Museo Capitolare di Atri

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Museo Capitolare di Atri
Atri MuCap Chiostro.jpg
Chiostro (sede del Museo)
Categoria Musei della Cattedrale
Stato bandiera Italia
Regione ecclesiastica Regione ecclesiastica Abruzzo-Molise
Regione Stemma Abruzzo
Provincia Teramo
Comune Atri
Località o frazione {{{Località}}}
Diocesi Diocesi di Teramo-Atri
Indirizzo Via dei Musei
64032 Atri (TE)
Telefono +39 085 8798140
Fax +39 085 8798825
Posta elettronica museo@museocapitolareatri.it
Sito web [1]
Proprietà Capitolo della Cattedrale
Tipologia arte sacra, arte sacra contemporanea
Contenuti arredi sacri, ceramiche, codici miniati, dipinti, incunaboli, libri antichi a stampa, paramenti sacri, reperti archeologici, sculture, suppellettile liturgica, tessuti
Servizi accoglienza al pubblico, biglietteria, bookshop, guardaroba, visite guidate
Sistema museale di appartenenza
Sede Museo Monastero cistercense, chiostro, piano superiore
Datazione sede XII secolo
Sede Museo 2°
Datazione sede 2°
Fondatori mons. Raffaele Tini
Data di fondazione 1912
Note
{{{Note}}}
Coordinate geografiche
<span class="geo-dms" title="Mappe, foto aeree ed altre informazioni per Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.">Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. / {{{latitudine_d}}}, {{{longitudine_d}}} {{{{{sigla paese}}}}}

Il Museo Capitolare di Atri (Teramo) è allestito al piano superiore del chiostro dell'antico Monastero cistercense (XII secolo), divenuto nel XV secolo residenza dei canonici e situato a ridosso del Duomo. Il Museo venne istituito nel 1912, per volere di mons. Raffaele Tini, per conservare, valorizzare e promuovere la conoscenza del patrimonio storico-artistico, proveniente dalla Concattedrale di Santa Maria Assunta e dal territorio atriano.

Percorso espositivo ed opere

L'itinerario museale si sviluppa in otto sezioni espositive, lungo il quale sono presentate opere e suppellettile liturgica, databili dal XIII al XX secolo ed ordinate per tipologia.

Sezione I - Arredi sacri

La sezione conserva alcuni arredi, provenienti dal Duomo. Di rilievo:

Sezione II - Codici ed incunaboli

La sezione ospita i codici miniati e gli incunaboli, provenienti sia dall'Archivio capitolare, sia dal Palazzo Acquaviva, tra i quali si segnala:

  • Messale dei Frati Minori (seconda metà del XIII secolo), tempera, inchiostro su pergamena, opera di miniatori abruzzesi.
  • Messale dei Duchi Acquaviva (prima metà del XV secolo) con miniature d'ispirazione gotica, realizzati a tempera e inchiostro su pergamena.[1]
  • Decretali di Bonifacio VIII commentati da Giovanni d'Andrea, con l'aggiunta in uno di essi, dell'Incunabolo B 1 con il testo Super arboribus consanguinitatis et affinitatis (1470), dello stesso Giovanni d'Andrea, stampati a Magonza nella tipografia di Giovanni Faust e Peter Schöffer, socio di Gutemherg.

Sezione III - Paramenti e tessuti

La sezione presenta alcuni paramenti sacri e tessuti di notevole pregio, tra i quali spiccano:

Sezione IV - Dipinti e sculture

La sezione conserva interessanti opere databili dal XIII al XVII secolo. Di rilievo:

Anonimo scultore abruzzese, Polittico con Madonna con Gesù Bambino e quattro santi (fine XV secolo), legno scolpito intagliato policromato e dorato

Sezione V - Ceramica

La sezione ospita la collezione di ceramiche abruzzesi, prodotte sia a Castelli (XVI - XIX secolo), sia in altre località (Bussi, Lanciano, Atri e Torre de Passeri). Sono 160 i pezzi esposti, alcuni realizzati dalle più famose botteghe ceramiste castellane: Grue, Cappelletti, Fuina e Gentili. Fra questi si segnalano:

Carlo Antonio Grue, Piatto con Sant'Antonio abate (fine XVII - inizio XVIII secolo), ceramica

Sezione VI - Coroplastica

La sezione, dedicata alle terrecotte, è collegata con la precedente e presenta opere, databili dal XIII al XVI secolo. Di particolare pregio:

Sezione VII - Oreficeria ed argenteria

Nella sezione espone oltre un centinaio di oggetti liturgici, databili dal XIII al XX secolo, provenienti per la maggior parte dalla Concattedrale, ma anche da altre chiese del territorio. Di rilievo:

Valerio e Teodosio Conci, Busto di santa Reparata (1603), argento sbalzato, cesellato e dorato

Sezione VIII - Collezione Illuminati

La sezione inaugurata nel 1994 è costituita da alcuni opere dello scultore atriano Tommaso Illuminati (1883 - 1972), donate al Museo nel 1988 dai figli dell'artista. Tra queste si si possono ammirare:

Vi sono, inoltre, esposti due dipinti realizzati intorno al 1930:

Galleria fotografica

Note
Bibliografia
  • Capitolo Concattedrale di Atri (a cura di), Museo Capitolare di Atri, Editore Polis, Atri 2010
  • Gabriele Crepaldi, Guida ai Musei, Editore Mondadori, Milano 2007, p. 268
  • Erminia Giacomini Miari, Paola Mariani, Musei religiosi in Italia, Editore Touring, Milano 2005, pp. 23 - 24 ISBN 9788836536535
  • Enrico Santangelo, Il Duomo di Atri e il Museo Capitolare, Editore Carsa, 2011
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.