Alberto d'Austria

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Alberto d'Austria
Cardinale
Coat of Arms of Archduke Albert of Austria as Governor-Monarch of the Low Countries.svg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
{{{motto}}}

Peter Paul Rubens 096b.jpg

Peter Paul Rubens Ritratto del principe Alberto
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Principe dei Paesi Bassi meridionali
Età alla morte 61 anni
Nascita Wiener Neustadt
15 novembre 1559
Morte Bruxelles,
13 luglio 1621
Sepoltura Chiesa dei Santi Michele e Gudula, Bruxelles
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
3 marzo 1577 da Gregorio XIII (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 44 anni, 4 mesi e 10 giorni
Cardinale elettore
Incarichi ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Principe dei Paesi Bassi meridionali con Isabella Clara Eugenia d'Asburgo
[[File:|100px|Stemma]]
In carica 6 maggio 1598 –
13 luglio 1621
Incoronazione
Investitura
Predecessore

Filippo II

Erede
Successore

Filippo IV

Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli Arciduca d'Austria

Come Principe dei Paesi Bassi:

Incarichi politici:

Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia Asburgo
Padre Massimiliano II d'Asburgo
Madre Maria d'Asburgo
Coniuge

Isabella Clara Eugenia d'Asburgo

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma Signatur Albrecht VII. von Habsburg.PNG
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Alberto d'Austria, (Alberto VII d'Asburgo) (Wiener Neustadt, 15 novembre 1559; † Bruxelles,, 13 luglio 1621), è stato un principe e cardinale austriaco.

Cenni biografici

Nacque il 15 novembre 1559 a Wiener Neustadt in Austria, sestogenito dell'imperatore Massimiliano II d'Asburgo e dell'infanta Maria di Spagna, fratello degli imperatori Rodolfo II e Mattia, cugino del cardinale Andrea d'Austria.

Fu educato per una carriera ecclesiastica alla corte di suo zio, il re Filippo II di Spagna.

Fu creato cardinale diacono, ex peculiari gratia in quanto diciasettenne, nel concistoro del 3 marzo 1577. Ricevette il cappello rosso con il titolo di santa Croce in Gerusalemme, perché era presbitero destinatus, il 12 febbraio 1580. Tre anni dopo fu legato a latere in Portogallo, con facoltà di nunzio apostolico, mandato che tenne per due anni.

Fu viceré del Portogallo dal 1585 al 1595. Non partecipò a nessun conclave dei cinque che si tennero durante il suo cardinalato e che videro le elezioni di: Sisto V nel conclave del 1585, di Urbano VII nel primo conclave del 1590 e di Gregorio XIV nel secondo di quell'anno, di Innocenzo IX nel 1591 e di Clemente VIII nel 1592.

Pur non avendo mai ricevuto nessun Ordine Sacro fu eletto arcivescovo titolare di Filippi e nominato coadiutore, con diritto di successione, del cardinale Gaspar de Quiroga y Vela, arcivescovo di Toledo, nel 1594. Alla morte di questi, il 12 novembre 1594, gli successe ma non fu mai consacrato e rimase arcivescovo eletto.

Si dimise dal cardinalato e dai benefici dell'arcidiocesi di Toledo nel 1598 per prendere in moglie l'infanta Isabella Clara Eugenia, sorella del re Felipe III di Spagna. Papa Clemente VIII celebrò le nozze a Ferrara il 17 dicembre 1598. Divenne governatore e principe sovrano dei Paesi Bassi e governò i Paesi Bassi spagnoli insieme a sua moglie dal 1598 sino alla morte. Non ebbe figli ma governò abilmente e, avvalendosi del capitano Ambrogio Spinola, condusse contro lo statolder Maurizio di Nassau la campagna in cui riprese, nel 1604, Ostenda, dopo tre anni d'assedio. Nel 1609 siglò la Tregua dei dodici anni che permise al paese di rifiorire.

Morì il 13 luglio 1621 a Bruxelles e fu sepolto davanti all'altare maggiore della chiesa maggiore di St-Michel et Ste-Gudule a Bruxelles. La tomba fu distrutta durante la rivoluzione francese.

Successione degli incarichi

Predecessore: Cardinale diacono di Santa Croce in Gerusalemme
(diaconia pro hac vice)
Successore: Escudo de Alberto VII de Austria.svg
Francisco Pacheco de Villena 12 febbraio 1580 - 31 luglio 1598 Francisco de Ávila y Guzmán I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francisco Pacheco de Villena {{{data}}} Francisco de Ávila y Guzmán
Predecessore: Viceré del Portogallo Successore: Estandarte real de 1580-1668.svg
Fernando Álvarez de Toledo y Pimentel 11 febbraio 1583 - 5 luglio 1593 Consiglio di reggenza I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Fernando Álvarez de Toledo y Pimentel {{{data}}} Consiglio di reggenza
Predecessore: Inquisitore generale del Portogallo Successore: Escudo inquisicion.gif
Jorge de Almeida 1º gennaio 1586 - 5 luglio 1593 António de Matos de Noronha I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Jorge de Almeida {{{data}}} António de Matos de Noronha
Predecessore: Arcivescovo titolare di Filippi Successore: Archbishop CoA PioM.svg
Giacomo di Santa Lucia, O.F.M. 7 novembre - 12 novembre 1594 Jan Zamoyski, O.S.B. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giacomo di Santa Lucia, O.F.M. {{{data}}} Jan Zamoyski, O.S.B.
Predecessore: Arcivescovo eletto di Toledo Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Gaspar de Quiroga y Vela
(arcivescovo metropolita)
12 novembre 1594 - 31 luglio 1598 García de Loayza Girón
(arcivescovo metropolita)
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Gaspar de Quiroga y Vela
(arcivescovo metropolita)
{{{data}}} García de Loayza Girón
(arcivescovo metropolita)
Predecessore: Primate eletto di Spagna Successore: PrimateNonCardinal PioM.svg
Gaspar de Quiroga y Vela
(primate)
12 novembre 1594 - 31 luglio 1598 García de Loayza Girón
(primate)
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Gaspar de Quiroga y Vela
(primate)
{{{data}}} García de Loayza Girón
(primate)
Predecessore: Governatore dei Paesi Bassi spagnoli
(insieme ad Isabella Clara Eugenia d'Asburgo)
Successore: Flag of the Low Countries.svg
Pedro Enríquez de Acevedo 1º gennaio 1596 - 31 luglio 1598 Isabella Clara Eugenia di Spagna I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Pedro Enríquez de Acevedo {{{data}}} Isabella Clara Eugenia di Spagna
Predecessore: Principe sovrano dei Paesi Bassi spagnoli Successore: Flag of the Low Countries.svg
Corona reale spagnola 31 luglio 1598 - 13 luglio 1621 Corona reale spagnola I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Corona reale spagnola {{{data}}} Corona reale spagnola
Collegamenti esterni