Crisanto Luque Sánchez

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Crisanto Luque Sánchez
Cardinale
Stemma cardinale Luque Sánchez.jpg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
Omnia et in omnibus Christus

Cardinale Luque Sánchez.jpg

Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 70 anni
Nascita Tenjo
1º febbraio 1889
Morte Bogotà
7 maggio 1959
Sepoltura Cattedrale dell'Immacolata Concezione (Bogotà)
Appartenenza arcidiocesi di Bogotà
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Bogotà, 28 ottobre 1916 dall'arc. Bernardo Herrera Restrepo
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo 16 gennaio 1931 da papa Pio XI
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Bogotà, 3 maggio 1931 dall'arc. Paolo Giobbe
Elevazione ad Arcivescovo 14 luglio 1950 da papa Pio XII
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
12 gennaio 1953 da Pio XII (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 6 anni, 3 mesi e 26 giorni
Cardinale elettore
Incarichi ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato

Successione apostolica

Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Crisanto Luque Sánchez (Tenjo, 1º febbraio 1889; † Bogotà, 7 maggio 1959) è stato un cardinale e arcivescovo colombiano.

Cenni biografici

Nato il 1º febbraio 1889 a Tenjo, arcidiocesi di Bogotà, Colombia. I suoi genitori erano Heliodoro Luque e Natalia Sánchez.

Formazione e ministero sacerdotale

Primi studi a Tabio; poi ha frequentato il Seminario conciliare di Bogotà, dove uno dei suoi compagni di classe era Luis Concha Córdoba, futuro arcivescovo di Bogotà e cardinale.

Ordinato presbitero il 28 ottobre 1916 a Bogotá da Bernardo Herrera Restrepo, arcivescovo di Bogotá, svolse il ministero pastorale nell'arcidiocesi di Bogotá, 1916-1931, come cappellano della "Clínica de Marley", vicario parrocchiale nella Chiesa di Nostra Signora delle Nevi e parroco di Guachetá.

Ministero episcopale

Eletto vescovo titolare di Croia e nominato ausiliare di Tunja il 16 gennaio 1931, è stato consacrato il 3 maggio 1931 nella cattedrale metropolitana di Bogotà, da Paolo Giobbe, arcivescovo titolare di Tolemaide di Tebaide, Nunzio apostolico in Colombia, assistito da José Ignacio López Umana(ch), vescovo di Garzón, e da Luis Adriano Díaz(ch), vescovo di Cali. Il suo motto episcopale era: Omnia et in omnibus Christus.

Vicario generale della diocesi di Tunja, 1931-1932, amministratore apostolico dell'arcidiocesi di Tunja, 1932. Trasferito alla sede metropolitana di Tunja il 9 settembre 1932, ebbe un ruolo trascendente nella crisi civile e politica che colpì il Paese dal 1949 al 1958. Promosso alla sede metropolitana di Bogotà il 14 luglio 1950, Vicario militare della Colombia il 14 luglio 1950.

Cardinalato

Creato cardinale presbitero da Pio XII nel concistoro del 12 gennaio 1953, ha ricevuto la Berretta rossa e il titolo dei Santi Cosma e Damiano, diaconia elevata a titolo pro illa vice il 15 gennaio 1953. Legato Pontificio al III Congresso Mariano Nazionale di Bogotà il 16 novembre 1954, ha partecipato alla Prima Conferenza Generale dell'Episcopato Latino-Americano di Rio de Janeiro, in Brasile, dal 25 luglio al 4 agosto 1955. Ha preso parte al conclave del 1958 che ha eletto papa Giovanni XXIII. È stato il primo cardinale colombiano.

Morte

Morto il 7 maggio 1959 a Bogotà di emorragia polmonare, è stato sepolto nella Cattedrale dell'Immacolata Concezione di Bogotà.

Genealogia episcopale e successione apostolica

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo titolare di Croia Successore: BishopCoA PioM.svg
Antônio José dos Santos, C.M. 16 gennaio 1931 - 9 settembre 1932 John Bernard MacGinley I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Antônio José dos Santos, C.M. {{{data}}} John Bernard MacGinley
Predecessore: Vescovo di Tunja Successore: BishopCoA PioM.svg
Eduardo Maldonado Calvo 9 settembre 1932 - 14 luglio 1950 Ángel Maria Ocampo Berrio, S.I. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Eduardo Maldonado Calvo {{{data}}} Ángel Maria Ocampo Berrio, S.I.
Predecessore: Arcivescovo metropolita di Bogotà Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Ismael Perdomo Borrero 14 luglio 1950 - 7 maggio 1959 Luis Concha Córdoba I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ismael Perdomo Borrero {{{data}}} Luis Concha Córdoba
Predecessore: Primate di Colombia Successore: PrimateNonCardinal PioM.svg
Ismael Perdomo Borrero 14 luglio 1950 - 7 maggio 1959 Luis Concha Córdoba I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ismael Perdomo Borrero {{{data}}} Luis Concha Córdoba
Predecessore: Vicario castrense per la Colombia Successore: BishopCoA PioM.svg
- 14 luglio 1950 - 7 maggio 1959 Luis Concha Córdoba I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Luis Concha Córdoba
Predecessore: Presidente della Conferenza Episcopale della Colombia Successore: Escudo Episcopado de Colombia.svg
Ismael Perdomo Borrero 1950 - 1959 Luis Concha Córdoba I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ismael Perdomo Borrero {{{data}}} Luis Concha Córdoba
Predecessore: Cardinale presbitero dei Santi Cosma e Damiano
(titolo presbiterale pro hac vice)
Successore: CardinalCoA PioM.svg
Vincenzo Lapuma 15 gennaio 1953 - 7 maggio 1959 Francesco Morano I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Vincenzo Lapuma {{{data}}} Francesco Morano
Voci correlate