Diocesi di San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Diocesi di San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto
Dioecesis Sancti Benedicti ad Truentum-Ripana-Montis Alti
Chiesa latina

San Benedetto T Madonna della Marina 01.JPG
vescovo Carlo Bresciani
Sede San Benedetto del Tronto

sede vacante
San Benedetto del Tronto

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea dell'arcidiocesi di Fermo
Regione ecclesiastica Marche
Diocesi di San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto.svg
Mappa della diocesi
Provincia italiana di Ascoli Piceno
Collocazione geografica della diocesi
Nazione bandiera Italia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Vescovi emeriti:

Gervasio Gestori
Parrocchie 54
Sacerdoti

104 di cui 60 secolari e 44 regolari
1.256 battezzati per sacerdote

50 religiosi 136 religiose 9 diaconi
137.135 abitanti in 456 km²
130.696 battezzati (95,3% del totale)
Eretta 1º agosto 1571 (Ripatransone)
24 novembre 1586 (Montalto)
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni Madonna di Loreto
Piazza Sacconi 1, 63039 San Benedetto del Tronto [Ascoli Piceno], Italia
tel. 0735.58.18.55 fax. 0735.57.94.73 @

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2011 riferiti al 2010 Scheda
Chiesa cattolica in Italia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

La diocesi di San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto (in latino: Dioecesis Sancti Benedicti ad Truentum-Ripana-Montis Alti) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Fermo appartenente alla regione ecclesiastica Marche. Nel 2010 la diocesi contava 130.696 battezzati su 137.135 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Carlo Bresciani.

Territorio

La diocesi comprende 19 comuni, di cui 14 della provincia di Ascoli Piceno, 1 della provincia di Fermo e 4 della provincia di Teramo: Acquaviva Picena, Castignano, Civitella del Tronto (TE), Colonnella (TE), Comunanza, Cossignano, Cupra Marittima, Force, Grottammare, Martinsicuro (TE), Montalto delle Marche, Montedinove, Montelparo (FM), Montemonaco, Monteprandone, Ripatransone, Rotella, San Benedetto del Tronto, Sant'Egidio alla Vibrata (TE). Una parte del territorio di Rotella, quella che fa capo alla frazione (ex comune autonomo) di Castel di Croce, appartiene alla diocesi di Ascoli Piceno.[1]

La diocesi di San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto confina a nord con l'arcidiocesi di Fermo, a sud con le diocesi di Ascoli Piceno e Teramo-Atri, a ovest con quelle di Camerino-San Severino Marche e Spoleto-Norcia.

Sede vescovile è la città di San Benedetto del Tronto, dove si trova la basilica cattedrale di Santa Maria della Marina, mentre nelle altre sedi storiche di Ripatransone e Montalto si trovano le concattedrali, dedicate rispettivamente ai Santi Gregorio Magno e Margherita e a Santa Maria Assunta.

Il territorio è suddiviso in 54 parrocchie.

Storia

La diocesi di Ripatransone fu eretta da Pio V il 1º agosto 1571, ricavandone il territorio dalla diocesi di Fermo. In origine era immediatamente soggetta alla Santa Sede.

La diocesi di Montalto fu eretta da Sisto V il 24 novembre 1586, scorporandola a sua volta da quella di Ripatransone e aggregandovi alcune località delle diocesi di Fermo e di Ascoli Piceno. Sisto V eresse poi il presidato di Montalto, includendo la diocesi di Ripatransone sotto la sua giurisdizione. Infine, con la bolla Universis orbis ecclesiis del 24 maggio 1589 eresse Fermo in arcidiocesi, rendendone suffraganee le diocesi di Montalto e Ripatransone. Il presidato montaltese durò dal 1587 al 1810, quando l'applicazione delle leggi del governo napoleonico del Regno d'Italia determinò la sua soppressione.[2]

Le diocesi furono riunite in persona episcopi il 18 dicembre 1924, sotto il vescovo montaltese Luigi Ferri, con sede a Ripatransone.

Ma il vescovo Vincenzo Radicioni (1951-1983), a sorpresa, fece elevare al rango di concattedrale la chiesa di Santa Maria della Marina in San Benedetto del Tronto. Il decreto della Congregazione per i Vescovi, emanato l'11 febbraio 1973, fu reso noto soltanto lo stesso giorno della proclamazione della concattedrale (25 marzo 1973).[2]

Il vescovo aveva da sempre in progetto di elevare la più popolosa San Benedetto a città vescovile, e aveva a tal fine già avviato le opere edilizie necessarie allo scopo: ristrutturazione della futura cattedrale, costruzione in via Formentini (1959) di un edificio destinato a fungere da nuovo palazzo vescovile. La sua iniziativa fu però ritardata dalla diplomazia vaticana per oltre un decennio; cosicché il progetto andò in porto solo con l'ultimo atto dell'ordinario (7 aprile 1983). La denominazione ufficiale della diocesi ripana divenne così, temporaneamente, diocesi di Ripatransone-San Benedetto del Tronto.[2]

Il 30 settembre 1986 le due diocesi furono definitivamente riunite sotto il nome attuale dal successore di Radicioni, Giuseppe Chiaretti (1983-1996). Le opere edilizie compiute da Radicioni furono in parte incluse e in parte escluse dal progetto: al palazzo delle Opere cattoliche, che avrebbe dovuto divenire il nuovo episcopio, Chiaretti preferì l'ex Villa Anelli, presso la Torre dei Gualtieri. La villa fu acquistata dalla Curia nel 1989. Il palazzo fu demolito per far posto a un condominio (15 giugno 1998).[2] Le cattedrali storiche di Ripatransone e Montalto furono declassate a concattedrali. Lo storico episcopio di Ripatransone fu usato come residenza estiva da monsignor Chiaretti.

Cronotassi dei vescovi

Vescovi di Ripatransone

Vescovi di Ripatransone-San Benedetto del Tronto

Vescovi di Montalto

Vescovi di San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto

Statistiche

La diocesi al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 137.135 persone contava 130.696 battezzati, corrispondenti al 95,3% del totale.

Parrocchie

Note
  1. Parrocchia di San Severino - Castel di Croce di Rotella su webdiocesi.chiesacattolica.it
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 Alfredo Rossi. Vicende ripane. Centobuchi, 2002.
  3. Il 19 febbraio 1593 fu nominato vescovo di Modena
Fonti
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.