Stefano Aurelio Bacciarini

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando altri significati del nome Stefano, vedi Stefano (disambigua).
Venerabile Stefano Aurelio Bacciarini, S.d.C.
Vescovo
Stemmabacciarini.jpg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
battezzato
Venerabile
In Omnibus Caritas

Stefano Aurelio Bacciarini.jpg

Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte 61 anni
Nascita Lavertezzo
2 novembre 1873
Morte Lugano
27 giugno 1935
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale 12 giugno 1897
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo 21 gennaio 1917 da Benedetto XV
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile Roma, 21 gennaio 1917 dal card. Basilio Pompilij
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale per
Cardinale per
Cardinale elettore
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione a
pseudocardinale
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Consacrazione {{{Consacrazione}}}
Insediamento {{{Insediamento}}}
Fine pontificato {{{Fine pontificato}}}
Pseudocardinali creati {{{Pseudocardinali creati}}}
Sede {{{Sede}}}
Opposto a
Sostenuto da
Scomunicato da
Riammesso da da {{{Riammesso da}}}
Precedente {{{Precedente}}}
Successivo {{{Successivo}}}
Incarichi ricoperti
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi

Iter verso la canonizzazione

Venerato da Chiesa cattolica
Venerabile il 15 marzo 2008, da Benedetto XVI
Beatificazione [[]]
Canonizzazione [[]]
Ricorrenza [[]]
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
Scheda su santiebeati.it
Scheda nel sito della diocesi o congregazione
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Il Venerabile Stefano Aurelio Bacciarini (Lavertezzo, 2 novembre 1873; † Lugano, 27 giugno 1935) è stato un vescovo svizzero.

Biografia

La formazione e l'ingresso nei Servi della Carità

Figlio di Michele, mugnaio, e di Maria Sciarini, iniziò i suoi studi nei seminari minori della Arcidiocesi di Milano, per poi continuarli nei seminari maggiori di Lugano, Milano, Monza, fino al conseguimento del dottorato in teologia. Ordinato sacerdote il 12 giugno del 1897, curò la parrocchia di Arzo finché, nel 1903, fu nominato assistente spirituale nel seminario minore di Pollegio.

Nel 1906 lasciò questo incarico ed entrò nella congregazione dei Servi della Carità. Nel 1912 fu chiamato a Roma come curato della parrocchia di San Giuseppe al Trionfale. Nel 1915, alla morte di don Luigi Guanella, diventò superiore generale della sua congregazione.

Amministratore apostolico di Lugano

Il 12 gennaio 1917 fu nominato vescovo titolare di Daulia e amministratore apostolico di Lugano; il 21 gennaio successivo fu consacrato a Roma dal cardinale Basilio Pompilj, co-consacrante il vescovo Paolo Tranquillo Silvestri.

Nel periodo trascorso a Lugano si sforzò di riorganizzare l'Azione Cattolica, promosse l'educazione religiosa, difese la presenza del crocifisso nei luoghi pubblici, volle la fondazione, nel 1926, di un quotidiano cattolico, il Giornale del Popolo e del sindacato Organizzazione Cristiano Sociale ticinese (OCST).

Dopo la sua morte, fu sepolto nella cripta della Chiesa del Sacro Cuore, a Lugano.

Culto

La fase diocesana del suo processo di beatificazione fu avviata nel 1947.

Riconosciuta l'eroicità delle sue virtù, è stato dichiarato venerabile il 15 marzo 2008 da papa Benedetto XVI.

Genealogia episcopale e successione apostolica

Successione degli incarichi

Predecessore: Amministratore apostolico di Lugano Successore: Arcbishoppallium.png
Alfredo Peri-Morosini 21 gennaio 1917 - 27 giugno 1935 Angelo Giuseppe Jelmini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Alfredo Peri-Morosini {{{data}}} Angelo Giuseppe Jelmini
Predecessore: Vescovo titolare di Daulia Successore: Arcbishoppallium.png
Soter Stephen Ortynsky de Labetz 21 gennaio 1917 - 27 giugno 1935 William Henry Mellon I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Soter Stephen Ortynsky de Labetz {{{data}}} William Henry Mellon
Predecessore: Superiore dei Servi della Carità Successore: Servi della Carità stemma.jpg
Luigi Guanella 24 ottobre 1915 - 27 giugno 1924 Leonardo Mazzucchi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Guanella {{{data}}} Leonardo Mazzucchi
Predecessore: Presidente della Conferenza Episcopale Svizzera Successore: Mitra heráldica.svg
Georg Schmid Grüneck 1932 - 1933 Victor Biel I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Georg Schmid Grüneck {{{data}}} Victor Biel
Bibliografia
Voci correlate