Giovanni Battista Savelli

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Jump to navigation Jump to search
Giovanni Battista Savelli
Savelli Giovanni Battista.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

TOMBA CARD SAVELLI GIOVANNI BATTISTA.jpg

Monumento funebre del cardinale Giovanni Battista Savelli, nella Basilica di Santa Maria in Aracoeli a Roma
'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte circa 76 anni
Nascita Roma
1422 ca.
Morte Castel Gandolfo
18 settembre 1498
Sepoltura Basilica di Santa Maria in Ara Coeli al Campidoglio (Roma)
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale in data sconosciuta
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile in data sconosciuta
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
15 maggio 1480 da Sisto IV (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Errore Lua in package.lua alla linea 80: module 'strict' not found.
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Giovanni Battista Savelli (Roma, 1422 ca.; † Castel Gandolfo, 18 settembre 1498) è stato un cardinale e vescovo italiano.

Cenni biografici

Nacque in data imprecisata a Roma, nella terza decade del XV secolo. Della antica famiglia aristocratica che diede alla Chiesa due papi e undici cardinali, sembra che tragga il suo nome e l'origine da Castel Savello, località poco lontana da Roma. Il primo personaggio di cui si ha notizia certa è un Aimerico padre del cardinal Cencio divenuto poi papa con il nome di Onorio III. Suo fratello Luca diede poi i natali a Jacopo che, a sua volta, divenne papa con il nome di Onorio IV. Un fratello di questi fu Podestà di Orvieto nel 1275 e Senatore di Roma. I Savelli furono anche marescialli di S.R.C. e per diritto ereditario custodi perpetui del conclave finché la carica non fu loro tolta da Clemente IX che la conferì ai Chigi.

Giovan Battista, figlio quartogenito di Cola dei Savelli-Palombara, che fu fiero avversario di Eugenio IV, iniziò la sua carriera ecclesiastica come protonotario apostolico. Nel 1466 fu eletto governatore a Perugia ove rimase fino al 1468, di lì passò poi a Ravenna dove restò altri due anni per poi assumere il governo di Bologna. Quando però si rese conto di non poter contrastare il potere dei Bentivoglio abbandonò l'incarico. Paolo II lo nominò cardinale in pectore insieme ad altri tre prelati ma l'improvvisa morte del Papa avvenuta per apoplessia nel 1471 ne impedì la pubblicazione in concistoro. Per questo motivo e a causa dell'opposizione del cardinale Latino di Carlo Orsini e opposizione del re di Francia non furono ammessi al conclave dell'agosto 1471, che elesse alla Cattedra di San Pietro papa Sisto IV.

Questi, prima di rispettare la volontà del suo predecessore, fece passare alcuni anni ma nel frattempo lo utilizzò come governatore di Todi nel 1478 e successivamente di Città di Castello. Finalmente nel 1480 lo creò cardinale nel concistoro del 15 maggio 1480. Ricevette il cappello rosso nella basilica patriarcale vaticana il 3 giugno seguente e confermato legato pontificio per Perugia e l'Umbria. Nei tre anni di legazione non fu molto presente essendo dovendo svolgere altre mansioni.

Nel 1481 fu inviato legato a latere a Genova con l'incarico di comporre i dissidi tra i Fregoso e gli Adorno e per ottenere dalla Repubblica una squadra di galere per liberare Otranto dai mussulmani. L'anno successivo però Sisto IV lo faceva arrestare con l'accusa di aver tramato per introdurre in Roma il duca di Calabria, figlio di Alfonso di Aragona. In realtà l'arresto era dovuto all'inimicizia tra il cardinale e Girolamo Riario nipote del Papa. Nel novembre del 1483 veniva liberato ma esiliato da Roma.

Il 15 novembre 1483 fu liberato e riconosciuto innocente nel concistoro che si tenne in quello stesso giorno. Optò quindi per la diaconia di San Nicola in Carcere il 17 marzo seguente, mantenendo in commendam la precedente. Partecipò al conclave del 1484 che elesse papa Innocenzo VIII, che di lui aveva stima e lo inviò legato a Bologna e poi della Marca di Ancona nel 1490.

Alla morte di Innocenzo il Savelli fu tra i conclavisti che elessero nel 1492 il nuovo pontefice Alessandro VI. Tuttavia quest'ultimo, che lo riteneva nemico di suo figlio Cesare, lo imprigionò di nuovo privandolo della dignità cardinalizia. Anche stavolta però fu assolto da ogni addebito e reintegrato nel suo titolo.

Fu amministratore apostolico della sede vacante di Maiorca dal 31 agosto 1492 al 27 marzo 1493, quando fu eletto il novo vescovo. Fu nominato legato a Spoleto il 31 agosto 1492. Fu arciprete della Basilica patriarcale liberiana dal 1492 fino alla sua morte. Il 31 dicembre 1493 scortò il re Carlo VIII di Francia nel suo ingresso a Roma; nella convenzione tra il re e il papa, firmata il 15 gennaio 1495, fu confermata la legazione del cardinale a Spoleto. Si recò a Napoli con il re nell'aprile del 1495. Dopo la partenza del re dall'Italia, il cardinale rimase lontano da Roma per un anno e mezzo. Vi tornò il 22 dicembre 1496 accompagnato dal vescovo di Cesena mons. Pietro Menzi de Vincentia,[1] fu ricevuto dal Papa la sera seguente.

Morì il 18 settembre 1498, nella casa di famiglia di Castel Gandolfo. Il suo corpo fu trasferito a Roma e sepolto nella chiesa di santa Maria in Aracoeli.

Successione degli incarichi

Predecessore: Cardinale diacono di Santi Vito e Modesto in Macello Martyrum Successore: CardinalCoA PioM.svg
Antonio Jacopo Venier 3 giugno 1480 - 18 settembre 1498
Diaconia in commendam dal 17 marzo 1484
Ascanio Maria Sforza de' Visconti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Antonio Jacopo Venier {{{data}}} Ascanio Maria Sforza de' Visconti
Predecessore: Legato apostolico di Perugia e dell'Umbria Successore: Emblem Holy See.svg
Raffaele Riario 16 giugno 1480 - 18 ottobre 1483 Giovanni Arcimboldi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Raffaele Riario {{{data}}} Giovanni Arcimboldi
Predecessore: Cardinale diacono di San Nicola in Carcere Successore: CardinalCoA PioM.svg
Rodrigo Borgia 17 marzo 1484 - 18 settembre 1498 Amanieu d'Albret I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Rodrigo Borgia {{{data}}} Amanieu d'Albret
Predecessore: Amministratore apostolico di Maiorca Successore: BishopCoA PioM.svg
Rodrigo Borgia 31 agosto 1492 - 27 marzo 1493 Guillermo Ramón de Moncada
(vescovo)
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Rodrigo Borgia {{{data}}} Guillermo Ramón de Moncada
(vescovo)
Predecessore: Arciprete della Basilica Liberiana di Santa Maria Maggiore Successore: Santa maria maggiore 051218-01.JPG
Rodrigo Borgia 1º settembre 1492 - 18 settembre 1498 Giovanni Battista Orsini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Rodrigo Borgia {{{data}}} Giovanni Battista Orsini
Note
  1. Bishop Pietro Menzi de Vincentia † su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 07-02-2021
Bibliografia