Luigi Macchi

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Luigi Macchi
Stemma Luigi Macchi.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Card. Luigi Macchi.jpg

'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 75 anni
Nascita Viterbo
3 marzo 1832
Morte Roma
29 marzo 1907
Sepoltura Cimitero di Campo Verana
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 1759
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
11 febbraio 1889 da Leone XIII (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Luigi Macchi (Viterbo, 3 marzo 1832; † Roma, 29 marzo 1907) è stato un cardinale italiano.

Cenni biografici

Luigi nacque a Viterbo il 3 marzo 1832, dal conte Oreste Macchi e dalla moglie contessa Veronica Cenci-Bolognetti. Era pronipote del cardinale Vincenzo Macchi.

Avviato alla carriera ecclesiastica, fu alunno del collegio Clementino e ottenne il dottorato in utroque iure presso l'Università La Sapienza. Completò la sua formazione al collegio romano e nel 1859 ricevette l'ordinazione sacerdotale.

Nel 1860 papa Pio IX lo creò suo prelato domestico, mentre due anni prima era già stato nominato cameriere segreto partecipate. Fu vicepresidente dell'ospizio dei Bagni di Diocleziano a Roma e divenne giudice al tribunale della Consulta.

Fu vicario del cardinale Luigi Amat di San Filippo e Sorso alla chiesa di San Lorenzo in Damaso, passò poi come vicario del cardinale Costantino Patrizi Naro, arciprete della basilica laterana. Visitatore apostolico di Poggio Mirteto, divenne consultore della congregazione del Concilio. Fu Maestro di camera di papa Pio IX dal 1875 e venne confermato a tale carica dal suo successore, Leone XIII, il 7 marzo 1878. Nel 1886 divenne maggiordomo e prefetto dei sacri palazzi apostolici, carica che tenne sino alla nomina cardinalizia.

Papa Leone XIII lo creò cardinale nel concistoro dell'11 febbraio 1889. Ricevette la berretta e il titolo diaconale di Santa Maria in Aquiro il 14 febbraio seguente. Fu ascritto a varie sacre congregazioni tra queste la congregazione dei Riti, del Concilio e delle Indulgenze e le Sacre Reliquie e fu cardinale protettore di molti istituti religiosi. Fu amministratore apostolico dell'abbazia territoriale di Subiaco dal 25 aprile 1890 sino alla morte. A Subiaco fu promotore di notevoli restauri alla Rocca e realizzò la Cappella Palatina dotandola di un artistico quadro della Madre del Buon Consiglio.

Divenne cardinale protodiacono nel 1896 e assunse la diaconia di Santa Maria in Via Lata, propria di quel titolo. Fu segretario ai brevi dal 22 dicembre di quell'anno, carica che ricoprì sino alla morte. Fu tra i conclavisti che nel 1903 elessero papa Pio X e come cardinale protodiacono ne annunziò la nomina e lo incoronò pontefice il 9 agosto di quell'anno.

Morì, colpito da infarto, a Roma il 29 marzo 1907. I funerali si tennero nella chiesa romana di Santa Maria in Portico. Venne sepolto nella tomba di famiglia nel cimitero romano di Campo Verano.

Successione degli incarichi

Predecessore: Prefetto dei sacri palazzi apostolici Successore: Emblem Holy See.svg
Augusto Theodoli 15 agosto 1886 - 11 febbraio 1889 Fulco Luigi Ruffo-Scilla I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Augusto Theodoli {{{data}}} Fulco Luigi Ruffo-Scilla
Predecessore: Cardinale diacono di Santa Maria in Aquiro Successore: CardinalCoA PioM.svg
Antonio Pellegrini 14 febbraio 1889 - 30 novembre 1896 Francesco Salesio Della Volpe I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Antonio Pellegrini {{{data}}} Francesco Salesio Della Volpe
Predecessore: Cardinale protodiacono Successore: Berretta cardinalizia.png
Isidoro Verga 22 giugno 1896 - 29 marzo 1907 Andreas Steinhuber, S.J. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Isidoro Verga {{{data}}} Andreas Steinhuber, S.J.
Predecessore: Cardinale diacono di Santa Maria in Via Lata Successore: CardinalCoA PioM.svg
Isidoro Verga 30 novembre 1896 - 29 marzo 1907 Louis Billot, S.J. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Isidoro Verga {{{data}}} Louis Billot, S.J.
Predecessore: Segretario dei Brevi Apostolici Successore: Emblem Holy See.svg
Gaetano de Ruggiero 22 dicembre 1896 - 29 marzo 1907 ? I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Gaetano de Ruggiero {{{data}}} ?
Predecessore: Amministratore apostolico di Subiaco Successore: TerritorialAbbotCoA PioM.svg
Placido Maria Schiaffino 25 aprile 1890 - 29 marzo 1907 Papa Pio X I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Placido Maria Schiaffino {{{data}}} Papa Pio X
Collegamenti esterni
  • La Civiltà cattolica, Volume 2;Volume 58,Edizione 2 Cronaca contemporanea su books.google.ch. URL consultato il 27-06-2019

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.