Andrea Maria Erba

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Andrea Maria Erba, B.
Vescovo
Stemma vescovo.png
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
In uno Spiriti

BISHOP-andrew-maria-erba.jpg

{{{didascalia}}}
Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte 86 anni
Nascita Biassono
1º gennaio 1930
Morte Roma
21 maggio 2016
Sepoltura Cattedrale di San Clemente (Velletri)
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa 1954
Ordinato diacono 17 dicembre 1955
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 17 marzo 1956 dall'arcivescovo Carlo Confalonieri
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo 19 dicembre 1988 da Giovanni Paolo II
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 6 gennaio 1989 dal Papa Giovanni Paolo II
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale per
Cardinale per
Cardinale elettore
Incarichi ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Andrea Maria Erba (Biassono, 1º gennaio 1930; † Roma, 21 maggio 2016) è stato un vescovo italiano.

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

Monsignor Andrea Maria Erba, nativo dell'Arcidiocesi di Milano, nacque il 1º gennaio 1930 a Biassono in provincia di Milano, oggi in provincia di Monza Brianza. Entrò nella scuola apostolica dei Barnabiti di Cremona nel 1942. Nel 1947 entrò a far parte della Congregazione e destinato alla chiesa di Santa Maria al Carrobiolo a Monza, dove il 7 settembre dello stesso anno ricevette l'abito religioso. L'8 settembre 1948 emise la professione semplice dei voti. Proseguito gli studi a Firenze e Roma, fece la professione solenne ed emise i voti definitivi nel 1954. Fu ordinato presbitero sacerdote barnabita, il 17 marzo 1956 dall'arcivescovo Carlo Confalonieri (poi cardinale), Segretario della Congregazione dei Seminari e delle Università degli Studi.

Dopo incarichi a Roma, Firenze e Lodi, nel 1965 fu nominato prevosto al collegio dei Santi Barnaba e Paolo a Milano, prima di tornare a Roma, alla Pontificia Università Urbaniana, di cui fu assistente generale e procuratore generale. Nel 1982 fu nominato parroco della Chiesa dei Santi Biagio e Carlo ai Catinari.

Il ministero episcopale

Il 19 dicembre 1988 Giovanni Paolo II lo nominò vescovo di Velletri-Segni: ricevette l'ordinazione episcopale dal Papa nella Basilica di San Pietro il 6 gennaio 1989. Il 24 aprile 2005, durante la messa per l'inizio del ministero petrino, prestò obbedienza al cardinale Joseph Ratzinger, che era cardinale-vescovo titolare della sede suburbicaria di Velletri-Segni. Il 28 gennaio 2006 lo stesso cardinale, divenuto Pontefice col nome di Benedetto XVI, accolse la sua rinuncia per raggiunti limiti d'età.

Fu anche membro della Congregazione per le Cause dei Santi, e in tale veste si occupò della ponenza per la causa di beatificazione e canonizzazione di Padre Pio da Pietralcina [1].

La morte

Nominato Vescovo emerito di Velletri-Segni il 2 aprile 2006, negli ultimi anni risiedeva presso la Curia generalizia dei Barnabiti a Roma dove morì sabato 21 maggio 2016. Il 24 maggio è stato celebrato il rito funebre nella Cattedrale di San Clemente di Velletri, presieduto dal cardinale titolare della [[Diocesi di Velletri-Segni Francis Arinze, e concelebrata tra gli altri, da monsignore Vincenzo Apicella, suo successore.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce genealogia episcopale

Onorificenze

Commendatore di Grazia Ecclesiastica del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone-Due Sicilie) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore di Grazia Ecclesiastica del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone-Due Sicilie)
— [2]

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Velletri-Segni Successore: BishopCoA PioM.svg
Martino Gomiero 19 dicembre 1988 - 28 gennaio 2006 Vincenzo Apicella I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Martino Gomiero {{{data}}} Vincenzo Apicella
Note
  1. settimanale la torre 2016, op. cit.
  2. ordinecostantiniano op. cit.
Voci correlate
Collegamenti esterni
 Mons. Andrea Maria Erba tornato al padre][Sito web disconnesso]  su La Torre del 21 maggio 2016.  (2016). URL consultato il 05-07-2022