Diocesi di Teramo-Atri

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Diocesi di Teramo-Atri
Dioecesis Aprutina seu Teramensis-Hatriensis seu Atriensis
Chiesa latina

Duomo di Teramo - facciata principale.jpg
vescovo Lorenzo Leuzzi
Sede Teramo

sede vacante
Teramo

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea dell'arcidiocesi di Pescara-Penne
Regione ecclesiastica Abruzzo-Molise
Provincia italiana di Termao
Collocazione geografica della diocesi
Nazione bandiera Italia
diocesi suffraganee
coadiutore
vicario Davide Pagnottella
provicario
generale
ausiliari

Vescovi emeriti:

Antonio Nuzzi
Parrocchie 187 (10 vicariati )
Sacerdoti

199 di cui 121 secolari e 78 regolari
1.206 battezzati per sacerdote

84 religiosi 177 religiose 11 diaconi
248.000 abitanti in 1.480 km²
240.000 battezzati (96,8% del totale)
Eretta V secolo
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Piazza Martiri della Libertà 14, 64100 Teramo
tel. +390861253001 fax. 0861 244962 @

Sito ufficiale
Scheda su gcatholic.org riferiti al 2010

Dati dall'annuario pontificio 2011 riferiti al 2010 Scheda
Chiesa cattolica in Italia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica
La concattedrale di Atri
Torre campanaria del Duomo di Teramo

La diocesi di Teramo-Atri (in latino Dioecesis Aprutina seu Teramensis-Hatriensis seu Atriensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Pescara-Penne e appartenente alla regione ecclesiastica Abruzzo-Molise. Nel 2010 contava 240.000 battezzati su 248.000 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Lorenzo Leuzzi.

Ne sono patroni san Berardo da Pagliara (per Teramo) e santa Reparata (per Atri).

Territorio

Il territorio della diocesi comprende 125 parrocchie che coprono 37 comuni della provincia di Teramo: Alba Adriatica, Atri, Basciano, Bellante, Canzano, Castellalto, Castelli, Colledara, Civitella del Tronto, Controguerra, Corropoli, Cortino, Crognaleto, Fano Adriano, Giulianova, Isola del Gran Sasso d'Italia, Montorio al Vomano, Morro d'Oro, Mosciano Sant'Angelo, Nereto, Notaresco, Pietracamela, Pineto, Roseto degli Abruzzi, Sant'Omero, Silvi, Teramo, Torano Nuovo e Tossicia.

La sede vescovile è Teramo dove si trova la Cattedrale di Santa Maria Assunta, che fu ricostruita, sul sito di una precedente andata distrutta, dal vescovo Guido II e consacrata nel 1176. Ad Atri si trova la concattedrale di Santa Maria Assunta, menzionata per la prima volta in una bolla del 1140 di papa Innocenzo II.

Le parrocchie sono raggruppate in 10 vicariati foranei: Teramo, Atri, Campli, Giulianova, Isola del Gran Sasso d'Italia, Montorio al Vomano, Nereto, Roseto degli Abruzzi, Sant'Atto e Torricella Sicura.

Storia

Secondo la tradizione, la diocesi di Teramo fu eretta da San Pietro, ma più probabilmente ha avuto origine tra il II e il IV secolo: in una bolla di papa Anastasio IV (1153) si ricorda che la giurisdizione episcopale del vescovo di Teramo si estendeva sul territorio compreso tra i fiumi Tronto e Vomano, i Monti della Laga e il mare Adriatico.

A metà del XIII secolo il vescovo Matteo I, catturato durante una incursione degli ascolani, venne poi liberato per intercessone di papa Innocenzo IV.

Atri venne elevata a sede vescovile il 1º aprile 1251 ma, neanche un anno dopo (il 15 marzo 1252), venne unita aeque principaliter alla diocesi di Penne.

Il 1º luglio 1949 Penne andò a formare una nuova diocesi con Pescara mentre Atri venne unita aeque principaliter a Teramo: il vescovo di Teramo, Gilla Vincenzo Gremigni, divenne così capo delle diocesi di Teramo e Atri, sempre soggette alla Santa Sede.

Il 30 settembre 1986 le diocesi furono unite in forma piena nella diocesi di Teramo-Atri, non più immediatamente soggetta alla Santa Sede ma suffraganea dell'arcidiocesi di Pescara-Penne.

Cronotassi dei vescovi

Vescovi di Teramo

Vescovi di Teramo e Atri

Vescovi di Teramo-Atri

Statistiche

La diocesi al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 248.000 persone contava 240.000 battezzati, corrispondenti al 96,8 % del totale.

Fonti
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.