Pasquale Macchi

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Pasquale Macchi
Arcivescovo
Arcbishop.png
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
{{{motto}}}

Pasquale Macchi.jpg

{{{didascalia}}}
Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte 82 anni
Nascita Varese
9 novembre 1923
Morte Milano
5 aprile 2006
Sepoltura Cimitero di Casciago (VA)
Appartenenza Arcidiocesi di Milano
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Duomo di Milano, 15 giugno 1946 da card. arc. Alfredo Ildefonso Schuster
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo 10 dicembre 1988 da Giovanni Paolo II
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Basilica di San Pietro (Roma), 6 gennaio 1989 dal papa Giovanni Paolo II
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale per
Cardinale per
Cardinale elettore
Incarichi ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
Scheda nel sito della CEI
Scheda nel sito della diocesi o congregazione
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Pasquale Macchi (Varese, 9 novembre 1923; † Milano, 5 aprile 2006) è stato un arcivescovo italiano, Segretario particolare di Paolo VI.

Biografia

Pasquale Macchi, nato a Varese il 9 novembre 1923, fu ordinato presbitero il 15 giugno 1946 per l'arcidiocesi di Milano nella cattedrale dal cardinale Alfredo Ildefonso Schuster. Dopo aver conseguito la laurea in lettere moderne presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Giovanni Battista Montini divenuto arcivescovo di Milano, lo volle suo segretario privato; quando poi il 21 giugno 1963, Montini salì al soglio pontificio col nome di papa Paolo VI, lo seguì in Vaticano quale Segretario particolare e Prelato d'onore di Sua Santità dal 13 giugno 1964 alla nomina episcopale, divenendo il custode delle sue memorie. Dopo la morte di Paolo VI, avvenuta nel 1978, mons. Macchi ritornò alla sua diocesi quale arciprete del Sacro Monte di Varese, che fece restaurare. Ricevette Giovanni Paolo II nel 1984 e per la prima volta nella secolare storia del santuario, si registrò la visita di un Papa.


Giovanni Paolo II lo nominò arcivescovo e Prelato di Loreto quale delegato pontificio per il santuario della Santa Casa il 10 dicembre 1988; venne consacrato il 6 gennaio 1989 nella Basilica di San Pietro in Vaticano, dal papa stesso, coadiuvato da Edward Idris Cassidy e José Tomás Sánchez. Dimessosi dall'incarico il 7 ottobre 1996 trascorse gli ultimi anni nel monastero a Bernaga di Perego (Lecco).


Morì il 5 aprile 2006 all'età di 82 anni dopo una lunga malattia, mentre era ricoverato nella Clinica Capitanio di Milano per sottoporsi a esami clinici. Le esequie furono celebrate l'8 aprile seguente nella cattedrale di Milano dal cardinale Dionigi Tettamanzi e nella basilica di San Vittore a Varese dal cardinale Attilio Nicora. Venne sepolto nel cimitero di Casciago.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Segretario particolare del sommo pontefice Successore: Coat of Arms of Pope Paul VI.svg
Loris Francesco Capovilla 21 giugno 19636 agosto 1978 Diego Lorenzi, F.D.P. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Loris Francesco Capovilla {{{data}}} Diego Lorenzi, F.D.P.
Predecessore: Organizzatore dei Viaggi Papali Successore: Emblem Holy See.svg
- 5 gennaio 196424 dicembre 1968 Jacques-Paul Martin I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Jacques-Paul Martin
Predecessore: Prelato di Loreto
(titolo personale di arcivescovo)
Successore: Arcbishop.png
Loris Francesco Capovilla 10 dicembre 19887 ottobre 1996 Angelo Comastri I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Loris Francesco Capovilla {{{data}}} Angelo Comastri
Bibliografia
  • (IT) Adriano Caprioli, Luciano Vaccaro, Monsignor Pasquale Macchi. Per una biografia spirituale - I Quaderni della Gazzada (n.33) , Morcelliana Editore, Brescia, 2017, ISBN ‏ 9788837230906
Collegamenti esterni
Voci correlate