Aldo Del Monte

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Aldo Del Monte
Stemma arcivescovo.png
Vescovo
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

[[File:|250px]]

{{{didascalia}}}
Gloria Dei homo vivens
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte 89 anni
Nascita Montù Beccaria
31 maggio 1915
Morte Fara Novarese
16 febbraio 2005
Sepoltura cimitero di San Filiberto a Pella (NO)
Appartenenza Diocesi di Tortona
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Tortona, 29 giugno  1939 dal vescovo Egisto Domenico Melchiori
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 29 dicembre 1970 da Paolo VI
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 31 gennaio 1971 dal card. arc. Carlo Confalonieri
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
Scheda nel sito della CEI

Aldo Del Monte (Montù Beccaria, 31 maggio 1915; † Fara Novarese, 16 febbraio 2005) è stato un vescovo italiano.

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

Nacque il 31 maggio 1915 a Montù Beccaria in provincia di Pavia. Entrato nel seminario diocesano di Tortona, fu ordinato presbitero il 29 giugno 1939 dal vescovo Egisto Domenico Melchiori[1]. Svolse un periodo di attività pastorale nelle forze armate italiane e partecipò come cappellano militare alla campagna italiana di Russia, riportando gravi ferite durante le azioni belliche. Rinchiuso nei campi di prigionia fece conoscenza di don Carlo Gnocchi. Al ritorno dalla Russia fu docente di Filosofia e Teologia al Seminario di Tortona e fu tra i promotori e socio fondatore dell'"Istituto Santa Chiara" destinato alla formazione professionale delle ragazze. Nel 1963 viene nominato assistente centrale dell'Unione Donne di Azione cattolica. Partecipò anche come esperto al Concilio Vaticano II. Da direttore dell'Ufficio Catechistico Nazionale diede impulso al rinnovamento della cacatechesi in Italia.

Il ministero episcopale

Nominato amministratore apostolico di Acqui il 29 dicembre 1970 da Papa Paolo VI, fu consacrato vescovo titolare di Musti il 31 gennaio 1971 dal cardinale Arcivescovo Carlo Confalonieri, Segretario della Congregazione concistoriale; i principali co-consacranti furono l'arcivescovo titolare di Emmaus Franco Costa, Assistente ecclesiastico generale dell'Azione Cattolica Italiana e l'arcivescovo Andrea Pangrazio Vescovo di Porto-Santa Rufina, Segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana. Dopo un anno di episcopato ad Acqui fu trasferito alla Diocesi di Novara dove rimase per oltre 18 anni, impegnato nell'applicazione delle istanze conciliari, a sostegno della presenza attiva dei laici nella vita diocesana.

La morte

Morì la sera di mercoledì 16 febbraio 2005 nella clinica "I Cedri" di Fara Novarese, dove era stato ricoverato poche ore prima in seguito a un crisi sopraggiunta mentre si trovava nella sua residenza a Massino Visconti. Avrebbe compiuto 90 anni 31 maggio successivo. I funerali si tennero domenica 19 maggio nella cattedrale di Novara. Per suo espresso desiderio fu sepolto nel cimitero di San Filiberto a Pella, delle monache benedettine defunte dell'abbazia "Mater Ecclesiae" dell'isola San Giulio, comunità che, da vescovo di Novara, aveva accolto in diocesi nell'ottobre 1973.

Opere

  • Giovani e famiglia; edizioni Elledici, 1981;
  • La parola di Dio principio di comunione nella comunità; edizione Elledici, 1982;
  • Il Vaticano II nella storia di un prete; edizioni Piemme, Casale Monferrato,1995);
  • Don Gnocchi. Ritorno alle sorgenti; edizioni Piemme, Casale Monferrato,1996);
  • Il pastore. Il vescovo fra tradizione e attualità; prefazione di Germano Zaccheo, ed.Interlinea, Novara, 1996
  • La gloria di Dio è l'uomo vivente. (a cura di Dorino Tuniz); ed. San Paolo, 2008
  • La croce sui girasoli.Giornale intimo di un cappellano militare in Russia , Alba, Pia società San Paolo per l'apostolato della stampa, 1945; ultima edizione, Novara, Interlinea edizioni, 2015. Scritto e pubblicato alla fine della seconda guerra mondiale e profondamente apprezzato anche da don Carlo Gnocchi, amico di Del Monte e come lui cappellano militare, il quale scrive in una lettera a Del Monte (riportata nella nuova edizione del libro): «ho ricevuto e divorato in una sola serata il tuo magnifico diario di vita al fronte russo e ho sognato tutta la notte di te»[2].
  • L’umanità di Dio. Gloria Dei homo vivens (con presentazione di Franco Giulio Brambilla); ed. Interlinea, Novara, 2018.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo titolare di Musti Successore: Stemma vescovo.png
Juan José Aníbal Mena Porta 29 dicembre 1970 - 15 gennaio 1972 Gaetano Bonicelli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Juan José Aníbal Mena Porta {{{data}}} Gaetano Bonicelli
Predecessore: Vescovo di Novara Successore: Stemma vescovo.png
Placido Maria Cambiaghi 15 gennaio 1972 - 19 dicembre 1990 Renato Corti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Placido Maria Cambiaghi {{{data}}} Renato Corti
Note

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.