San Lorenzo in Lucina (titolo cardinalizio)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
San Lorenzo in Lucina
StemmaPapaFrancesco 18-03-2013.jpg        Stemma cardinale.png
Titolo presbiterale
San Lorenzo in Lucina
Roma, Basilica di San Lorenzo in Lucina
Titolare Albert Malcolm Ranjith Patabendige Don
vacante
Istituzione 112 da papa Evaristo
Istituzione {{{istituita}}} da papa Evaristo
Data soppressione
Data soppressione {{{soppressa}}}
Dedicazione San Lorenzo
Sede Basilica di San Lorenzo in Lucina
{{{note}}}
Collegamenti esterni
Dati dall'annuario pontificio
Scheda su gcatholic.org
Scheda su Salvador Miranda

San Lorenzo in Lucina è un titolo cardinalizio, che insiste sulla Basilica di San Lorenzo in Lucina, a Roma. Attualmente ne è titolare il cardinale singalese Albert Malcolm Ranjith Patabendige Don.

Storia

Probabilmente, con un altro nome, fu uno fra quelli istituiti da papa Evaristo intorno al 112; nella chiesa legata al titolo Lucinae, nel 366, avvenne l’elezione di papa Damaso I. In seguito, intorno al 684, il titolo fu confermato da papa Benedetto II.

È conosciuto col nome attuale fin dalla fine dell’VIII secolo. Secondo il catalogo di Pietro Mallio, stilato sotto il pontificato di papa Alessandro III, il titolo era collegato alla Basilica di San Lorenzo fuori le mura ed i suoi preti vi celebravano messa a turno.

Per secoli è stata usanza che questo titolo fosse assegnato al cardinale presbitero più anziano, il protoprete.

Tra i cardinali titolari, tre sono stati eletti papi: Gregorio VIII (1187), Onorio III (1216-1227), Innocenzo IV (1243-1254)

Titolari

Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.