Odoardo Farnese

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Odoardo Farnese (cardinale))
Odoardo Farnese
Scanner D971.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Odoardo Farnese.jpeg

'
Titolo cardinalizio
{{{titolo}}}
Età alla morte 52 anni
Nascita Roma
7 dicembre 1573
Morte Parma
21 febbraio 1626
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 21 gennaio 1621
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile Roma, 2 luglio 1621 dal cardinal Roberto Bellarmino
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
6 marzo 1591 da Gregorio XIV (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Odoardo Farnese (Roma, 7 dicembre 1573; † Parma, 21 febbraio 1626) è stato un cardinale e vescovo italiano.

Cenni biografici

Nacque a Parma il 7 dicembre 1573, figlio terzogenito di Alessandro terzo duca di Parma e Piacenza, e di Maria d'Aviz del Portogallo. Suoi fratelli erano Margherita e Ranuccio, il quale succederà al padre nel Ducato di Parma e Piacenza. Il padre ebbe anche una figlia illegittima, Isabella Margherita da Catherine de Roquoi. Odoardo detto anche Edoardo era discendente diretto di papa Paolo III e pronipote del cardinale Alessandro Farnese il giovane.

Come cadetto della famiglia fu destinato alla carriera ecclesiastica. Nel 1580 fu mandato a Roma presso il prozio che si occupò direttamente della sua educazione. Il 2 marzo 1589 Alessandro Farnese morì, e dei suoi numerosi benefici al nipote fu assegnata solo la commenda dell'abbazia di Grottaferrata.

Due anni dopo, nel concistoro del 6 marzo 1591, fu creato cardinale diacono da papa Gregorio XIV. Partecipò al conclave di quell'anno che vide eletto papa Innocenzo IX e il 20 novembre ricevette la berretta rossa e il titolo di Sant'Adriano

Partecipò al conclave tenutosi l'anno seguente che elesse papa Clemente VIII (Ippolito Aldobrandini) anche grazie al suo voto. Il 13 maggio 1592 ebbe il protettorato del Regno di Aragona, il 14 ottobre la badia di Novara e il 25 novembre 1593 una pensione sul vescovato di Saragozza. Nonostante questi benefici Odoardo non poté fare mai a meno dell'integrazione finanziaria fornitagli dal fratello e restò sempre ben lontano dalle entrate del prozio.

Durante il pontificato di Clemente VIII, tra la famiglia Aldobrandini e i Farnese vi furono pessimi rapporti, nonostante il fratello avesse sposato una Aldobrandini. Le pessime relazione tra il cardinale e il papa furono anche segnate da fatti giudiziari che videro coinvolti Odoardo Farnese e l'ambasciatore spagnolo Juan Fernández Pacheco, marchese di Villena, contro il pontefice e i cardinali nipoti Pietro e Cinzio Aldobrandini.

Il 12 giugno 1595 optò per la diaconia di sant'Eustachio. Odoardo per lungo tempo esitò a prendere gli ordini maggiori. Il fratello duca e la sposa Margherita Aldobrandini dovettero attendere molto tempo prima di avere un figlio maschio che ne assicurasse la discendenza. Nel 1612 ebbero finalmente un figlio sano che chiamarono con il nome nello zio. Il 13 novembre 1612 passò alla diaconia di santa Maria in via Lata.

Passati alcuni anni e accertato che la discendenza del casato era assicurata, l'11 gennaio 1621 si decise a prendere gli ordini maggiori. Prete ormai a tutti gli effetti, lasciò l'Ordine dei diaconi ed entrò in quello dei presbiteri. Il 3 marzo 1621 ebbe il titolo di cardinale vescovo di Sabina. Grande stimatore della compagnia di Gesù, fu consacrato il 2 luglio 1621 presso la chiesa del Gesù dal cardinal Roberto Bellarmino S.J., assistito da mons. Diofebo Farnese, patriarca titolare di Gerusalemme, e da mons. Galeazzo Sanvitale, arcivescovo di Bari. Il 27 settembre 1623 optò per la sede suburbicaria di Frascati.

Principe del ducato di Castro e Ronciglione, dal 1622 fu reggente del ducato di Parma fino alla morte, avvenuta a Parma il 21 febbraio 1626. La sua salma fu trasferita a Roma e inumata davanti all'altare maggiore della chiesa del Gesù.

Genealogia episcopale


Predecessore: Abate commendatario di Grottaferrata Successore: Quadrato trasparente.png
? marzo 1589 - 21 febbraio 1626 ? I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
? {{{data}}} ?
Predecessore: Cardinale diacono di Sant'Adriano al Foro Successore: CardinalCoA PioM.svg
Agostino Cusani 20 novembre 1591 - 12 giugno 1595 Francesco Mantica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Agostino Cusani {{{data}}} Francesco Mantica
Predecessore: Cardinale diacono di Sant'Eustachio Successore: CardinalCoA PioM.svg
Girolamo Mattei 12 giugno 1595 - 13 novembre 1617 Andrea Baroni Peretti Montalto I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Girolamo Mattei {{{data}}} Andrea Baroni Peretti Montalto
Predecessore: Cardinale diacono e presbitero di Santa Maria in Via Lata Successore: CardinalCoA PioM.svg
Francesco Sforza 13 novembre 1617 - 3 marzo 1621
Titolo presbiterale pro hac vice dall'11 gennaio 1621
Andrea Baroni Peretti Montalto I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco Sforza {{{data}}} Andrea Baroni Peretti Montalto
Predecessore: Cardinale vescovo di Sabina Successore: CardinalCoA PioM.svg
Pietro Aldobrandini 3 marzo 1621 - 27 settembre 1623 Bonifazio Bevilacqua Aldobrandini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Pietro Aldobrandini {{{data}}} Bonifazio Bevilacqua Aldobrandini
Predecessore: Cardinale vescovo di Frascati Successore: CardinalCoA PioM.svg
Federico Sforza 27 settembre 1623 - 21 febbraio 1626 Giovanni Battista Deti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Federico Sforza {{{data}}} Giovanni Battista Deti
Bibliografia
  • Roberto Zapperi , Dizionario Biografico degli Italiani, Vol. 45 1995, online

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.