Antipapa Vittore IV

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando Gregorio Conti che fu antipapa con lo stesso nome nel 1138, vedi Antipapa Vittore IV (Conti).
Vittore IV
Cardinale · Antipapa
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

[[File:{{{immagine}}}|250px]]

{{{didascalia}}}
{{{motto}}}
Titolo cardinalizio
{{{titolo}}}
Età alla morte 69 anni
Nascita Tivoli
1095
Morte Lucca
20 aprile 1164
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale in data sconosciuta
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo mai nominato
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 4 ottobre 1159
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
1138 da Innocenzo II (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa nel 1159, in carica fino al 20 aprile 1164
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Vittore IV, nato Ottaviano dei Crescenzi Ottaviani (Tivoli, 1095; † Lucca, 20 aprile 1164), è stato un cardinale e antipapa italiano dal 1159 fino alla sua morte.

Appartenente alla famiglia romana dei Crescenzi Ottaviani, signori di Montecelio o Monticelli, nel 1138 fu eletto cardinale del titolo di Santa Cecilia da Innocenzo II ed appoggiò l'imperatore Federico Barbarossa che nel maggio 1159 assegnò a lui e ai fratelli Ottone, Goffredo e Solimano, la città e il Comitato di Terni con la relativa giurisdizione ed il 7 settembre dello stesso anno appoggiò la sua elezione a papa in opposizione ad Alessandro III. Il 4 ottobre successivo venne consacrato nell'abbazia di Farfa.

L'imperatore Federico inizialmente non si pronunciò sulle modalità della elezione, anzi tentò di ricomporre lo scisma, convocando il Concilio di Pavia (1160). Con tale convocazione l'imperatore intendeva affermare il proprio ruolo di arbitrario nelle contese interne della Chiesa. Alessandro III declinò l'invito, poiché il papa non può essere sottoposto solo al giudizio di Dio. Con tali presupposti, l'assise confermò l'elezione di Vittore, che si era sottoposto all'esame dei rappresentanti della Chiesa; l'11 febbraio 1160 il concilio si concluse con una processione che, partendo dalla chiesa di San Salvatore fuori dalle mura cittadine, giungeva fino alla Cattedrale. Qui Vittore fu accolto dall'imperatore il quale, in segno di umiltà, lo aiuto a scendere da cavallo e, presolo per mano, lo condusse all'altare e gli baciò i piedi. Due giorni più tardi Vittore scomunicò Alessandro III e tutti i suoi sostenitori; a sua volta Alessandro III reagì scomunicandolo assieme all'imperatore.

Nell'autunno del 1163 Vittore giunse a Lodi, dove incontrò l'imperatore Federico, il Patriarca di Aquileia, l'abate di Cluny e molti altri cardinali e vescovi filoimperiali per celebrare il trasferimento da Lodi vecchia a Lodi nuova delle spoglie di San Bassiano, protettore della città. La cerimonia aveva un grande significato politico: solo un anno prima il Barbarossa aveva fatto spianare la città di Milano ed ora Lodi, la grande avversaria dei milanesi distrutta alcuni anni prima, veniva ricostruita con il sostegno dell'Impero e della Chiesa.

Vittore IV morì a Lucca il 20 aprile 1164.

Successione degli incarichi

Predecessore: Cardinale diacono di San Nicola in Carcere Successore: CardinalPallium PioM.svg
vacante
dal 1130
1138 - 1151 vacante
fino al 1172
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
vacante
dal 1130
{{{data}}} vacante
fino al 1172
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Cecilia Successore: CardinalPallium PioM.svg
vacante
dal 1146
1151 - 1159 vacante
fino al 1173
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
vacante
dal 1146
{{{data}}} vacante
fino al 1173
Predecessore: Cardinale protopresbitero Successore: Kardinalpallium.png
Guido Bellagi
1155 - 1158
1158 - 1159 ? I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Guido Bellagi
1155 - 1158
{{{data}}} ?
Voci correlate
Bibliografia
  • Andrea Piazza, Enciclopedia dei Papi, II, Roma, 2000, pp. 299-302.
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.