Loris Francesco Capovilla

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Loris Francesco Capovilla
Coat of arms of Loris Capovilla.svg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

S.-E.-Mons.-Loris-Capovilla.jpg

Obœdentia et pax
Titolo cardinalizio
Cardinale presbitero di Santa Maria in Trastevere
Arcivescovo emerito di Chieti
Prelato emerito di Loreto
Età alla morte 100 anni
Nascita Pontelongo
14 ottobre 1915
Morte Bergamo
26 maggio 2016
Sepoltura Cimitero dell'abbazia rettoria di Sant'Egidio in Fontanella
Appartenenza Patriarcato di Venezia
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 23 maggio 1940
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 26 giugno 1967 da Paolo VI
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 16 luglio 1967
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
22 febbraio 2014 da Francesco (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
Biografia su vatican.va
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
[124 Scheda] nel sito della CEI

Loris Francesco Capovilla (Pontelongo, 14 ottobre 1915; † Bergamo, 26 maggio 2016) è stato un arcivescovo e cardinale italiano.

Biografia

Fu ordinato sacerdote il 23 maggio 1940 e incardinato nel clero del Patriarcato di Venezia; prestò poi servizio pastorale come cappellano militare durante la seconda guerra mondiale e dopo l'8 settembre 1943 collaborò con la Resistenza partigiana.

Segretario di papa Giovanni

Iniziò successivamente a lavorare alla curia patriarcale ed Angelo Giuseppe Roncalli, futuro papa Giovanni XXIII, eletto alla sede di Venezia nel 1953, lo scelse come suo segretario personale. Dopo l'ascesa al soglio di Pietro di Roncalli, Capovilla mantenne il suo incarico e lo seguì a Roma: rimase il suo più stretto collaboratore per tutto il suo pontificato partecipando anche ai lavori del Concilio Vaticano II.

Vescovo di Chieti

Papa Paolo VI, succeduto a papa Giovanni nel 1963, lo elesse arcivescovo di Chieti il 26 giugno 1967 e lo consacrò il 16 luglio successivo: Capovilla introdusse nella diocesi le riforme del Concilio, ma fece sempre prevalere la componente meditativa e profetica e l'attenzione ai problemi sociali sulla dimensione strettamente ecclesiale ed operativa.

Prelato di Loreto

Il 25 settembre 1971 venne trasferito alla sede titolare in partibus infidelium di Mesembria (che fu già di Roncalli, quando venne nominato delegato apostolico in Grecia e Turchia) e venne nominato prelato di Loreto, con il titolo di arcivescovo: in tal veste, lottò contro il devozionalismo che caratterizzava la fede dei frequentatori del santuario della santa casa, uno dei più importanti in Europa, e si impegnò a far riscoprire la vera immagine di Maria.

"Memoria vivente" di papa Roncalli

Loris Capovilla con papa Giovanni XXIII

Abbandonata la Prelatura il 10 dicembre 1988, si ritirò a Sotto il Monte, il paese natale di papa Giovanni XXIII, di cui mons. Capovilla rimase, fino alla scomparsa, un fedele custode sia della memoria storica che spirituale, contribuendo, con lunghe interviste, a trasmissioni televisive ed a documentari storici.

È stato considerato, a lungo e a buon diritto, la "memoria vivente" di Papa Giovanni XXIII.

Morì a Bergamo [1] nella clinica Palazzolo il 26 maggio 2016, solennità del Corpus Domini e anniversario della morte del padre[2].

Le esequie si tennero il 30 maggio alle 10.30 nella chiesa parrocchiale di Sotto il Monte e furono presiedute dal vescovo di Bergamo Francesco Beschi e concelebrate dal patriarca Francesco Moraglia, gli arcivescovi Bruno Forte e Gilbert Marie Michel Méranville e i vescovi Oscar Cantoni, Dante Lafranconi, Maurizio Gervasoni, Maurizio Malvestiti, Carlo Mazza, Giuseppe Merisi e Antonio Napolioni[3]. È sepolto nel cimitero dell'abbazia rettoria di Sant'Egidio in Fontanella[4].

Opere di Loris Capovilla

Filmografia

Genealogia episcopale

Onorificenze e riconoscimenti

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme (Santa Sede) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme (Santa Sede)
Grande Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Repubblica Italiana) - nastrino per uniforme ordinaria Grande Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Repubblica Italiana)
— 12 maggio 1960[5]
Laurea honoris causa in Scienze storiche - nastrino per uniforme ordinaria Laurea honoris causa in Scienze storiche
— Istituto Europeo dell'Accademia Russa delle Scienze[6]
  • Medaglia speciale della Fondazione Internazionale Raoul Wallenberg per la vita dedicata a promuovere, tramandare e divulgare la memoria di papa Giovanni XXIII, ricevuta a Sotto Il Monte il 25 giugno 2013 (Fondazione Internazionale Raoul Wallenberg)
  • È cittadino onorario di varie città italiane, tra cui Bergamo[7], Lipari[8] e Chieti[9], sua prima designazione vescovile, talmente cara da indurlo a conchiudere ogni suo scritto agli abruzzesi con la formula: "Loris Francesco Capovilla, olim pater semper amicus, un tempo padre, adesso amico".


Successione degli incarichi

Predecessore: Segretario particolare del Sommo Pontefice Successore: John 23 coa.svg
Robert Leiber 28 ottobre 1958 - 3 giugno 1963 Pasquale Macchi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Robert Leiber {{{data}}} Pasquale Macchi
Predecessore: Arcivescovo di Chieti Successore: Arcbishop.png
Giovanni Battista Bosio 26 giugno 1967 - 25 settembre 1971 Vincenzo Fagiolo I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Battista Bosio {{{data}}} Vincenzo Fagiolo
Predecessore: Vescovo Prelato di Loreto Successore: Protonot.png
Aurelio Sabattani 25 settembre 1971 - 10 dicembre 1988 Pasquale Macchi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Aurelio Sabattani {{{data}}} Pasquale Macchi
Predecessore: Arcivescovo titolare di Mesembria Successore: Arcbishop.png
Silvio Angelo Pio Oddi 25 settembre 1971 - 22 febbraio 2014 sede vacante I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Silvio Angelo Pio Oddi {{{data}}} sede vacante
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Maria in Trastevere Successore: CardinalCoA PioM.svg
Józef Glemp 22 febbraio 2014 - 26 maggio 2016 Carlos Osoro Sierra I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Józef Glemp {{{data}}} Carlos Osoro Sierra
Note
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.