Julio Murat

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Julio Murat
Arcivescovo
Coat of arms of Julio Murat.svg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
In manus tuas

Julio Murat.jpg

(Foto da vaticannews)
Titolo
Vescovo titolare di Orange (titolo personale di arcivescovo)
Incarichi attuali
Età attuale 62 anni
Nascita Karsiyaka
18 agosto 1961
Morte
Sepoltura
Appartenenza Arcidiocesi di Smirne
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Roma, 25 maggio 1986 da Giovanni Paolo II
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo 27 gennaio 2012 da papa Benedetto XVI
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Basilica di Sant'Apollinare (Roma), 3 marzo 2012 da Tarcisio Bertone
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale da
Cardinale da
Cardinale elettore
Incarichi passati
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Julio Murat (Karsiyaka, 18 agosto 1961) è un arcivescovo e nunzio apostolico turco.

Biografia

Julio Murat è nato a Karsiyaka (Arcidiocesi di Smirne, Turchia) il 18 agosto 1961.

Formazione e ministero sacerdotale

Julio Murat iniziò la sua preparazione sacerdotale a Roma, dove è stato ordinato sacerdote il 25 maggio 1986 per Imposizione delle mani di Giovanni Paolo II nella Basilica di San Pietro in Vaticano ed incardinato nell' Arcidiocesi di Smirne.

Dopo l'ordinazione continuò gli studi in Diritto canonico presso la Pontificio Ateneo Urbaniano. Nel 1991 completò i suoi studi con la dissertazione dottorale "I diritti soggettivi della buona fama e dell'intimità codificati nel Canone 220". Nel 1992 si è laureato per il servizio diplomatico presso la Pontificia Accademia Ecclesiastica.

Entrato nel Servizio diplomatico della Santa Sede il 1° gennaio 1994, ha prestato successivamente la propria opera presso le Rappresentanze Pontificie in Indonesia, Pakistan, Bielorussia, Austria e infine, dal gennaio 2003, nella Sezione per i Rapporti con gli Stati Segreteria di Stato della Santa Sede. Conosce le seguenti lingue: italiano, francese, inglese, tedesco, greco.

Ministero episcopale

Il 27 gennaio 2012 papa Benedetto XVI lo ha nominato nunzio apostolico in Zambia, elevandolo in pari tempo alla sede titolare di Orange, con dignità di Arcivescovo.[1] Fu consacrato il 3 marzo 2012 a Roma, dal Cardinal Segretario di StatoTarcisio Bertone. Il 6 giugno 2012 è anche stato nominato nunzio apostolico in Malawi.

Il 24 marzo 2018 viene trasferito a nunzio apostolico in Camerun, dal 29 marzo anche in Guinea Equatoriale.

Il 9 novembre 2022 viene traferito come nunzio apostolico in Svezia e in Islanda. Dal 25 gennaio 2023 è anche nunzio apostolico in Danimarca, dal 7 marzo 2023 anche in Finlandia, dal 16 marzo anche in Norvegia.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo titolare di Orange
(titolo personale di arcivescovo)
Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
- 27 gennaio 2012 - 3 marzo 2023 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} in carica
Predecessore: Nunzio apostolico in Zambia Successore: Flag of the Vatican City.svg
Nicola Girasoli 27 gennaio 2012 - 24 marzo 2018 Gianfranco Gallone I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Nicola Girasoli {{{data}}} Gianfranco Gallone
Predecessore: Nunzio apostolico in Malawi Successore: Flag of the Vatican City.svg
Nicola Girasoli 6 giugno 2012 - 24 marzo 2018 Gianfranco Gallone I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Nicola Girasoli {{{data}}} Gianfranco Gallone
Predecessore: Nunzio apostolico in Camerun Successore: Flag of the Vatican City.svg
Piero Pioppo 24 marzo 2018 - 9 novembre 2022 José Avelino Bettencourt I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Piero Pioppo {{{data}}} José Avelino Bettencourt
Predecessore: Nunzio apostolico in Guinea Equatoriale Successore: Flag of the Vatican City.svg
Piero Pioppo 29 marzo 2018 - 9 novembre 2022 José Avelino Bettencourt I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Piero Pioppo {{{data}}} José Avelino Bettencourt
Predecessore: Nunzio apostolico in Svezia e in Islanda Successore: Flag of the Vatican City.svg
James Patrick Green dal 9 novembre 2022 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
James Patrick Green {{{data}}} in carica
Predecessore: Nunzio apostolico in Danimarca Successore: Flag of the Vatican City.svg
James Patrick Green dal 25 gennaio 2023 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
James Patrick Green {{{data}}} in carica
Predecessore: Nunzio apostolico in Finlandia Successore: Flag of the Vatican City.svg
James Patrick Green dal 7 marzo 2023 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
James Patrick Green {{{data}}} in carica
Predecessore: Nunzio apostolico in Norvegia Successore: Flag of the Vatican City.svg
James Patrick Green dal 16 marzo 2023 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
James Patrick Green {{{data}}} in carica
Note
  1. Rinunce e nomine, 27.01.2012, online.