Arcidiocesi di Embrun

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Arcidiocesi di Embrun
Archidioecesis Ebredunensis
Chiesa latina

[[File:{{{immagine}}}|290px]]
Vescovo titolare {{{vescovo}}}
Arcivescovo titolare {{{arcivescovo}}}
Diocesi suffraganee
Diocesi suffraganea di
Nazione bandiera Francia
Regione ecclesiastica {{{regione}}}
Sede Embrun
Eretta IV secolo
Soppressa 29 novembre 1801
Vacante {{{vacante}}}
incorporata nella diocesi di Gap


provincia
ecclesiastica
[[Immagine:{{{mappaprovincia}}}|200 px]]
collocazione
geografica
[[Immagine:{{{mappacollocazione}}}|200 px]]

Dati dall'annuario pontificio

Chiesa cattolica in Francia
Elenco delle sedi titolari
Diocesi soppresse

L'Arcidiocesi di Embrun (in latino: Archidioecesis Ebredunensis) è una diocesi soppressa della Chiesa cattolica.

Storia

La diocesi di Embrun fu eretta verso la metà del IV secolo.

La diocesi fu elevata al rango di arcidiocesi metropolitana nel 794. Aveva come diocesi suffraganee quelle di Digne, di Vence, di Glandèves, di Senez e di Nizza. Nel 1244 si aggiunse quella di Grasse.

Nel 1790 fu retrocessa a suffraganea di quella di Aix-en-Provence e il 29 novembre 1801, in seguito al Concordato, fu soppressa ed il suo territorio aggregato a quello di Digne.

Gli arcivescovi d'Embrun erano principi d'Embrun e conti di Beaufort e di Guillestre. Durante il periodo medievale avevano diritto di battere moneta.

Ad Embrun si tennero cinque concili (o sinodi): nel 588, nel 1267, nel 1290, nel 1582 e nel 1727. Quest'ultimo ebbe una notevole risonanza in quanto esso si concluse con la deposizione del vescovo giansenista di Senez, Jean Soanen.

Cronotassi dei vescovi

Note
  1. Albinus è dato dopo Jacobus dal Trésor de Chronologie, come forma nominale alternativa ma con un punto interrogativo
  2. La Grande Encyclopédie e il Trésor de Chronologie danno entrambe le date del 475 come quella della fine dell'episcopato di Ingenuus. Il Trésor de Chronologie indica tra parentesi che altre fonti, non precisate, indicano tuttavia la data del 487.
  3. Il Trésor de Chronologie precisa che Catulinus fu deposto dagli Ariani. Forse la fonte lo confonde con Gallicano I
  4. Dato come santo da La Grande Encyclopédie, ma non dal Trésor de Chronologie.
  5. La Grande Encyclopédie precisa che Gallicano I fu deposto dagli Ariani. Forse la fonte lo confonde con Catulino
  6. Il Trésor de Chronologie precisa che forse Gallicano II e Gallicano I possono essere identificati in un'unica persona.
  7. Zio del governatore Abbone, fondatore dell'Abbazia della Novalesa: Fornier, Marcellin (1592 - 1649), Histoire générale des Alpes Maritimes ou Cottiènes: et particulière de leur métropolitaine, Embrun.
  8. 8,0 8,1 Da La Grande Encyclopédie.
  9. Da il Trésor de Chronologie.
  10. Il Trésor de Chronologie indica che Arnaud potrebbe essere identificato con il suo predecessore.
  11. Morto con l'invasione dei Saraceni: precisazione sia della La Grande Encyclopédie che del Trésor de Chronologie.
  12. Il Trésor de Chronologie indica l'arcivescovo Amadeus tra parentesi, con un punto interrogativo dopo la data del 970.
  13. Il Trésor de Chronologie pone un punto interrogativo dopo il nome dell'arcivescovo Pontius.
  14. Per simonia: Precisazione del Trésor de Chronologie.
  15. Nominato cardinale
  16. Nominato cardinale prete di San Marco)
  17. Niccolò Fieschi era divenuto cardinale nel 1503
  18. François de Tournon diverrà cardinale nel 1530
  19. Arcivescovo scritto nell'elenco de La Grande Encyclopédie, ma non è menzionato dal Trésor de Chronologie, probabilmente poiché morì subito dopo la nomina, prima della consacrazione e dell'insediamento.
  20. Nominato cardinale da papa Clemente XII nel 1739
Bibliografia
  • Dati riportati su www.catholic-hierarchy.org alla pagina [1]
  • (LA) Pius Bonifacius Gams, Series episcoporum Ecclesiae Catholicae, Leipzig 1931, pp. 548-549
  • (LA) Konrad Eubel, Hierarchia Catholica Medii Aevi, vol. 1, pp. 233-234; vol. 2, pp. XXIII, 148; vol. 3, p. 190; vol. 4, p. 179
  • La Grande Encyclopedie, inventaire raisonné des sciences, des lettres et des arts - vol. V, pp. 894-895 - Paris (1885-1902).
  • M. le comte de Mas-Latrie, Tresor de Chronologie, d'histoire et de Geographie pour l'étude et l'emploi des documents du Moyen-Âge, pp. 1420-1421 - Paris - V. Palmé (1889) (consultabile su http://gallica.bnf.fr)
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.