Giovanni Battista Bussi de Pretis

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Giovanni Battista Bussi de Pretis
Stemma cardinale.png
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Bussi de Pretis.jpg

{{{didascalia}}}
'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 78 anni
Nascita Urbino
11 settembre 1721
Morte Jesi
27 giugno 1800
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 13 aprile 1794
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 27 aprile 1794 da Enrico Benedetto Stuart di York
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo 21 febbraio 1794
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
21 febbraio 1794 da Pio VI (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Giovanni Battista Bussi de Pretiso Giambattista (Urbino, 11 settembre 1721; † Jesi, 27 giugno 1800) è stato un cardinale e vescovo italiano.

Cenni biografici

Nacque a Urbino l'11 settembre 1721, figlio del nobile urbinate Francesco Maria e della moglie Lucrezia di Porto di Ravenna.

Studiò legge presso l'università cittadina ottenendovi il dottorato in utroque iure.

Intraprese la carriera curiale trasferendosi a Roma. Dal 1747 fu referendario della Segnatura Apostolica di grazie a giustizia. Dall'anno seguente e sino al 1751 fu governatore di Narni. Nel 1749 divenne prelato della Fabbrica di San Pietro. Fu poi governatore di San Severino Marche sino al 1752, quando fu trasferito al governatorato di Benevento dove vi rimase fino al 1758. Diresse poi la Spoleto sino al 1754. Fu poi per un anno ad Ancona e poi governatore di Civitavecchia e in fine fu governatore di Frosinone e Campagna e Marittima. Dal 1771 fu presidente della Camera Apostolica e l'anno seguente divenne canonico della Basilica Vaticana, carica che tenne sino al 1794.

Nel 1775 ricevette il suddiaconato divenendo nel 1776 chierico della Camera Apostolica e nel 1778 presidente delle Strade. In quell'anno divenne pure decano della Camera Apostolica. Nel 1785 assunse il commissariato delle Armi.

Papa Pio VI lo creò cardinale nel concistoro del 21 febbraio 1794 e lo elesse vescovo della diocesi di Jesi. Fu ordinato sacerdote il 13 aprile e il 27 seguente fu consacrato vescovo nella cattedrale di Frascati dal cardinale Enrico Benedetto Stuart di York, vescovo di quella sede suburbicaria, assistito dal mons. Ottavio Boni (Ch), arcivescovo titolare di Nazianzo e da mons. Michele di Pietro, allora vescovo titolare di Isauropoli.

Il 12 settembre di quell'anno ricevette il titolo cardinalizio di cardinale presbitero di San Lorenzo in Panisperna e fu ascritto alle congregazioni del Concilio, dell'immunità ecclesiastica, del buon governo e della Consulta‎.

Prese parte al conclave veneziano dove il 14 marzo 1800 fu eletto papa Pio VII. Rientrato in sede il 27 giugno morì e fu sepolto nella cattedrale locale.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Cardinale presbitero di San Lorenzo in Panisperna Successore: Stemma cardinale.png
Buenaventura Córdoba Espinosa de la Cerda 12 settembre 1794 - 27 giugno 1800 Valentino Mastrozzi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Buenaventura Córdoba Espinosa de la Cerda {{{data}}} Valentino Mastrozzi
Predecessore: Vescovo di Jesi Successore: Stemma vescovo.png
Ubaldo Baldassini, B. (Ch) 21 febbraio 1794 - 27 giugno 1800 Giovanni Battista Caprara Montecuccoli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ubaldo Baldassini, B. (Ch) {{{data}}} Giovanni Battista Caprara Montecuccoli
Bibliografia

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.