Giovanni Simeoni

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Jump to navigation Jump to search
Giovanni Simeoni
Stemma Giovanni Simeoni.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Immagine Giovanni Simeoni.png

{{{didascalia}}}
'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 75 anni
Nascita Paliano
12 luglio 1816
Morte Roma
14 gennaio 1892
Sepoltura Roma, Cimitero del Verano
Appartenenza Diocesi di Palestrina
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale 1839
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 5 marzo 1875 da Pio IX
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Pontificia Università Urbaniana, 4 aprile 1875 dal card. arc. Alessandro Franchi
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
15 marzo 1875 da Pio IX (17 settembre 1875 in pectore) (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine Vescovi
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Giovanni Simeoni (Paliano, 12 luglio 1816; † Roma, 14 gennaio 1892) è stato un cardinale, arcivescovo e nunzio apostolico italiano,.

Biografia

Nacque il 12 luglio 1816 a Paliano, diocesi di Palestrina, figlio di Alfredo Simeoni (+1871), che fu maggiordomo e amministratore della famiglia Colonna di Paliano.

La formazione e il ministero sacerdotale

Terminato gli studi al seminario diocesano di Palestrina, proseguì la formazione teologica al Collegio Romano e infine, presso l'Università La Sapienza di Roma dove conseguì il dottorato in diritto canonico grazie anche al sostegno dei Colonna.

Ordinato presbitero nel 1839, fu precettore dei figli del principe Colonna. Diventò professore di filosofia e teologia al Pontificio Ateneo Urbano di Propaganda Fide a Roma. Nominato Cameriere segreto di Sua Santità, divenne revisore dei conti della nunziatura apostolica in Spagna. Fu promosso Prelato domestico di Sua Santità nel 1857 e svolse la mansione di aiutante di studio, prima, e poi di segretario, della Sacra Congregazione Congregazione di Propaganda Fide dal 1868 al 1875.

Il ministero episcopale e l'attività diplomatica

Da Pio IX venne eletto arcivescovo titolare di Calcedonia il 5 marzo 1875 e nominato assistente al Soglio Pontificio il 16 marzo seguente. Venne consacrato il 4 aprile dello stesso anno nella cappella del Collegio Urbano di Propaganda Fide a Roma, dal cardinale di Santa Maria in Trastevere Alessandro Franchi ([1]), prefetto della Congregazione di Propaganda Fide, assistito da Edward Henry Howard di Norfolk[1], arcivescovo titolare di Neocesarea, vescovo suffraganeo di Frascati e da Pietro Villanova Castellucci[2], arcivescovo titolare di Petra, vicegerente di Roma. Dal 4 aprile 1875 fu Nunzio apostolico in Spagna, con facoltà di "legato a latere" e pro-nunzio fino al 1876.

Il cardinalato

Fu creato cardinale da Pio IX nel concistoro del 15 marzo 1875 riservato in pectore; pubblicato nel concistoro del 17 settembre 1875, ricevette il titolo di San Pietro in Vincoli il 18 dicembre 1876 e il cappello rosso il 15 marzo 1877. Segretario di Stato di Sua Santità dal 18 dicembre 1876 e Prefetto della Congregazione di Propaganda Fide dal 5 marzo 1878; Papa Pio IX lo designò come esecutore testamentario. Partecipò al conclave del 1878 che elesse papa Leone XIII. Fu protettore del "Pontificio Collegio Nordamericano" a Roma dal 1878 al 1892. Il nuovo papa, Leone XIII, lo confermò prefetto della Congregazione di Propaganda Fide per gli Affari di Rito Orientale il 5 marzo 1878 fino alla morte. Fu anche presidente del Pontificio Seminario Romano dei Santi Apostoli Pietro e Paolo per le Missioni Estere dal 1º gennaio 1885 e Camerlengo del Collegio Cardinalizio dal 27 marzo 1885 al 15 gennaio 1886.

La morte

Morì il 14 gennaio 1892 a Roma all'età di 75 anni per l'aggravarsi di un attacco di influenzale, di cui soffriva da diversi giorni. Fu esposto nella chiesa del Pontificio Ateneo Urbano di Propaganda Fide e sepolto nella cappella dello stesso ateneo nel Cimitero del Verano, a Roma. Lasciò in eredità la sua notevole collezione d'arte al papa.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Segretario della Congregazione di Propaganda Fide Successore: Emblem Holy See.svg
Annibale Capalti 13 marzo 1868 - 4 aprile 1875 Ignazio Masotti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Annibale Capalti {{{data}}} Ignazio Masotti
Predecessore: Arcivescovo titolare di Calcedonia Successore: Stemma arcivescovo.png
Pierre-Dominique-Marcellin Bonamie, SS.CC.
ch
5 marzo 1875 - 17 settembre 1875 Vincenzo Leone Sallua, O.P. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Pierre-Dominique-Marcellin Bonamie, SS.CC.
ch
{{{data}}} Vincenzo Leone Sallua, O.P.
Predecessore: Nunzio apostolico in Spagna Successore: Flag of the Vatican City.svg
Alessandro Franchi
(vacante dal 1869)
15 marzo 1875 - 17 settembre 1875 Giacomo Cattani I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Alessandro Franchi
(vacante dal 1869)
{{{data}}} Giacomo Cattani
Predecessore: Cardinale presbitero di San Pietro in Vincoli Successore: Kardinalcoa.png
Luis de la Lastra y Cuesta 18 dicembre 1876 - 14 gennaio 1892 Ignazio Persico, O.F.M. Cap. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luis de la Lastra y Cuesta {{{data}}} Ignazio Persico, O.F.M. Cap.
Predecessore: Segretario di Stato di Sua Santità Successore: Emblem Holy See.svg
Giacomo Antonelli 18 dicembre 1876 - 5 marzo 1878 Alessandro Franchi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giacomo Antonelli {{{data}}} Alessandro Franchi
Predecessore: Prefetto della Congregazione di Propaganda Fide Successore: Emblem Holy See.svg
Alessandro Franchi 5 marzo 1878 - 14 gennaio 1892 Mieczysław Halka Ledóchowski I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Alessandro Franchi {{{data}}} Mieczysław Halka Ledóchowski
Predecessore: Presidente del Pontificio Seminario Romano dei Santi Apostoli Pietro e Paolo per le missioni estere Successore: Emblem Holy See.svg
Domenico Consolini 20 dicembre 1884 - 14 gennaio 1892 Mariano Rampolla del Tindaro I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Domenico Consolini {{{data}}} Mariano Rampolla del Tindaro
Predecessore: Camerlengo del Collegio Cardinalizio Successore: Camerlengo.svg
Mieczysław Halka Ledóchowski 27 marzo 1885 - 15 gennaio 1886 Domenico Bartolini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Mieczysław Halka Ledóchowski {{{data}}} Domenico Bartolini
Predecessore: Priore generale dei Carmelitani della Beata Vergine Maria Immacolata Successore: K znak.jpg
Andrea Aiuti 24 luglio 1891 - 14 gennaio 1892 Władysław Michał Zaleski
ch
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Andrea Aiuti {{{data}}} Władysław Michał Zaleski
ch
Note
  1. cfr. Archbishop Carlo Gigli su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 30-11-2021
  2. cfr. Archbishop Carlo Gigli su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 30-11-2021
Bibliografia
  • Cardinali defunti - La Gerarchia Cattolica e la Famiglia Pontificia per l'anno 1903, Tipografia poliglotta vaticana, Città del Vaticano, 1903, p. 190
  • Giuseppe De Marchi, Le nunziature apostoliche dal 1800 al 1956. Pref. di Antonio Samorè, Edizioni di Storia e letteratura, Roma, 1957, pp. 12, 238
  • Renzo U. Montini, Giovanni Simeoni - Enciclopedia Cattolica, 12 vols., Ente per l'Enciclopedia Cattolica e per il Libro Cattolico, Città del Vaticano, 1949-1954, vol. XI, 628
  • Remigium Ritzler, Sefrin Pirminum, Hierarchia Catholica Medii et Recentioris Aevi, vol. VIII (1846-1903), Typis et Sumptibus Domus Editorialis "Il Messaggero di Sant'Antonio" presso Basilica Sant'Antonio, Padova, 1979
  • (DE) Christoph Weber, Kardinäle und Prälaten in den letzten Jahrzehnten des Kirchenstaates - Elite-Rekrutierung, Karriere-Muster u. soziale Zusammensetzung d. kurialen Führungsschicht zur Zeit Pius' IX. (1846-1878), Hiersemann, Stuttgart, 1978 (Päpste und Papsttum; Bd. 13, I-II), II
Voci correlate
Collegamenti esterni