Luigi di Canossa

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Luigi di Canossa
Cardinale
Stemma Cardinale di Canossa.jpg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
Sola virtus invicta

Cardinale Luigi di Canossa.png

Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 90 anni
Nascita Verona
20 aprile 1809
Morte Verona
12 marzo 1900
Sepoltura Cimitero di Verona
Appartenenza Compagnia di Gesù
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Modena, 1841
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo 30 settembre 1861 da papa Pio IX
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile cattedrale di Verona, 23 gennaio 1862 dal vescovo Benedetto Riccabona de Reinchenfels
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
12 marzo 1877 da Pio IX (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 23 anni
Cardinale elettore
Incarichi ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Luigi di Canossa (Verona, 20 aprile 1809; † Verona, 12 marzo 1900) è stato un cardinale e vescovo italiano.

Cenni biografici

Nato a Verona, da una famiglia nobile. Figlio maggiore del marchese Bonifacio Vincenzo Baldassare di Canossa (1776-1858), marchese di Canossa, consigliere privato imperiale, e la sua prima moglie, Francesca de' Castiglioni (1786-1823). Nipote di Santa Maddalena di Canossa (1774-1835). È anche elencato come Canossa, Luigi Filippo.

Formazione e ministero sacerdotale

Studi iniziali a Verona. Sebbene abbia frequentato l'Oratorio di San Lorenzo da giovane, è stata apparentemente una rottura d'amore che lo ha fatto entrare in seminario (ca.1832). Alla fine del 1836 si trasferì a Roma dove entrò nella Compagnia di Gesù (Gesuiti) il 25 marzo 1837; emise i voti religiosi nel 1839; studiò poi presso il Collegio Romano dal 1839 al 1841, conseguendo il dottorato in teologia.

Ordinato presbitero nel 1841 a Modena. Insegnò nelle istituzioni gesuite e predicò esercizi spirituali in diverse città italiane. Prefetto degli studi presso la Scuola dei Gesuiti a Reggio Emilia. Lasciò l'ordine a causa di una malattia nel 1847, senza aver preso i voti definitivi come gesuita. Fu incardinato nella diocesi di Verona; canonico del capitolo della cattedrale nel 1857, fu responsabile della biblioteca e delle opere caritative diocesane.

Ministero episcopale

Presentato per la diocesi di Verona dall'imperatore austriaco il 24 agosto 1861, venne eletto vescovo di Verona il 30 settembre 1861. Consacrato il 23 gennaio 1862, nella cattedrale di Verona, da Benedetto Riccabona de Reichenfels (ch), vescovo di Trento, assistito da Manfredo Giovanni Battista Bellati (ch), vescovo di Ceneda, e da Giovanni Corti (ch), vescovo di Mantova. Partecipò al Concilio Vaticano I, 1869-1870. Ha rifiutato la promozione alla sede metropolitana di Bologna per il suo attaccamento alla diocesi di Verona.

Cardinalato

Creato cardinale presbitero nel concistoro del 12 marzo 1877; ricevette la berretta rossa il 15 marzo 1877 e il titolo di San Marcello il 20 marzo 1877. Partecipò al conclave del 1878, che elesse papa Leone XIII. Soffrì di un'apoplessia nel 1891, che diminuì la sua forze.

Morte

Morto il 12 marzo 1900 a Verona, fu esposto nel duomo di Verona e sepolto nel cimitero di quella città. Al momento della sua morte, era il cardinale più anziano. Un monumento alla sua memoria è stato eretto sulla parete nord della navata del duomo di Verona.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Verona Successore: BishopCoA PioM.svg
Benedetto Riccabona de Reinchenfels 30 settembre 1861 - 12 marzo 1900 Bartolomeo Bacilieri I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Benedetto Riccabona de Reinchenfels {{{data}}} Bartolomeo Bacilieri
Predecessore: Cardinale presbitero di San Marcello Successore: CardinalCoA PioM.svg
Salvatore Nobili Vitelleschi 20 marzo 1877 - 12 marzo 1900 Casimiro Gennari I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Salvatore Nobili Vitelleschi {{{data}}} Casimiro Gennari
Voci correlate