Placido Maria Schiaffino

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Placido Maria Schiaffino, O.S.B. Oliv.
Cardinale
Stemma Placido Maria Schiaffino.jpg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
{{{motto}}}

Placido Maria Schiaffino.jpg

{{{didascalia}}}
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 60 anni
Nascita Genova
5 settembre 1829
Morte Subiaco
23 settembre 1889
Sepoltura Chiesa di Santa Maria Nova
Appartenenza Congregazione Benedettina Olivetana
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale 1852
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo 30 agosto 1878 da Leone XIII
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Tor dei Specchi, Roma, 1º settembre 1878 dal card. arc. Raffaele Monaco La Valletta
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
27 luglio 1885 da Leone XIII (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 4 anni, 1 mese e 27 giorni
Cardinale elettore
Incarichi ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da
Venerabile il [[]]
Beatificazione [[]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Placido Maria Schiaffino (Genova, 5 settembre 1829; † Subiaco, 23 settembre 1889) è stato un vescovo e cardinale italiano.

Biografia

Nacque il 5 settembre 1829 a Genova in una famiglia modesta.

Formazione e ministero sacerdotale

Dopo i primi studi a Genova, nel 1846 entrò nell'Ordine di San Benedetto Olivetana presso il monastero di San Girolamo di Quarto a Mare. Emise la professione religiosa il 17 ottobre 1847, l'anno seguente intraprese gli studi teologici al Collegio Romano che poté completare solo nel 1854, col dottorato, a causa delle vicende politiche.

Fu ordinato presbitero nel 1852. Residente nel convento di Monte Oliveto Maggiore a Siena, si dedicò alla predicazione. Divenne cancelliere della sua congregazione il 15 maggio 1859, abate ordinario e vicario generale dal 3 giugno 1870. In tale veste partecipò al Concilio Vaticano I a Roma dove fu trattenuto da papa Leone XIII, che lo aveva sentito predicare nella quaresima del 1868, quando Gioacchino Pecci era vescovo di Perugia.

Ministero episcopale

Eletto vescovo titolare di Nissa da Leone XIII il 30 agosto 1878, fu consacrato il 1º settembre seguente nel monastero degli Oblati di Santa Francesca Romana di Tor de' Specchi a Roma dal Cardinale Vicario di Roma Raffaele Monaco La Valletta, assistito da Filippo Manetti[1], arcivescovo titolare di Sardi, segretario della Congregazione della visita apostolica e da Giulio Lenti[2], arcivescovo titolare di Side, Vicegerente della diocesi di Roma. Fu nominato presidente della Pontificia Accademia dei Nobili Ecclesiastici il 2 novembre 1878 e divenne segretario della Congregazione per i Vescovi e i Regolari il 18 novembre 1884.

Cardinalato

Fu creato cardinale presbitero da Leone XIII nel concistoro del 27 luglio 1885 ricevendo il cappello rosso e il titolo dei Santi Giovanni e Paolo il successivo 30 luglio. Fu prefetto della Sacra Congregazione dell'Indice dal 6 aprile 1888 fino al 20 febbraio 1889 e Bibliotecario di Santa Romana Chiesa dal 20 febbraio 1889 fino alla morte. Contemporaneamente era membro del Consiglio degli Studi Storici dal 28 aprile 1889; amministratore dell'Abbazia benedettina di Subiaco dal 18 maggio dello stesso anno.

Morte

Morì a Subiaco all'età di 60 anni il 23 settembre 1889 alle ore 8:30, di gastroenterite acuta. Fu esposto nella chiesa dell'abbazia di Subiaco e sepolto nel cimitero cittadino. Il rito funebre ebbe luogo nella chiesa di Sant'Andrea delle Fratte a Roma, il 28 settembre alle ore 10:30 e fu celebrato da Giovanni Maria Mantovano, O.F.M., vescovo titolare di Meloe di Licia; l'assoluzione finale fu impartita dal cardinale Lucido Maria Parocchi, vicario di Roma; erano presenti tredici cardinali. Nel 1936 le sue spoglie furono trasferite nella Basilica di Santa Maria Nova.

Opere e pubblicazioni

  • Placido Maria Schiaffino, Opere - Sacre conferenze, Siena, 1891

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo titolare di Nissa Successore: Bishopcoa.png
Angelo Di Pietro 30 agosto 1878 - 27 luglio 1885 Antonio Maria De Pol
ch
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Angelo Di Pietro {{{data}}} Antonio Maria De Pol
ch
Predecessore: Presidente della Pontificia Accademia Ecclesiastica Successore: Emblem Holy See.svg
Odoardo Agnelli
ch
2 novembre 1878 - 18 novembre 1884 Domenico Ferrata I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Odoardo Agnelli
ch
{{{data}}} Domenico Ferrata
Predecessore: Segretario della congregazione per i Vescovi e i Regolari Successore: Emblem Holy See.svg
Ignazio Masotti 18 novembre 1884 - 27 luglio 1885 Luigi Sepiacci, O.E.S.A. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ignazio Masotti {{{data}}} Luigi Sepiacci, O.E.S.A.
Predecessore: Cardinale presbitero dei Santi Giovanni e Paolo Successore: Kardinalcoa.png
Edward Henry Howard 30 luglio 1885 - 23 settembre 1889 Franziskus von Paula Schönborn I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Edward Henry Howard {{{data}}} Franziskus von Paula Schönborn
Predecessore: Prefetto della Sacra Congregazione dell'Indice dei Libri Proibiti Successore: Emblem Holy See.svg
Tommaso Maria Martinelli, O.E.S.A. 6 aprile 1888 - 23 settembre 1889 Camillo Mazzella, S.J. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Tommaso Maria Martinelli, O.E.S.A. {{{data}}} Camillo Mazzella, S.J.
Predecessore: Bibliotecario di Santa Romana Chiesa Successore: Emblem Holy See.svg
Domenico Maria Jacobini
(pro-bibliotecario)
20 febbraio - 23 settembre 1889 Alfonso Capecelatro di Castelpagano, C.O. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Domenico Maria Jacobini
(pro-bibliotecario)
{{{data}}} Alfonso Capecelatro di Castelpagano, C.O.
Note
  1. cfr. Archbishop Filippo Manetti su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 05-03-2022
  2. cfr. Patriarch Giulio Lenti su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 05-03-2022
Bibliografia
  • Cardinali defunti - La Gerarchia Cattolica e la Famiglia Pontificia per l'anno 1903, Tipografia poliglotta vaticana, Città del Vaticano, 1903, p. 187
  • (FR) Jean LeBlanc, Dictionnaire biographique des cardinaux du XIX siècle - contribution à l'histoire du Sacré Collège sous les pontificats de Pie VII, Léon XII, Pie VIII, Grégoire XVI, Pie IX et Léon XIII, 1800-1903, Wilson & Lafleur, Montréal, 2007. (Collection Gratianus. Série instruments de recherche), pp. 856-858
  • L'Osservatore Romano [electronic resource], L'Osservatore Romano, XXIX, n. 221 (24 settembre 1889), p. 3; XXIX, n. 223 (26 settembre 1889), p. 3; XXIX, n. 226 (29 settembre 1889), pp. 1, 3, Città del Vaticano
  • Remigium Ritzler, Sefrin Pirminum, Hierarchia Catholica Medii et Recentioris Aevi, vol. VIII (1846-1903), Typis et Sumptibus Domus Editorialis "Il Messaggero di Sant'Antonio" presso Basilica Sant'Antonio, Padova, 1979, pp 32, 48, 422
  • (FR) Edoardo Soderini, Le cardinal Placide-Marie Schiaffino - Extrait de la Revue Générale, novembre 1889, Imp.Polleunis, Ceuterick et de Smet, Bruxelles, 1889
Voci correlate
Collegamenti esterni