San Pietro Favre

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
San Pietro Favre, S.J.
Presbitero
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
Santo
{{{note}}}

Pierre Favre(1).jpg

{{{didascalia}}}
{{{motto}}}
Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte 40 anni
Nascita Villaret, Savoia
13 aprile 1506
Morte Roma
1º agosto 1546
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 1534
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi

Iter verso la canonizzazione

Venerato da Chiesa cattolica
Venerabile il [[]]
Beatificazione 5 settembre 1872, da Pio IX
Canonizzazione 17 dicembre 2013
Ricorrenza 1º agosto
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 1º agosto, n. 13:
« A Roma, beato Pietro Favre, sacerdote, che, primo dei membri della Compagnia di Gesù, affrontò onerosi compiti in diverse parti d'Europa e morì a Roma mentre partiva per il Concilio di Trento. »
(Santo di venerazione particolare o locale)

San Pietro Favre, in franc. Pierre Favre, (Villaret, Savoia, 13 aprile 1506; † Roma, 1º agosto 1546), è stato un teologo francese. Compagno di Ignazio di Loyola, fu il primo gesuita a essere ordinato sacerdote.

Cenni biografici

Nacque da un'umile famiglia savoiarda. Nel 1525, grazie all'interessamento uno zio, monaco certosino, venne inviato a Parigi per studiare filosofia alla Sorbona: nel collegio di Santa Barbara ebbe come compagni di stanza San Francesco Saverio e Sant'Ignazio di Loyola.

Conseguita la laurea, partecipò a un mese di esercizi spirituali sotto la guida di Ignazio e, nel 1534, venne ordinato presbitero: fu tra i sei seguaci di Ignazio che il 15 agosto 1534, nella chiesa di Montmartre, diedero inizio alla Compagnia di Gesù.

Nel 1536, assieme ai compagni, raggiunse Venezia per imbarcarsi per la Terra Santa, ma dovette desistere a causa della guerra tra turchi e veneziani; si recò quindi a Roma, dove si mise a disposizione di papa Paolo III.

Su incarico del pontefice, tenne la cattedra di teologia con il Diego Laínez al la Sapienza. Fu in Germania, Spagna e Portogallo per affari ecclesiastici.

Nel 1546 il papa lo richiamò a Roma per partecipare al concilio di Trento come teologo ma, ammalato, morì pochi giorni dopo il suo arrivo.

Il culto

Il culto tributato sin dalla morte a Favre come beato, fu solennemente approvato da papa Pio IX il 5 settembre 1872.

Papa Francesco, primo Pontefice gesuita nella storia della Chiesa, in data 17 dicembre 2013 ha decretato la canonizzazione equipollente[1] di Pierre Favre, estendendone il culto liturgico alla Chiesa universale e iscrivendolo nell'albo dei Santi.

La sua memoria viene celebrata il 2 agosto.

Note
Bibliografia
  • C. de Dalmases, Bibliotheca Sanctorum, vol. V, Roma 1964, coll. 501-503.
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.