Clemente Augusto Maria di Baviera

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Clemente Augusto Maria di Baviera
Stemma C.A. di Baviera.png
Vescovo
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Burg Meersburg April 2010 1010872-3.jpg

Burg Meersburg Ritratto di Clemente Augusto di Baviera
'
Titolo
Età alla morte 60 anni
Nascita Bruxelles
17 agosto 1700
Morte Ehrenbreitstein
6 febbraio 1761
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 4 marzo 1725
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 26 marzo 1716
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo 12 novembre 1723
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine Vescovi
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org

Clemente Augusto Maria di Baviera , in tedesco Clemens August Maria von Bayern (Bruxelles, 17 agosto 1700; † Ehrenbreitstein, 6 febbraio 1761) è stato un arcivescovo tedesco.

Cenni biografici

Clemente Augusto nacque a Bruxelles, era figlio di Massimiliano II principe elettore di Baviera e governatore dei Paesi Bassi spagnoli e della seconda moglie, principessa Teresa Cunegonda di Polonia, figlia del re polacco Giovanni III Sobieski. I membri del suo casato i Wittelsbach,[1] durante la guerra di successione spagnola, furono divisi e messi agli arresti domiciliari in Austria. Solo nel 1715 i membri della famiglia tornarono in libertà. Il padre Massimiliano II ebbe molti figli: i quattro del primo matrimonio morirono tutti in tenera età, dei nove avuti dalla seconda moglie quattro non raggiunsero la maggiore età, la prima Maria Anna Carolina entrò in convento presso le clarisse a Monaco, il secondo Carlo VII di Baviera fu imperatore del Sacro Romano Impero dal 1742 al 1745 e il cadetto Giovanni Teodoro di Baviera fu pure lui avviato alla carriera ecclesiastica e divenne vescovo e cardinale.

Appena terminata la guerra di successione spagnola, il padre Massimiliano II volle riaffermare il controllo famigliare su vaste regioni della Baviera e del sud della Germania, promuovendo il sedicenne Clemens August Maria principe vescovo della diocesi di Ratisbona, lasciata nel 1719 al fratello minore poi cardinale Giovanni Teodoro, mentre Clemens August Maria assunse in contemporanea le diocesi di Paderborn e Münster. Nel 1722 fu quindi promosso coadiutore dello zio arcivescovo e principe elettore di Colonia. Alla morte dello zio l'anno seguente, ne assunse il pieno controllo. A queste diocesi si aggiunsero nel 1724 quella di Hildesheim e nel 1728 quella di Osnabrück. Divenne quindi principe e vescovo di una vastissima regione della Germania occidentale, questo grazie a una speciale dispensa che gli permise di mantenere in unione personale il controllo su queste diocesi, guadagnandosi il soprannome di Signore delle cinque Chiese.

Nel frattempo, raggiunta l'età canonica, ricevette l'ordinazione sacerdotale nel 1725 e due anni dopo fu consacrato vescovo dal pontefice Benedetto XIII, coadiuvato dal cardinal Francesco Antonio Finy, dall'arcivescovo di Ravenna Maffeo Niccolò Farsetti (Ch); dall'arcivescovo titolare di Amasea Giovanni Battista Gamberucci (Ch); dal vescovo di Viterbo Adriano Sermattei (Ch) e dal vescovo titolare di Cirene Nicolas-Xavier Santamarie (Ch). La cerimonia si svolse a Viterbo e il principe portò in dono al pontefice sei candelabri d'oro ornati di pietre preziose e una croce con diamanti di grandissimo valore.[2]

Clemente Augusto, che pure si schierò con gli Asburgo durante la guerra di successione austriaca, incoronò personalmente il fratello Carlo imperatore a Francoforte sul Meno nel 1742. Alla morte di Carlo, nel 1745, Clemente Augusto si schierò nuovamente con l'Austria.

Morì a Ehrenbreitstein il 6 febbraio 1761. In marzo papa Clemente XIII respinse la successione come arcivescovo e principe elettore di Colonia del fratello, il cardinale Giovanni Teodoro di Baviera, per dubbi sulla condotta morale del prelato. Questa fu la fine del regno dei Wittelsbach a Colonia dopo 178 anni di governo ininterrotto.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Principe-Vescovo di Ratisbona Successore: BishopCoA PioM.svg
Joseph Clemens von Bayern von Wittelsbach (Ch) 19 maggio 1716- 26 aprile 1719 Giovanni Teodoro di Baviera I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Joseph Clemens von Bayern von Wittelsbach (Ch) {{{data}}} Giovanni Teodoro di Baviera
Predecessore: Principe-Vescovo di Paderborn Successore: BishopCoA PioM.svg
Franz Arnold von Wolff-Metternich zur Gracht (Ch) 30 aprile 1719- 6 febbraio 1761 Wilhelm Anton von der Asseburg zu Hinnenburg (Ch) I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Franz Arnold von Wolff-Metternich zur Gracht (Ch) {{{data}}} Wilhelm Anton von der Asseburg zu Hinnenburg (Ch)
Predecessore: Principe-Vescovo di Münster Successore: BishopCoA PioM.svg
Franz Arnold von Wolff-Metternich zur Gracht 26 aprile 1719- 6 febbraio 1761 Max Friedrich von Königsegg und Rothenfels (Ch) I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Franz Arnold von Wolff-Metternich zur Gracht {{{data}}} Max Friedrich von Königsegg und Rothenfels (Ch)
Predecessore: Principe-Arcivescovo di Colonia Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Joseph Clemens von Bayern von Wittelsbach (Ch) 12 novembre 1723- 6 febbraio 1761 Max Friedrich von Königsegg und Rothenfels (Ch) I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Joseph Clemens von Bayern von Wittelsbach (Ch) {{{data}}} Max Friedrich von Königsegg und Rothenfels (Ch)
Predecessore: Principe-Vescovo di Hildesheim Successore: BishopCoA PioM.svg
Joseph Clemens von Bayern von Wittelsbach 3 agosto 1724 - 6 febbraio 1761 Friedrich Wilhelm von Westphalen (Ch) I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Joseph Clemens von Bayern von Wittelsbach {{{data}}} Friedrich Wilhelm von Westphalen (Ch)
Predecessore: Principe-Vescovo di Osnabrück Successore: BishopCoA PioM.svg
Ernst August von Braunschweig-Lüneburg (Ch) 23 dicembre 1728 - 6 febbraio 1761 Friedrich von York und Albany (Ch) I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ernst August von Braunschweig-Lüneburg (Ch) {{{data}}} Friedrich von York und Albany (Ch)
Predecessore: Gran Maestro dell'Ordine Teutonico Successore: Coat of arms of the Teutonic Order.png
Francesco Luigi del Palatinato-Neuburg 1732- 6 febbraio 1761 Carlo Alessandro di Lorena I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco Luigi del Palatinato-Neuburg {{{data}}} Carlo Alessandro di Lorena
Note
  1. I Wittelsbach sono una dinastia originaria della Baviera che è assurta al rango di famiglia reale europea. È considerata la più antica dinastia tedesca tuttora esistente e una delle più antiche d'Europa. I ruoli principali che i Wittelsbach assunsero furono: duchi, poi elettori e quindi re di Baviera (1180–1918), conti e principi elettori palatini del Reno (1214–1803), margravi di Brandeburgo (1323–1373), conti d'Olanda, Hainaut e Zelanda (1345–1432), arcivescovi elettori di Colonia (1583–1761), duchi di Jülich e Berg (1614–1794/1806), re di Svezia (1441-1448 e 1654–1720) e un membro fu anche re di Grecia (1832–1862). La famiglia annovera inoltre due imperatori del Sacro Romano Impero (1328/1742), un re dei Romani (1400), due anti-re di Boemia (1619/1742), un re d'Ungheria (1305) e un re di Danimarca e Norvegia (1440).
  2. Gaetano Moroni, Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica da San Pietro sino ai nostri giorni, Vol. 5, p. 16, online.
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.