Louis-Marie-Joseph-Eusèbe Caverot

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Louis-Marie-Joseph-Eusèbe Caverot
Cardinale
Coat of arms of Mgr Louis-Marie Caverot (Cardinal).svg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
Dilectione et pace

Cardinale Caverot.png

Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 80 anni
Nascita Joinville
26 maggio 1806
Morte Lione
23 gennaio 1887
Sepoltura Cattedrale di Lione
Appartenenza Arcidiocesi di Besançon
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 19 marzo 1831
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo 20 aprile 1849 da papa Pio IX
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Cattedrale di Bensançon, 22 luglio 1849 dall'arc. Jacques-Marie-Adrien-Césaire Mathieu
Elevazione ad Arcivescovo 26 luglio 1876 da papa Pio IX
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
12 marzo 1877 da Pio IX (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 9 anni, 10 mesi e 11 giorni
Cardinale elettore
Incarichi ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Louis-Marie-Joseph-Eusèbe Caverot (Joinville, 26 maggio 1806; † Lione, 23 gennaio 1887) è stato un cardinale e arcivescovo francese.

Nascita e formazione

Nato il 26 maggio 1806 a Joinville nella diocesi di Langres in Francia, era figlio di Claude Marie Caverot (†1838) e Anne-Marguerite Noël (†1847) di Neufchâteau. Aveva una sorella maggiore di nome Octavie. Fu battezzato lo stesso giorno della sua nascita. La sua famiglia era originaria di Nuits en Rivière ma si trasferì a Châtillon sur Seine (Borgogna) nel 1811, dove il padre era conservatore di ipoteche (una sorta di cancelliere).

Il padre fu uno degli ostaggi che si offrì volontario per garantire la fedeltà del re Luigi XVI e trascorse il Regime del Terrore[1] in prigione, venendo rilasciato sotto il Direttorio[2].

Studiò inizialmente al Troyes College dal 1816 al 1818; poi al Collegio di Châtillon (1818-1821) e presso i collegi gesuiti di Saint-Acheul (1821-1824), dove ottenne la laurea in Lettere nel 1824 e di Dole (1824-1825). Andò a Parigi, dove iniziò gli studi di legge prima di entrare nel 1828 nel seminario di Saint-Sulpice.

Ministero sacerdotale

Fu Ordinato presbitero il 19 marzo 1831 e ricoprì per tre anni la carica di vicario metropolitano e per sei quella di parroco nell'Arcidiocesi di Besançon. Fu canonico del capitolo della cattedrale per cinque anni e Vicario Generale per quasi tre anni.

Ministero episcopale

Fu eletto vescovo di Saint-Dié il 20 aprile 1849 e consacrato il 22 luglio 1849 nella cattedrale di Bensançon da Jacques-Marie-Adrien-Césaire Mathieu(ch), arcivescovo di Besançon, assistito da Bénigne du Trousset d'Héricourt(ch), vescovo di Autun e da François-Victor Rivet (ch), vescovo di Digione. Il suo motto episcopale era Dilection et Pace. Il 26 luglio 1876 divenne arcivescovo di Lione.

Cardinalato

Papa Pio IX lo creò cardinale presbitero nel concistoro del 12 marzo 1877; ricevette la berretta rossa e il titolo di San Silvestro in Capite il 25 giugno 1877. Partecipò al conclave del 1878, che elesse papa Leone XIII. Optò per il titolo della Santissima Trinità al Monte Pincio il 24 marzo 1884.

Morì il 23 gennaio 1887 a Lione. Fu esposto e sepolto nella cattedrale metropolitana di Lione.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Saint-Dié Successore: BishopCoA PioM.svg
Daniel-Victor Manglard 20 aprile 1849 - 26 luglio 1876 Albert-Marie-Camille de Briey I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Daniel-Victor Manglard {{{data}}} Albert-Marie-Camille de Briey
Predecessore: Arcivescovo metropolita di Lione Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Jacques-Marie-Achille Ginoulhiac 26 luglio 1876 - 23 gennaio 1887 Joseph-Alfred Foulon I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Jacques-Marie-Achille Ginoulhiac {{{data}}} Joseph-Alfred Foulon
Predecessore: Primate delle Gallie Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Jacques-Marie-Achille Ginoulhiac 26 luglio 1876 - 23 gennaio 1887 Joseph-Alfred Foulon I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Jacques-Marie-Achille Ginoulhiac {{{data}}} Joseph-Alfred Foulon
Predecessore: Cardinale presbitero di San Silvestro in Capite Successore: CardinalCoA PioM.svg
Jacques-Marie-Adrien-Césaire Mathieu 25 giugno 1877 - 24 marzo 1884 Vincenzo Vannutelli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Jacques-Marie-Adrien-Césaire Mathieu {{{data}}} Vincenzo Vannutelli
Predecessore: Cardinale presbitero della Santissima Trinità al Monte Pincio Successore: CardinalCoA PioM.svg
René-François Régnier 24 marzo 1884 - 23 gennaio 1887 Victor-Félix Bernadou I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
René-François Régnier {{{data}}} Victor-Félix Bernadou
Note
  1. Fase storica della Rivoluzione francese che ebbe inizio nel settembre 1793.
  2. L'organo politico-istituzionale posto al vertice delle istituzioni francesi nell'ultima parte della Rivoluzione francese.
Voci correlate