Armando Bortolaso

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Armando Bortolaso, S.D.B.
Vescovo
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

[[File:|250px]]

{{{didascalia}}}
Vitam pastorem
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte 92 anni
Nascita Villaganzerla di Castegnero
17 agosto 1926
Morte El Houssoun
8 gennaio 2019
Sepoltura
Appartenenza Società Salesiana di San Giovanni Bosco
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Gerusalemme, 15 luglio 1953
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 9 luglio 1992 da Giovanni Paolo II
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Cattedrale di Aleppo, 4 ottobre 1992 dal vescovo Guerino Dominique Picchi
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
Virgolette aperte.png
La politica attuale, perversa, vorrebbe svuotare il Medio Oriente dalla presenza dei cristiani, e lo fa con tutti i mezzi possibili, ma questa è una cosa terribile, che nuoce all'equilibrio culturale. Tanti musulmani vogliono i cristiani. Ad Aleppo, dove ho vissuto per tanti anni, avevo molti amici tra cui il muftì, che volevano i cristiani. “Che cosa sarebbe il Medio Oriente senza i cristiani?”, mi dicevano.
Virgolette chiuse.png
(mons. Armando Bortolaso, intervista su Famiglia Cristiana di Romina Gobbo del 29 settembre 2015)

Armando Bortolaso (Villaganzerla di Castegnero, 17 agosto 1926; † El Houssoun, 8 gennaio 2019) è stato un vescovo italiano, Vicario apostolico di Aleppo.

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

Nato a Villaganzerla di Castegnero, diocesi di Vicenza, il 17 agosto 1926, ebbe sin dagli anni giovanili una formazione salesiana con l'intento di svolgere attività missionaria. Giunse in Medio Oriente nel 1949 come chierico, ed iniziò il suo servizio a Istanbul, in Turchia. Fu ordinato sacerdote a Gerusalemme il 15 luglio 1953, dove esercitò la sua missione salesiana in varie case della Terra Santa. In seguito ad Aleppo, dove lo sopraggiunse la nomina vescovile.

Il ministero episcopale

Fu nominato Vescovo titolare di Rafanea da Giovanni Paolo II il 9 luglio 1992. Ricevette la consacrazione episcopale il 16 settembre dello stesso anno nella Cattedrale di Aleppo da mons. Guerino Dominique Picchi, vescovo titolare di Sebaste in Palaestina e Vicario apostolico di Aleppo a fine mandato; co-consacranti l'arcivescovo di Aleppo Néophytos Edelby, e l'arcivescovo di Ispahan Ignazio Bedini. Svolse l'incarico di Vicario apostolico di Aleppo fino al 21 novembre 2002 quando ne divenne vicario emerito. Fu fortemente legato al movimento dei Focolarini, e svolse un ruolo di animazione tra i vescovi amici del movimento, sia a livello locale, sia regionale, internazionale ed anche ecumenico (con vescovi ortodossi e protestanti), nella piena salvaguardia della sua identità salesiana, che teneva ad affermare, facendosi stimare e benvolere da tutti per la sua umiltà, mitezza, bontà, semplicità, delicatezza e profonda spiritualità. Come vescovo in Siria, conquistò pure l’amicizia di leader religiosi musulmani, con i quali si mantenne in rapporto.

La morte

Dopo 70 anni spesi in quella regione, il suo pellegrinaggio è terminato in Libano ad El Houssoun il 9 gennaio 2019, presso la comunità salesiana, dove scelse di stabilirsi al termine del suo decennale servizio episcopale al servizio del vicario apostolico di Aleppo.

« ...In Siria, e un tempo anche in Iraq, c'è un regime laico. Questi due Paesi erano - la Siria lo è ancora - gli unici Paesi arabi laici, per cui, di fatto, sono i Paesi più avanzati dell'Islam. Là dove c'è laicità, cristiani e musulmani sono eguali. Proprio questi due Paesi, che erano arrivati ad un livello di modernità superiore a tutti gli altri, si cerca di distruggerli, indebolirli, spezzettarli, fino ad annientarli, come è avvenuto in Libia, sempre da parte delle potenze occidentali, tra ambiguità e connivenze di ogni specie. L'Occidente ha grandi responsabilità anche sulla tragica situazione degli emigranti che stiamo vivendo. Solo cambiando politica, si potrà sperare ancora nella pace in Medio Oriente, prima che sia troppo tardi... »
(mons. Armando Bortolaso, intervista su Famiglia Cristiana di Romina Gobbo del 29 settembre 2015)

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo titolare di Rafanea Successore: Stemma vescovo.png
François Ndong
ch
9 luglio 19928 gennaio 2019 ’’vacante’’ I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
François Ndong
ch
{{{data}}} ’’vacante’’
Predecessore: Vicario apostolico di Aleppo Successore: Stemma vescovo.png
Guerino Dominique Picchi
ch
9 luglio 199221 novembre 2002 Giuseppe Nazzaro I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Guerino Dominique Picchi
ch
{{{data}}} Giuseppe Nazzaro
Note
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.