Nicolò Maria Antonelli

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Nicolò Maria Antonelli
Stemma ANTONELLI Giacomo 108.jpeg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Nicolò Antonelli.png.jpg

{{{motto}}}
Titolo cardinalizio
{{{titolo}}}
Età alla morte 69 anni
Nascita Pergola
8 luglio 1698
Morte Roma
25 settembre 1767
Sepoltura Basilica di San Giovanni in Laterano (Roma)
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale in data sconosciuta
Ordinazione presbiterale [[]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo
nominato arcivescovo
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile non si hanno informazioni
Consacrazione vescovile [[ ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
24 settembre 1759 da Clemente XIII (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Nicolò Maria Antonelli, anche Nicola o Nicolao (Pergola, 8 luglio 1698; † Roma, 25 settembre 1767) è stato un cardinale e scrittore italiano.

Cenni biografici

Nicolò Maria nacque l'8 luglio 1698 a Pergola, nel casato originario di Gubbio, che dal 1622 era iscritta nel registro delle famiglie nobili di Senigallia. Era secondogenito del conte Francesco, governatore della fortezza di Pergola e della moglie Lucrezia Tafani. Gli altri fratelli furono Filippo iuniore e Bonaventura. Il nipote Leonardo Antonelli fu creato cardinale nel 1775, alla morte dello zio ne ereditò l'importate biblioteca.

Studiò presso gli Scolopi al Collegio dei Nobili di Urbino e poi a Roma nel Collegio Nazzareno, ove si perfezionò nelle lingue latina e greca. Approfondì lo studio delle lingue antiche del Medio Oriente.

Intrapresa la carriera curiale, nel maggio 1730 fu nominato segretario di Propaganda Fide, da cui il soprannome "Papa Rosso" e fu direttore della stamperia di questa congregazione. In particolare si occupò della stampa di testi in lingue orientali.

Nel marzo 1733 fu nominato prefetto dell'Archivio Segreto Vaticano e degli archivi di Castel Sant'Angelo. Dal 1741 fu segretario della Congregazione sopra la correzione dei libri della Chiesa orientale. Nello stesso anno diventò membro della commissione per la riforma del breviario, incarico che lo tenne occupato per diversi anni. Dal 1744 fino al 1757 diresse il segretariato della Congregazione Concistoriale e del sacro collegio dei cardinali. Fu molto stimato in Curia per la sua vasta cultura e la sua brillante attività intellettuale.

Fu creato cardinale da papa Clemente XIII nel concistoro del 24 settembre 1759 e il 19 novembre seguente ricevette la berretta rossa e il titolo presbiterale dei Santi Nereo e Achilleo. Nel 1760 fu nominato prefetto della Congregazione per le indulgenze e le sacre reliquie e l'anno successivo della Congregazione per la correzione dei libri delle Chiese orientali.

Morì il 25 settembre 1767 a Roma. I suoi resti riposano nella basilica di San Giovanni in Laterano (Roma) nella seconda navata a sinistra.

Opere

  • De titulis quos S. Evaristus romanis presbyteris distribuit, Roma, 1725. Una dotta dissertazione in difesa del carattere parrocchiale delle chiese della Roma primitiva.
  • Ragioni della sede apostolica sopra il ducato di Parma e Piacenza, esposte a, Sovrani e Principi d'Europa, Roma, 1741. Opera voluta per affermare la supremazia feudale della Chiesa su Parma e Piacenza, contro le mire imperiali.
  • Vetus missale Romanum monasticum lateranense cum praefationibus, notis et appendice, Romae, 1754
  • (LA) Sancti Patris Nostri Jacobi Episcopi Nisibeni Sermones su books.google.ch, Roma, 1756. Con testo armeno e traduzione latina a fronte, furono pubblicati per la prima volta i discorsi di uno dei più antichi Padri della Chiesa, il siriaco Afraate, col nome di Iacobus de Nisibus.

Successione degli incarichi

Predecessore: Segretario della Congregazione sopra la Correzione dei Libri della Chiesa Orientale Successore: Emblem Holy See.svg
? 1º gennaio 1741 - 24 settembre 1759 Mario Compagnoni Marefoschi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
? {{{data}}} Mario Compagnoni Marefoschi
Predecessore: Segretario della Congregazione Concistoriale Successore: Emblem Holy See.svg
Giuseppe Livizzani Mulazzani 3 febbraio 1744 - 1º marzo 1757 Leonardo Antonelli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giuseppe Livizzani Mulazzani {{{data}}} Leonardo Antonelli
Predecessore: Segretario del Collegio Cardinalizio Successore: Emblem Holy See.svg
Giuseppe Livizzani Mulazzani 3 febbraio 1744 - 1º marzo 1757 Leonardo Antonelli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giuseppe Livizzani Mulazzani {{{data}}} Leonardo Antonelli
Predecessore: Reggente della Penitenzieria Apostolica Successore: Emblem Holy See.svg
Innocenzo Conti 1º dicembre 1753 - 1º marzo 1757 Pietro Francesco Bussi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Innocenzo Conti {{{data}}} Pietro Francesco Bussi
Predecessore: Segretario della Congregazione di Propaganda Fide Successore: Emblem Holy See.svg
Filippo Maria de Monti
Alessandro Tanara
1º marzo 1757- 24 settembre 1759 Mario Compagnoni Marefoschi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Filippo Maria de Monti
Alessandro Tanara
{{{data}}} Mario Compagnoni Marefoschi
Predecessore: Cardinale presbitero dei Santi Nereo e Achilleo Successore: CardinalCoA PioM.svg
Pierre Guérin de Tencin 19 novembre 1759 - 25 settembre 1767 Lazzaro Opizio Pallavicini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Pierre Guérin de Tencin {{{data}}} Lazzaro Opizio Pallavicini
Predecessore: Prefetto della Congregazione per le Indulgenze e le Sacre Reliquie Successore: Emblem Holy See.svg
Joaquín Fernández de Portocarrero 22 giugno 1760 - 25 settembre 1767 Ludovico Calini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Joaquín Fernández de Portocarrero {{{data}}} Ludovico Calini
Predecessore: Segretario dei Brevi Apostolici Successore: Emblem Holy See.svg
Domenico Silvio Passionei 5 agosto 1761 - 25 settembre 1767 Andrea Negroni I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Domenico Silvio Passionei {{{data}}} Andrea Negroni
Predecessore: Prefetto della Congregazione sopra la Correzione dei Libri della Chiesa Orientale Successore: Emblem Holy See.svg
Fortunato Tamburini 9 agosto 1761 - 25 settembre 1767 Giovanni Carlo Boschi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Fortunato Tamburini {{{data}}} Giovanni Carlo Boschi
Bibliografia
  • Elvira Gencarelli, ANTONELLI, Nicola Maria su treccani.it, Treccani Dizionario degli Italiani, 1961 URL consultato il 23-02-2019

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.