Antipapa Cristoforo

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Cristoforo
Cardinale · Antipapa
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

[[File:{{{immagine}}}|250px]]

{{{didascalia}}}
{{{motto}}}
Titolo cardinalizio
{{{titolo}}}
Età alla morte {{{età}}} anni
Nascita Roma
IX secolo
Morte X secolo
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
900 ca. da Giovanni IX
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti Cardinale presbitero di San Lorenzo in Damaso
Eletto Antipapa a settembre 903, spodestato a gennaio 904
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Cristoforo (Roma, IX secolo; † X secolo) è stato un cardinale e antipapa italiano da settembre 903 al gennaio 904.

Biografia

È considerato un antipapa dalla seconda metà del XX secolo, e così compare negli Annuari Pontifici di questi ultimi decenni; il suo nome infatti non compare più negli elenchi ufficiali dei pontefici romani, ma anche se non fu considerato come tale dai contemporanei (non è nemmeno citato nel Liber Pontificalis che menziona persino papa Stefano II pur non riconoscendolo papa), fu ufficialmente riconosciuto come tale nell'XI secolo: il suo nome da allora è stato incluso nella maggior parte degli elenchi di papi fino alla metà dello scorso secolo.

Nella galleria dei ritratti papali nella Basilica di San Paolo Fuori le Mura, esiste il medaglione con il suo ritratto tra quello di Leone V e quello di Sergio III.

Romano, cardinale prete di San Damaso, Cristoforo divenne antipapa detronizzando con la forza il suo predecessore Leone V e facendolo rinchiudere in prigione fino alla morte. Secoli dopo venne quindi considerato come il suo successore. Questo accadde durante un periodo di corruzione nella Roma papale ed azioni come quella di Cristoforo non erano cosa inusuale. Questo antipapa fu ritenuto il primo Papa a dichiarare che lo Spirito Santo discende "dal Padre e dal Figlio" ma non è sicuro. È sicuro invece che confermò i privilegi dell'Abbazia di Corbie, in Francia, dati ad essa da Papa Benedetto IV. Questi privilegi furono poi confermati da Papa Leone IX che si richiamò esplicitamente a Benedetto IV e a Cristoforo. Poco altro, oltre a questo, si sa per certo di Cristoforo. Si ipotizza che sia lui, sia Leone V fossero formosiani di due fazioni interne dello stesso gruppo che si scontrarono perché una non voleva un Papa, cioè Leone, non originario di Roma.

La sua fine è avvolta nel mistero: secondo quanto dice Ermanno il contratto, dopo aver ucciso Leone V in prigione (c'è chi dice a settembre, chi a novembre e chi il 6 dicembre), venne spodestato da Sergio III nel gennaio 904 e finì i suoi giorni come monaco. Invece, secondo quanto dicono Eugenio Vulgario e Ausilio di Napoli, Cristoforo non uccise Leone e, dopo la sua deposizione nel gennaio 904, Sergio III lo mise nella stessa cella di Leone; poi, o in gennaio o mesi dopo, Sergio li fece uccidere assieme, per pietà verso le loro condizioni miserevoli. Non si sa quanto ciò sia storicamente vero: Ermanno visse un secolo dopo i fatti, Eugenio e Ausilio, invece, furono contemporanei di Leone, Cristoforo e Sergio, ma potrebbe aver dato credito a una diceria pur di infangare un loro nemico, poiché Sergio III era acerrimo avversario di Papa Formoso mentre loro erano convinti formosiani. Dopo la sua morte, le spoglie di Cristoforo furono raccolte e sepolte in Laterano, con l'iscrizione: HIC PIA CHRISTOPHORI REQUIESCUNT MEMBRA SEPULTI - "Qui riposano le pie membra di Cristoforo". Oltre al ritratto che si trova in S. Paolo fuori le Mura, ne esiste un altro di lui del XIII secolo affrescato sulle mura dell'antica chiesa di S. Pietro in Grado presso Pisa.

Successione degli incarichi

Predecessore: Cardinale presbitero di San Lorenzo in Damaso Successore: Kardinalpallium.png
Adriano
875?
900 - 903 vacante
fino al 946
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Adriano
875?
{{{data}}} vacante
fino al 946
Bibliografia
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.