Croce della Giornata Mondiale della Gioventù

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Croce GMG.jpg
Croce della Giornata Mondiale della Gioventù (1984)
Croce dell'Anno Santo, Croce del Giubileo, Croce della GMG, Croce pellegrina, Croce dei giovani.
Opera d'arte
Stato

bandiera Città del Vaticano

Regione [[]]
Regione ecclesiastica [[|]]
Provincia
Comune

bandiera Città del Vaticano

Località
Diocesi Roma
Vicariato Generale dello Stato della Città del Vaticano
Parrocchia o Ente ecclesiastico Santa Sede
Ubicazione specifica Chiesa di San Lorenzo in Piscibus, presbiterio
Uso liturgico biennale o triennale per la Giornata Mondiale della Gioventù
Comune di provenienza
Luogo di provenienza
Oggetto croce processionale
Soggetto Croce
Datazione 1984
Datazione
Datazione Fine del {{{fine del}}}
inizio del {{{inizio del}}}
Ambito culturale


Altre attribuzioni
Materia e tecnica legno intagliato
Misure h. 380 cm; l. 175 cm; p. 5 cm; peso, 40 kg[1]
Iscrizioni
Stemmi, Punzoni, Marchi
Note

<span class="geo-dms" title="Mappe, foto aeree ed altre informazioni per Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.">Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. / {{{latitudine_d}}}, {{{longitudine_d}}} {{{{{sigla paese}}}}}


Collegamenti esterni

La Croce della Giornata Mondiale della Gioventù è una croce processionale lignea, realizzata su commissione di papa Giovanni Paolo II (1978 - 2005) in occasione del Giubileo dei Giovani 1984. È considerata dai giovani cattolici il simbolo che lega idealmente le città che ospitano le Giornate Mondiali della Gioventù. Viene anche detta Croce dell'Anno Santo, Croce del Giubileo, Croce della GMG, Croce pellegrina, Croce dei giovani.

Storia

La sua origine

La Croce, realizzata in base a indicazioni di papa Giovanni Paolo II, fu collocata per il Giubileo dei Giovani 1984 vicino all'altare maggiore nella Basilica di San Pietro.

Alla fine dell'Anno Santo, dopo la chiusura della Porta Santa, il 22 aprile 1984, nella prima domenica dopo Pasqua, il Pontefice affidò quella simbolicamente la croce alla gioventù del mondo, con queste parole, riportate nell'iscrizione multilingue posta alla base della stessa:

(IT) (EN)
{{{titolo1}}}
{{{commento1}}}
« CARISSIMI GIOVANI, AL TERMINE DELL'ANNO SANTO AFFIDO A VOI IL
SEGNO STESSO DI QUEST'ANNO GIUBILARE: LA CROCE DI CRISTO! PORTATELA NEL
MONDO, COME SEGNO DELL'AMORE DEL SIGNORE GESÙ PER L'UMANITÀ E
ANNUNCIATE A TUTTI CHE SOLO IN CRISTO MORTO E RISORTO C'È
SALVEZZA E REDENZIONE. »
« MY DEAR YOUNG PEOPLE, AT THE CONCLUSION OF THE HOLY YEAR, I
ENTRUST TO YOU THE SIGN OF THIS JUBILEE YEAR: THE CROSS OF
CHRIST! CARRY IT THROUGHOUT THE WORLD AS A SYMBOL OF CHRIST’S LOVE
FOR HUMANITY, AND ANNOUNCE TO EVERYONE THAT ONLY IN THE DEATH AND
RESURRECTION OF CHRIST CAN WE FIND SALVATION AND REDEMPTION. »
({{{4}}})
(FR) (ES)
{{{titolo1}}}
{{{commento1}}}
« TRÈS CHERS JEUNES, À LA FIN DE L’ANNÉESAINTE, JE VOUS CONFIE LE
SIGNE DE CETTE ANNÉE JUBILAIRE: LA CROIX DU CHRIST! PORTEZ-LA
DANS LE MONDE COMME SIGNE DE L’AMOUR DU SEIGNEUR JÉSUS POUR
L’HUMANITÉ ET ANNONCEZ À TOUS QU’IL N’Y A DE SALUT ET DE
RÉDEMPTION QUE DANS LE CHRIST MORT ET RESSUSCITÉ. »
« QUERIDÍSIMOS JÓVENES, AL CLAUSURAR EL AÑO SANTO OS CONFÍO EL
SIGNO DE ESTE AÑO JUBILAR:¡LA CRUZ DE CRISTO! LLEVADLA POR EL
MUNDO COMO SIGNO DEL AMOR DEL SEÑOR JESÚS A LA HUMANIDAD Y
ANUNCIAD A TODOS QUESÓLO EN CRISTO MUERTO Y RESUCITADO HAY
SALVACIÓN Y REDENCIÓN. »
({{{4}}})
Iscrizione multilingue alla base della Croce

Nel 1984 il manufatto venne materialmente affidato ai giovani del Centro Internazionale Giovanile San Lorenzo di Roma, i quali la portarono nella loro sede, presso la Chiesa di San Lorenzo in Piscibus, dove ancora oggi è collocata quando non si trova in viaggio per il mondo.[2]

Pellegrinaggi della Croce

Subito dopo il suo affido simbolico ai giovani, la Croce iniziò a compiere pellegrinaggi in tutto il mondo, raggiungendo migliaia di giovani e passando di mano in mano, di paese in paese, di generazione in generazione...

Ventesimo secolo

  • 1987
    • Aprile, la Croce è a Buenos Aires, Argentina per la II Giornata Mondiale della Gioventù, radunando per la prima volta giovani di tutto il mondo. Fu anche la prima volta che la Croce entrò nel continente americano, dove fu portata alcuni giorni prima delle celebrazioni.
    • Successivamente la Croce tornò in Europa per alcuni incontri giovanili in Germania, Francia e Grecia.
    • Ottobre, la Croce è presente al Sinodo dei Vescovi che si tenne a Roma.
  • 1988, dopo la celebrazione della terza Giornata Mondiale della Gioventù della Diocesi di Roma nella Domenica delle Palme (27 marzo), la Croce fu portata in Germania e Francia, e poi attraversò di nuovo l'Atlantico, questa volta per recarsi a Steubenville negli Stati Uniti d'America.
  • 1990, la Croce fu portata alla celebrazione della quinta Giornata Mondiale della Gioventù della Diocesi di Roma nella Domenica delle Palme. Tornò due volte nel continente americano: Messico e Stati Uniti. Inoltre, visitò Francia, Germania e Italia.
  • 1992, la Domenica delle Palme (12 aprile), durante la celebrazione della VII Giornata Mondiale della Gioventù della Diocesi di Roma, la Croce fu affidata ai giovani degli Stati Uniti, dove si sarebbe tenuto il prossimo Incontro Mondiale. Prima di raggiungere le Diocesi statunitensi la Croce fu portata per un brave periodo in Australia.
  • 1993, la Croce iniziò il suo viaggio negli Stati Uniti, presiedendo celebrazioni, raduni, convegni e pellegrinaggi in tutto il paese. Fu poi portata all'Incontro Mondiale dei giovani con il Papa (12 agosto), che si tenne a Denver per l'VIII Giornata Mondiale della Gioventù. Successivamente la Croce continuò a viaggiare attraverso gli Stati Uniti fino alla fine dell'anno.
  • 1994, nella Domenica delle Palme, durante la celebrazione della IX Giornata Mondiale della Gioventù della Diocesi di Roma in piazza San Pietro, una delegazione di giovani degli Stati Uniti passò la Croce a una delegazione di giovani delle Filippine, dove intraprese un lungo pellegrinaggio attraverso le 79 diocesi del paese, spostandosi in nave, sulle spalle dei giovani e con ogni altro mezzo di trasporto disponibile.
  • 1995, all'inizio di gennaio, la Croce viene portata a Manila per un nuovo Incontro Mondiale dei giovani con il Papa, in occasione della X Giornata Mondiale della Gioventù. La Croce poi tornò in Italia, dove si recò presso diverse città e luoghi di pellegrinaggio.
  • 1996, nella Domenica delle Palme (31 marzo) la Croce fu poi affidata da un gruppo di giovani filippini a un gruppo di francesi, durante la celebrazione della XI Giornata Mondiale della Gioventù della Diocesi di Roma in piazza San Pietro. Subito dopo, i giovani transalpini portarono la Croce nel loro paese, dove fece il suo ingresso trionfale nella Cattedrale di Chartres e presenziò alla Messa delle Palme la sera stessa. Cominciò così il suo nuovo pellegrinaggio, che la portò a visitare 90 diocesi e movimenti, anche in Germania e nei Paesi Bassi. Questa volta, in Germania la Croce si recò a Berlino, dove il Papa aveva un incontro con i giovani tedeschi, dove restò tutta la notte con loro raccolti in preghiera.
  • 1998, durante la celebrazione della XIII Giornata Mondiale della Gioventù della Diocesi di Roma in piazza San Pietro, una delegazione di giovani francesi consegnò la Croce a una delegazione di giovani italiani: il prossimo Incontro Mondiale si sarebbe tenuto a Roma durante il Giubileo del 2000. Dopo la celebrazione, la Croce cominciò a viaggiare in tutto il territorio italiano.

Ventunesimo secolo

  • 2000
    • nei primi mesi dell'anno, la Croce prosegue il suo pellegrinaggio giubilare per l'Italia.
    • 12 agosto, termina l'ultima tappa del pellegrinaggio, durante la è portata in spalla a staffetta da Mantova a Roma, per poi essere consegnata ai rappresentanti del Forum Internazionale dei Giovani.
    • 15-20 agosto, la Croce fu portata in piazza San Pietro per l'apertura della XV Giornata Mondiale della Gioventù, celebrata con uno dei più grandi raduni giovanili: durante il quale, la Croce fu protagonista di un'imponente Via Crucis che attraverso il Foro Romano raggiunse il Colosseo, vide miriadi di giovani accostarsi al sacramento della Riconciliazione nel Circo Massimo e Il 19 agosto viene collocata sulla spianata di Tor Vergata per la Messa finale celebrata dal Santo Padre, alla quale partecipano più di due milioni di persone.
  • 2001, di nuovo in piazza San Pietro per la celebrazione della XVI Giornata Mondiale della Gioventù della Diocesi di Roma, la Croce fu affidata da una delegazione di giovani italiani a una delegazione di giovani del Canada, dove si sarebbe tenuto il successivo Incontro Mondiale. Traversato di nuovo l'Atlantico, la Croce cominciò il suo lungo pellegrinaggio nell'immenso territorio canadese: viaggiando su aerei privati e di linea, trainata dai cani da slitta, trasportata su gru, trattori, barche a vela e da pesca, andò a visitare parrocchie, carceri giovanili, scuole, università, monumenti nazionali, centri commerciali, strade del centro, parchi e quartieri notturni.
Icona della Madonna con Gesù Bambino detta Salus Populi Romani a Berlino il 14 maggio 2004
  • 2003
    • 21 marzo - 5 aprile, la Croce è in Irlanda, tornando a Roma per la Domenica delle Palme, quando i giovani canadesi l'hanno affidata ai giovani della Germania, sede del prossimo Incontro Mondiale. Alla fine della Messa, Giovanni Paolo II ha voluto donare ai giovani una copia dell'icona della Madonna con Gesù Bambino detta Salus Populi Romani.[4]
    • Da aprile alla fine dell'anno, la Croce e l'Icona di Maria cominciarono il loro pellegrinaggio in molti paesi europei diretti verso la Germania. I paesi visitati furono: Norvegia, Spagna, Lussemburgo, Austria, Polonia, Slovacchia, Ungheria, Romania, Repubblica Ceca, Croazia, Bosnia ed Erzegovina, Svezia, Lituania, Danimarca, Portogallo, Francia, Irlanda, Paesi Bassi e Svizzera. Durante la visita in Spagna la Croce e l'Icona erano presenti alla canonizzazione di alcuni santi spagnoli e per un incontro dei giovani con il Papa.
  • 2004, la Croce e l'Icona furono invitate in Inghilterra, Galles, Scozia, Italia, Belgio, Bulgaria e nuovamente in Bosnia ed Erzegovina. Il 4 aprile, Domenica delle Palme, la Croce e l'Icona cominciarono il loro pellegrinaggio nelle diocesi tedesche entrando dalla porta di Brandeburgo a Berlino. Tale evento fu seguito su schermi giganti dai giovani riuniti a Roma in piazza San Pietro per la celebrazione diocesana della XIX Giornata Mondiale della Gioventù.
  • 2005, la Croce e l'Icona, proseguono il pellegrinaggio in Germania, visitando gli organizzatori della GMG di tutto il mondo, riuniti a Bensberg per un incontro preparatorio. Il viaggio per la Germania si concluse con una marcia di 40 giorni da Dresda a Colonia, dove la Croce e l'Icona furono presenti alla XX Giornata Mondiale della Gioventù insieme ai giovani e a papa Benedetto XVI. In occasione del suo arrivo in barcone sul Reno (18 agosto), la Croce viene eretta presso le ]ponde del fiume, ma una folata di vento la fa cadere rompendone la traversa. Dopo le varie celebrazioni, la Croce tornò a Roma per necessarie riparazioni, dove verrà riparata con l'aggiunta di una lastra di metallo.
  • 2006, nella Domenica delle Palme (9 aprile), una delegazione di giovani tedeschi passò la Croce e l'Icona a una delegazione di giovani australiani. Dopo le celebrazioni, la Croce e l'Icona ripresero il loro lungo viaggio alla volta dell'Australia, passando prima per l'Africa. I paesi visitati nel 2006 furono: Senegal, Guinea Bissau, Gambia, Ghana, Togo, Burchina Faso, Niger, Camerun, Gabon, Congo Brazzaville, Burundi, Ruanda, Tanzania, Malawi e Zambia. Furono superati ostacoli di tutti i tipi e migliaia di giovani ebbero la possibilità di pregare davanti alla Croce e l'Icona.
  • 2009, la Domenica delle Palme fu l'occasione per la successiva cerimonia di passaggio della Croce e dell'Icona. Il giorno successivo, i giovani spagnoli, venuti per la consegna, furono ricevuti in udienza dal Papa. La Croce e l'Icona furono portate in Spagna e lì ricevettero un solenne benvenuto nella Cattedrale di Madrid. Poi, prima di continuare il pellegrinaggio in Spagna, la Croce fu portata in Italia e in Polonia per celebrare il 25° anniversario della consegna della Croce dell'Anno Santo ai giovani da parte di Giovanni Paolo II, e visitò anche la città dell'Aquila, il capoluogo abruzzese devastato da un tremendo terremoto (6 aprile) che aveva provocato enormi distruzioni. In seguito, la Croce e l'Icona ripresero il pellegrinaggio in Spagna cominciando dall'Arcidiocesi di Madrid.
  • 2010, la Croce e l'Icona trascorsero l'intero anno percorrendo la Spagna e le sue isole, incluse le Canarie, con brevi visite anche ai santuari di e Fatima (8-20 agosto) e Lourdes (20-31 agosto) In ogni luogo in cui si recarono, furono organizzate con grande cura cerimonie e liturgie con i giovani.
  • 2011, il pellegrinaggio continuò ad attraversare la Spagna, finché giunse il momento della XXVI Giornata Mondiale della Gioventù a Madrid. La Croce e l’Icona furono al centro di molti eventi, tra cui la Via Crucis per le strade di Madrid. Al termine della Messa conclusiva, i giovani spagnoli consegnarono i due simboli della GMG ai giovani brasiliani.
  • 2012, il cammino brasiliano continuò, passando le frontiere per andare a visitare due santuari mariani in Uruguay. Essendo il Brasile un paese molto vasto con un gran numero di diocesi, la Croce e l'Icona potevano fermarsi solo due o tre giorni in ogni comunità ecclesiale, per cui quei giorni erano pieni di attività: celebrazioni, cerimonie, visite a scuole e istituzioni, ai malati, ai carcerati, a persone in recupero da varie dipendenze e a molti altri che trovarono conforto nel toccare la Croce.
« Da allora la Croce ha percorso tutti i Continenti e ha attraversato i più svariati mondi dell’esistenza umana, restando quasi impregnata dalle situazioni di vita dei tanti giovani che l'hanno vista e l'hanno portata. Cari fratelli, nessuno può toccare la Croce di Gesù senza lasciarvi qualcosa di se stesso e senza portare qualcosa della Croce di Gesù nella propria vita. Tre domande vorrei che risuonassero nei vostri cuori questa sera accompagnando il Signore: Che cosa avete lasciato nella Croce voi, cari giovani del Brasile, in questi due anni in cui ha attraversato il vostro immenso Paese? E che cosa ha lasciato la Croce di Gesù in ciascuno di voi? E, infine, che cosa insegna alla nostra vita questa Croce? »
  • 2014, la Croce e l'Icona sono tornate di nuovo a Roma e in occasione della Domenica delle Palme sono state consegnate dai giovani brasiliani ai giovani della Polonia, che le hanno subito portate a Poznan per le celebrazioni di Pasqua. A giugno il pellegrinaggio dei simboli della GMG ha oltrepassato i confini per recarsi in altri paesi dell’Europa dell’Est: il resto dell’anno si sta dedicando alle tappe in Bielorussia, Lituania, Lettonia, Russia, Ucraina, Moldavia, Romania, Ungheria, Slovacchia e Repubblica Ceca. Si stanno coprendo grandi distanze e sempre più giovani vengono raggiunti dalla Croce e l'Icona delle GMG.

Curiosità

Questa è la lista dei paesi in cui la Croce della GMG è passata almeno una volta. Tra parentesi l'anno del primo passaggio.

Africa

America

Asia

Europa

Oceania

Note
  1. La Croce pesava 31 kg prima del danneggiamento a Colonia nel 2005.
  2. GMG 2005 - Il pellegrinaggio della Croce dei giovani (1984-2003)
  3. Le Giornate Mondiali della Gioventù sarebbero state celebrate ogni anno a livello diocesano. A partire dal 1987, con cadenza periodica di 2 o 3 anni, si sarebbero tenuti nel quadro delle celebrazioni anche degli Incontri Mondiali dei giovani con il Papa in diversi paesi del mondo.
  4. L'icona è la copia del dipinto del XIII secolo custodito nella Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma, che era stata una figura centrale durante le celebrazioni della GMG 2000 a Tor Vergata.
  5. La Croce della GMG. Ultime tappe in attesa dell'arrivo del papa
  6. World Youth Day 2008
  7. World Youth Day 2008
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.