Giovanni Evangelista Pallotta

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Giovanni Evangelista Pallotta
04 PALLOTTA Giov Ev 22081620.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

1587 JOANNES EVANGELISTA PALEOTTUS - PALLOTTA GIOVANNI EVANGELISTA.JPG

'
Titolo cardinalizio
{{{titolo}}}
Età alla morte 72 anni
Nascita Caldarola
febbraio 1548
Morte Roma
22 agosto 1620
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 1571 ca.
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile 13 settembre 1587
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
18 dicembre 1587 da Sisto V (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Giovanni Evangelista Pallotta (Caldarola, febbraio 1548; † Roma, 22 agosto 1620) è stato un cardinale e arcivescovo italiano.

Cenni biografici

Nacque a Caldarola (diocesi di Camerino) nel febbraio 1548 da Desiderio e da Domenica Cianfortini, primogenito di cinque fratelli; dopo di lui: Girolama, Domenica, Elisea e Martino, da cui nacque Giovanni Battista, creato cardinale da Urbano VIII.

Entrò in seminario a Macerata intorno al 1563. Verso il 1571 fu ordinato sacerdote e gli fu affidata la chiesa di san Martino. In quegli anni conobbe Felice Peretti, con il quale strinse amicizia. Eletto papa con il nome di Sisto V, fu creato da questi cameriere segreto. Il 4 luglio 1586 fu nominato datario e l'11 luglio dell'anno seguente, con il padre e il fratello Martino, gli fu conferita la cittadinanza romana.

L'11 settembre 1587 fu nominato arcivescovo di Cosenza, fu consacrato il 13 settembre a Roma nella basilica dei Santi XII Apostoli dal cardinal Costanzo da Sarnano, O.F.M. Conv., assistito da mons. Ladislao Aquino, vescovo di Venafro, e da mons. Ottavio Paravicini, vescovo di Alessandria.

Fu creato cardinale nel concistoro del 18 dicembre 1587, e il 15 gennaio dell'anno seguente ricevette la porpora con il titolo di cardinale presbitero di San Matteo in Merulana. Fu in seguito protodatario e arciprete della stessa Basilica Vaticana.

Passò poi al titolo di San Lorenzo in Lucina nel 1611. Sotto il pontificato di Paolo V optò per il titolo di cardinale vescovo di Frascati.

Intervenne a sei conclavi, partecipando all'elezione di Urbano VII, Gregorio XIV, Innocenzo IX, Clemente VIII, Leone XI e Paolo V.

Pochi mesi prima di morire, Pallotta passò alla sede suburbicaria di Porto-Santa Rufina, titolo di tutti i cardinali decani. Morì a Roma il 22 agosto 1620 e fu sepolto a Caldarola nella chiesa del monastero di S. Caterina.

Successione apostolica

Predecessore: Arcivescovo di Cosenza Successore: CardinalCoA PioM.svg
Silvio Passerini 11 settembre 1587 - 5 aprile 1591 Giovanni Battista Costanzo I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Silvio Passerini {{{data}}} Giovanni Battista Costanzo
Predecessore: Cardinale presbitero di San Matteo in Merulana Successore: CardinalCoA PioM.svg
Decio Azzolini seniore 15 gennaio 1588 - 16 giugno 1603 Giovanni Delfino I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Decio Azzolini seniore {{{data}}} Giovanni Delfino
Predecessore: Arciprete della Basilica di San Pietro Successore: Petersdom von Engelsburg gesehen.jpg
Alessandro Farnese il Giovane 1589 - 22 agosto 1620 Scipione Caffarelli-Borghese I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Alessandro Farnese il Giovane {{{data}}} Scipione Caffarelli-Borghese
Predecessore: Cardinale presbitero di San Lorenzo in Lucina Successore: CardinalCoA PioM.svg
Girolamo Bernerio, O.P. 16 giugno 1603 - 24 gennaio 1611 Gregorio Petrocchini, O.S.A. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Girolamo Bernerio, O.P. {{{data}}} Gregorio Petrocchini, O.S.A.
Predecessore: Cardinale vescovo di Frascati Successore: CardinalCoA PioM.svg
Mariano Pierbenedetti 24 gennaio 1611 - 6 aprile 1620 Francesco Sforza I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Mariano Pierbenedetti {{{data}}} Francesco Sforza
Predecessore: Cardinale vescovo di Porto-Santa Rufina Successore: CardinalCoA PioM.svg
Antonio Maria Gallo 6 aprile 1620 - 22 agosto 1620 Benedetto Giustiniani I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Antonio Maria Gallo {{{data}}} Benedetto Giustiniani
Bibliografia
  • Antonio D'Amico, Dizionario Biografico degli Italiani, Vol. 80, 2014, online

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.