Francesco Sacrati

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Francesco Sacrati
Scanner EM090.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Francesco Sacrati.jpg

Ottavio Leoni ritratto (1621)
'
Titolo cardinalizio
Età alla morte 56 anni
Nascita Ferrara
1567
Morte Roma
6 settembre 1623
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale in data sconosciuta
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 5 novembre 1612 da Paolo V
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile Roma, 21 dicembre 1612 dal cardinal Scipione Caffarelli-Borghese
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
19 aprile 1621 da Gregorio XV (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Francesco Sacrati (Ferrara, 1567; † Roma, 6 settembre 1623) è stato un cardinale e arcivescovo italiano.

Cenni biografici

Nacque a Ferrara nel 1567, figlio del marchese Tommaso Sacrati e di Camilla Sacrati. Ebbe un fratello, Alfonso Sacrati, che divenne vescovo di Comacchio.

Si addottorò in utroque iure a Bologna.

Fu nominato referendario del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica nel 1595. Il 5 ottobre dell'anno seguente fu nominato governatore di Fano. Nel 1600 accompagnò il cardinal nipote Pietro Aldobrandini a Firenze per dare il benvenuto alla regina Maria de' Medici, consorte del re Enrico IV di Francia.

Il 5 novembre 1612 fu nominato arcivescovo titolare di Damasco e consacrato il 31 dicembre nella Cappella Sistina dal cardinal Scipione Caffarelli-Borghese, assistito dal patriarca titolare di Gerusalemme Fabio Blondus de Montealto e da mons. Vulpiano Volpi, arcivescovo di Chieti. Il 12 febbraio 1621 divenne prefetto della Dataria Apostolica.

Nel concistoro del 19 aprile 1621 papa Gregorio XV lo creò cardinale, e il 17 maggio ricevette la berretta rossa con il titolo cardinalizio di cardinale presbitero di San Matteo in Merulana.

Fu commendatore dell'Ordine di Malta e abate commendatario di San Giovanni in Castagneto. Nel 1622 fu trasferito alla sede vescovile di Cesena con il titolo personale di arcivescovo. Partecipò al conclave del 1623 che elesse papa Urbano VIII.

Morì a Roma il 6 settembre 1623 e fu sepolto nella chiesa di Santa Maria dell'Anima.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Arcivescovo titolare di Damasco Successore: Archbishop CoA PioM.svg
Decio Carafa 5 novembre 1612 - 23 maggio 1622 Agostino Morosini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Decio Carafa {{{data}}} Agostino Morosini
Predecessore: Datario di Sua Santità Successore: Emblem Holy See.svg
Michelangelo Tonti 12 febbraio 1621 - 6 settembre 1623 Giacomo Cavalieri I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Michelangelo Tonti {{{data}}} Giacomo Cavalieri
Predecessore: Cardinale presbitero di San Matteo in Merulana Successore: CardinalCoA PioM.svg
Francesco Sforza di Santa Fiora 17 maggio 1621 - 6 settembre 1623 Francesco Maria Mancini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco Sforza di Santa Fiora {{{data}}} Francesco Maria Mancini
Predecessore: Vescovo di Cesena
(titolo personale di arcivescovo)
Successore: Stemma vescovo.png
Michelangelo Tonti 23 maggio 1622 - 6 settembre 1623 Lorenzo Campeggi Ch I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Michelangelo Tonti {{{data}}} Lorenzo Campeggi Ch
Bibliografia
  • Lorenzo Cardella, Memorie storiche de' cardinali della Santa Romana Chiesa. Roma: Stamperia Pagliarini, 1793, vol. 6, p. 223 ss., online

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.