Sigitas Tamkevičius

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Sigitas Tamkevičius, S.J.
Coat of arms of Sigitas Tamkevičius.svg.png
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Sigitas Tamkevičius.jpg

{{{didascalia}}}
Dominus illuminatio mea
Titolo cardinalizio
Cardinale presbitero di Sant'Angela Merici
Incarichi attuali
Età attuale 81 anni
Nascita Gudonys
7 novembre 1938
Morte
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[]]
Professione religiosa 1968
Ordinato diacono
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 18 aprile 1962 dal vescovo Petras Maželis
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 8 aprile 1991 da Papa Giovanni Paolo II
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Kaunas, 19 maggio 1991 dal card. arc. Vincentas Sladkevičius
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo 4 maggio 1996 da Papa Giovanni Paolo II
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
5 ottobre 2019 da Francesco (vedi)
Cardinale elettore NO (fino al 7 novembre 2018)
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Sigitas Tamkevičius (Gudonys, 7 novembre 1938) è un cardinale e arcivescovo lituano.

Biografia

È nato il 7 novembre 1938 a Gudonys, nella diocesi di Vilkaviškis, nella Lituania meridionale.

Dopo essersi diplomato alla scuola secondaria di Seirijai, nel 1955 entrò nel seminario dell'Arcidiocesi di Kaunas. Continuò gli studi di teologia e, dopo alcuni anni di servizio militare nell'esercito sovietico, si laureò in seminario nel 1962. Ricevette l'ordinazione presbiterle dal vescovo Petras Maželis, vescovo titolare di Celenderi e amministratore apostolico di Telšiai, il 18 aprile 1962. Negli anni seguenti è stato vicario nelle parrocchie di Alytus, Lazdijai, Kudirkos Naumiestis, Prienai e Simnas. Nel 1968 è entrato nella Compagnia di Gesù, che al tempo era illegale secondo la legge sovietica.

Tamkevičius è stato tra gli iniziatori delle petizioni per protestare contro le restrizioni discriminatorie del regime sovietico nei confronti del seminario sacerdotale di Kaunas. Per questo motivo le autorità sovietiche hanno proibito a Tamkevičius di esercitare il suo ministero sacerdotale e lo hanno costretto a lavorare in fabbrica e in un'area di bonifica per un anno.

Mentre era vicario nella parrocchia di Simnas, nel 1972 ha iniziato la pubblicazione clandestina della Cronaca della Chiesa cattolica della Lituania. La Cronaca ha registrato e reso pubblici in Occidente i fatti di discriminazione religiosa nella Lituania sovietica.

Nel 1978, insieme ad altri quattro sacerdoti lituani, ha anche dato vita al "Comitato cattolico per la difesa dei diritti dei credenti": un gruppo che ha denunciato al mondo la verità di ciò che avveniva dietro la cortina di ferro e si appellava, in particolare, ai contenuti della Dichiarazione di Helsinki.[1] (1975), sottoscritta anche dall'Unione Sovietica, in cui era compresa la libertà religiosa e vennero chiamati "difensori dei diritti" (pravozaschitniki).

Tamkevičius è stato parroco della parrocchia di Kybartai dal 1975 al 1983 e pur essendo strettamente controllato dal Kgb, la polizia politica sovietica, Tamkevičius ha curato la pubblicazione clandestina della Cronaca per 11 anni, fino al suo arresto avvenuto nel 1983. Processato con l'accusa di propaganda e agitazione antisovietica, è stato condannato a dieci anni di prigione e di esilio. Ha trascorso la pena detentiva nei campi di lavoro di Perm' e in Mordovia. Esiliato in Siberia nel 1988, è stato liberato dopo la svolta attuata dalla politica sovietica con la cosiddetta perestrojka.

La Conferenza Episcopale della Lituania ha nominato Tamkevičius alla carica di direttore spirituale nel Seminario sacerdotale di Kaunas nel 1989, divenendone poi rettore nel 1990.

L'8 maggio 1991, papa Giovanni Paolo II lo ha nominato vescovo ausiliare di Kaunas, assegnandogli la sede titolare di Turuda. Ha ricevuto la consacrazione episcopale il 19 maggio successivo, nella Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo a Kaunas, per imposizione delle mani del cardinale Vincentas Sladkevičius, M.I.C., arcivescovo metropolita di Kaunas, assistito dai co-consacranti monsignori Vladas Michelevicius, Antanas Vaičius, Romualdas Krikšciunas e Juozas Preikšas. Come suo motto episcopale, il neo vescovo Tamkevičius ha scelto Dominus illumimatio mea, cioè "Il Signore è mia luce", tratto dal salmo 27[26].

Il 4 maggio 1996 papa Wojtyła lo ha nominato arcivescovo metropolita di Kaunas, succedendo al dimissionario cardinale Sladkevičius, settantacinquenne. All'interno della Conferenza Episcopale della Lituania è stato sia presidente (1999-2002, 2005-2008 e 2008-2014) che vicepresidente (2002-2005).

L'11 luglio 2015 papa Francesco ha accettato la sua rinuncia al governo pastorale dell'arcidiocesi, presentata per raggiunti limiti d'età.[2]

Il 1º settembre 2019 papa Francesco ne ha annunciato la creazione a cardinale nel concistoro del 5 ottobre successivo.[3] Ha ricevuto il titolo di Sant'Angela Merici.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo titolare di Turuda Successore: BishopCoA PioM.svg
- 8 maggio 1991 - 4 maggio 1996 Eugenio Romero Pose I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Eugenio Romero Pose
Predecessore: Arcivescovo metropolita di Kaunas Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Vincentas Sladkevičius, M.I.C. 4 maggio 1996 - 11 giugno 2015 Lionginas Virbalas, S.J. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Vincentas Sladkevičius, M.I.C. {{{data}}} Lionginas Virbalas, S.J.
Predecessore: Presidente della Conferenza Episcopale della Lituania Successore: Mitra heráldica.svg
Audrys Juozas Bačkis 3 novembre 1999 - 20 settembre 2002 Audrys Juozas Bačkis I

Audrys Juozas Bačkis 20 settembre 2005 - 28 ottobre 2014 Gintaras Grušas II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Audrys Juozas Bačkis {{{data}}} Audrys Juozas Bačkis
Predecessore: Vicepresidente della Conferenza Episcopale della Lituania Successore: Mitra heráldica.svg
Audrys Juozas Bačkis 20 settembre 2002 - 20 settembre 2005 Audrys Juozas Bačkis I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Audrys Juozas Bačkis {{{data}}} Audrys Juozas Bačkis
Predecessore: Cardinale presbitero di Sant'Angela Merici Successore: CardinalCoA PioM.svg
Fernando Sebastián Aguilar, C.M.F. dal 5 ottobre 2019 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Fernando Sebastián Aguilar, C.M.F. {{{data}}} in carica
Note
  1. Gli accordi di Helsinki furono molto sostenuti dalla Santa Sede e fu proprio grazie alla mediazione vaticana che gli Usa accettarono la firma congiunta dei sovietici. Si tratta di uno degli episodi-chiave della cosiddetta Ostpolitik vaticana nel tentativo di creare ponti oltre il muro della guerra fredda.
  2. Rinunce e nomine. Rinuncia dell'Arcivescovo Metropolita di Kaunas (Lituania) e nomina del successore su press.vatican.va, Bollettino. Sala stampa della Santa Sede, 11 luglio 2015. URL consultato il 9 settembre 2019
  3. Annuncio di Concistoro il 5 ottobre per la creazione di nuovi Cardinali su press.vatican.va, Bollettino. Sala stampa della Santa Sede, 1º settembre 2019. URL consultato il 9 settembre 2019
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.