Marco Caliaro

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Marco Caliaro, C.S.
Stemma Mons. Caliaro.jpg
Vescovo
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Caliaro 01.jpg

Evangelizare pauperibus
Titolo
Età alla morte 86 anni
Nascita Crespadoro
29 aprile 1919
Morte Rivergaro
29 maggio 2005
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale 23 luglio 1944
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 10 febbraio 1962 da Giovanni XXIII
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Roma, 19 marzo 1962 dal card. Giuseppe Antonio Ferretto
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org

Marco Caliaro (Crespadoro, 29 aprile 1919; † Rivergaro, 29 maggio 2005) è stato un vescovo italiano.

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

Compiuta la formazione ecclesiastica e culturale nei collegi di Bassano del Grappa e Piacenza, e poi a Roma, membro dei Missionari di San Carlo (Scalabriniani), fu ordinato presbitero il 23 luglio 1944.

Conseguì la licenza in filosofia presso la Pontificia Università Gregoriana e quindi il dottorato in Sacra Teologia alla Pontificia Università San Tommaso d'Aquino, sempre con la nota summa cum laude.

Fu chiamato a compiti d'insegnante e di direttore in vari istituti e collegi della sua Congregazione in Italia, Europa, America e Australia, dando sempre prova eccellente di cultura, saggezza e spiritualità.

All'età di trent'anni, nel 1949, fu assunto come aiutante di studio dal cardinale Adeodato Giovanni Piazza, segretario della Sacra Congregazione Concistoriale (l'attuale Congregazione per i Vescovi), che gli affidò la sezione per gli emigranti.

Compì numerosi viaggi all'estero, negli Stati Uniti, in Canada, Spagna e Svizzera, per visitare, ascoltare, sostenere e aiutare i numerosi italiani sparsi nel mondo in cerca di lavoro e di sostentamento.

Il ministero episcopale

Fu eletto vescovo ausiliare di Sabina e Poggio Mirteto il 10 febbraio 1962, con il titolo di Damiata, e fu consacrato vescovo il 19 marzo 1962 da monsignor Giuseppe Antonio Ferretto nella Basilica dei Santi Ambrogio e Carlo al Corso in Roma. Il 23 maggio 1962 papa Giovanni XXIII lo elesse vescovo di Sabina-Poggio Mirteto.

Seguì tutte le sessioni del Concilio Ecumenico Vaticano II. Portò avanti il ministero episcopale nella sua diocesi secondo il programma indicato dal motto del suo stemma: Evangelizare pauperibus ("Evangelizzare i poveri").

Lasciata la sua diocesi il 9 gennaio 1988, si ritirò all'ombra del Santuario della Madonna delle Grazie di Rivergaro, nei pressi di Piacenza, da dove, cordialmente ricambiato, seguì con affetto costante i sacerdoti e i fedeli della diocesi di Sabina.

Morì il 29 maggio 2005.

Genealogia episcopale e successione apostolica

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo titolare di Damiata Successore: Stemma vescovo.png
Eugenio Beitia Aldazabal 10 febbraio 1962 - 23 maggio 1962 Antonio Cece I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Eugenio Beitia Aldazabal {{{data}}} Antonio Cece
Predecessore: Vescovo di Sabina-Poggio Mirteto
Fino al 30 settembre 1986 vescovo di Sabina e Poggio Mirteto
Successore: Stemma vescovo.png
Giuseppe Antonio Ferretto 23 maggio 1962 - 9 gennaio 1988
Nicola Rotunno I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giuseppe Antonio Ferretto {{{data}}} Nicola Rotunno
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.