Mario Grech

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Mario Grech
Cardinale
Coat of arms of Mario Grech (cardinal).svg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
battezzato
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
In fractione panis

Cardinale Mario Grech.jpg

Titolo cardinalizio
Cardinale diacono dei Santi Cosma e Damiano
Incarichi attuali
Età attuale 67 anni
Nascita Qala
20 febbraio 1957
Morte
Sepoltura
Conversione
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale cattedrale di Gozo, 26 maggio 1984 dal vescovo Nikol Joseph Cauchi
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo 26 novembre 2005 da papa Benedetto XVI
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile cattedrale di Gozo, 22 gennaio 2006 dal vescovo Nikol Joseph Cauchi
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creato
Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.
(vedi)
Creato
Cardinale
28 novembre 2020 da Francesco (vedi)
Cardinale da
Cardinale da 3 anni, 7 mesi e 15 giorni
Cardinale elettore Fino al 20 febbraio 2037
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione a
pseudocardinale
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Consacrazione {{{Consacrazione}}}
Insediamento {{{Insediamento}}}
Fine pontificato {{{Fine pontificato}}}
Pseudocardinali creati {{{Pseudocardinali creati}}}
Sede {{{Sede}}}
Opposto a
Sostenuto da
Scomunicato da
Confermato cardinale {{{Confermato cardinale}}}
Nomina a pseudocardinale annullata da {{{Annullato da}}}
Riammesso da
Precedente {{{Precedente}}}
Successivo {{{Successivo}}}
Incarichi passati
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Mario Grech (Qala, 20 febbraio 1957) è un cardinale e arcivescovo maltese.

Cenni biografici

Nato a Qala (Malta), nella diocesi di Gozo, figlio di George Grechha e Stella Attard, è stato battezzato lo stesso giorno della nascita nella Chiesa parrocchiale di Saint Joseph a Qala. La sua famiglia ben presto si è trasferita nel vicino villaggio di Kerċem quando ancora lui era piccolo.

Qui ha frequentato la Scuola delle Suore Carmelitane Missionarie di Santa Teresa del Bambin Gesù e poi la Scuola primaria. Dopo aver completato gli studi della Scuola secondaria, avendo maturato interesse alla vita religiosa, nel 1977 ha seguito prima il Corso di filosofia e poi quello di teologia presso il Seminario del Sacro Cuore di Gozo.

Formazione e ministero sacerdotale

Ordinato sacerdote il 26 maggio 1984, nella cattedrale di Gozo, per l'Imposizione delle mani di Nikol Joseph Cauchi([1]), vescovo di Gozo, ha proseguito gli studi a Roma conseguendo la licenza in Utroque iure all'Università Lateranense e il Dottorato in Diritto Canonico all'Angelicum.

Tornato in patria ha esercitato il ministero presso la Cattedrale di Gozo, nel Santuario Nazionale di Tá-Pinu, ed è stato parroco nella parrocchia di Nostra Signora del Soccorso e di San Gregorio di Kercem. Ha ricoperto gli uffici di Vicario Giudiziale della diocesi, membro del Tribunale Metropolitano di Malta, insegnante di Diritto Canonico in Seminario e membro del Collegio dei Consultori, del Consiglio presbiterale e di altre commissioni diocesane.

È stato tra i fondatori di RTK Radio e del Lumen Christi Media Center; ha anche assistito il gruppo di laici consacrati Anawim.

Ministero episcopale

Il 26 novembre 2005 il Santo Padre Benedetto XVI lo ha nominato vescovo di Gozo. Incarico svolto fino al 2 ottobre 2019, data in cui è stato nominato dallo stesso pontefice Pro-Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi.

Ha ricevuto la consacrazione episcopale il 22 gennaio 2006 nella Cattedrale da Nikol Joseph Cauchi, vescovo emerito di Gozo, assistito da Joseph Mercieca([2]), arcivescovo di Malta, e da Felix del Blanco Prieto([3]), arcivescovo titolare di Vannida, nunzio apostolico di Malta e Libia. Il suo motto episcopale è: In Fractione Panis.

Fra il 2008 e il 2009 ha lanciato la Missione Diocesana, effettuando diverse visite pastorali nelle comunità maltesi sparse per il mondo: Stati Uniti d'America (dal 23 al 31 maggio 2006), Albania dal 22 al 25 settembre 2006, di nuovo USA e Canada dal 22 aprile al 5 maggio 2008, Brasile dal 13 settembre al 1º ottobre 2009, Australia nel 2011, Perù dal 13 al 22 novembre 2018. Ha pure visitato i missionari maltesi e le loro comunità.

Durante il suo ministero pastorale a Gozo, sono state istituite diverse iniziative e commissioni, tra le quali la clinica di terapia familiare (2011), la Commissione per la Salvaguardia dei Bambini e degli Adulti vulnerabili di Gozo (2017), il Liturgical Arts Center ad Eikon (2017), un ostello per studenti gozitani che studiano a Malta (2018), e l'Istituto di Formazione Pastorale (2019) tra gli altri. Monsignor Grech ha anche guidato la riforma del Tribunale Ecclesiastico di Gozo.

Ha ordinato 24 presbiteri e diretto la consacrazione episcopale dei vescovi George Bugeja e Anton Teuma. Inoltre, ha avviato il processo diocesano per la beatificazione e canonizzazione di Dun Mikiel Attard nel 2014 e del fratello agostiniano gozitano Grazzja Gauci nel 2019. Nel 2013 ha approvato la prima costituzione della Comunità Anawim. Dal 2018 al 2019 ha dichiarato per la diocesi l'Anno Mariano. Ha pubblicato 20 lettere pastorali come vescovo di Gozo, 34 lettere pastorali con i vescovi di Malta e ha pronunciato centinaia di omelie.

Inoltre, dal 2008 al 2012 è stato il rappresentante della Conferenza Episcopale di Malta (C.E.M.) presso la Commissione delle Conferenze Episcopali delle Comunità Europee (C.O.M.E.C.E.), venendo chiamato a svolgere questo incarico anche nel 2017; sempre dal 2008 è stato anche il rappresentante della CEM presso l'assemblea generale annuale della Conferenza Episcopale Italiana (C.E.I.).

È stato uno dei due autori delle controverse linee-guida dei vescovi maltesi sulla Amoris Laetitia, le quali affermavano che i Cattolici divorziati-e-risposati, in certi casi, e dopo onesto discernimento, potevano ricevere la Comunione. È stato pure uno dei due vescovi maltesi a pronunciarsi contro il divorzio e in difesa della visione Cristiana del matrimonio nel 2010.

Dal 2013 al 2016, è stato presidente della Conferenza Episcopale di Malta. Ha preso parte a tre Sinodi dei Vescovi. Il 2 ottobre 2019, è stato nominato Pro-Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi. È rimasto amministratore apostolico della diocesi fino a quando il papa ha nominato un nuovo vescovo; il 17 giugno 2020 Papa Francesco ha nominato Padre Anthony Teuma, Delegato episcopale per la Famiglia e responsabile dell'Istituto per la Famiglia John Paul II di Gozo, nuovo vescovo di Gozo.

Una Messa di ringraziamento, per il servizio svolto da monsignore Grech, si è tenuta il 27 agosto 2020 nella chiesa parrocchiale di Xewkija. Il 4 luglio 2020 è stato nominato membro del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani. Il 15 settembre 2020 è stato nominato Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi.

Cardinalato

Creato cardinale da Papa Francesco nel Concistoro del 28 novembre 2020, della diaconia dei Santi Cosma e Damiano, ha ricevuto la Berretta rossa, l'Anello cardinalizio e la diaconia nello stesso Concistoro.

Il Papa lo ha nominato, il 21 giugno 2021, membro del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Gozo Successore: BishopCoA PioM.svg
Nikol Joseph Cauchi 26 novembre 20052 ottobre 2019 Anthony Teuma I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Nikol Joseph Cauchi {{{data}}} Anthony Teuma
Predecessore: Presidente della Conferenza Episcopale di Malta Successore: Mitra heráldica.svg
Paul Cremona, O.P. settembre 201320 agosto 2016 Charles Scicluna I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Paul Cremona, O.P. {{{data}}} Charles Scicluna
Predecessore: Segretario generale del Sinodo dei vescovi Successore: Mitre (plain).svg
Lorenzo Baldisseri dal 15 settembre 2020 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Lorenzo Baldisseri {{{data}}} in carica
Predecessore: Cardinale diacono dei Santi Cosma e Damiano Successore: CardinalCoA PioM.svg
Beniamino Stella dal 28 novembre 2020 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Beniamino Stella {{{data}}} in carica
Voci correlate