Francesco Vendramin

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Francesco Vendramin
Cardinale
Scanner EM058.jpg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
battezzato
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
'

1615 FRANCISCUS VENDRAMINUS - VENDRAMIN FRANCESCO 2.jpg

{{{didascalia}}}
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 63 anni
Nascita Venezia
10 ottobre 1555
Morte Venezia
7 ottobre 1619
Sepoltura Basilica di San Marco (Venezia)
Conversione
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Venezia, 1º marzo 1608 dal vescovo Berlinghiero Gessi
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca 12 maggio 1608 da Paolo V
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Vaticano, 26 maggio 1608 dal Papa Paolo V
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creato
Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.
(vedi)
Creato
Cardinale
2 dicembre 1615 da Paolo V (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 3 anni, 10 mesi e 5 giorni
Cardinale elettore
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione a
pseudocardinale
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Consacrazione {{{Consacrazione}}}
Insediamento {{{Insediamento}}}
Fine pontificato {{{Fine pontificato}}}
Pseudocardinali creati {{{Pseudocardinali creati}}}
Sede {{{Sede}}}
Opposto a
Sostenuto da
Scomunicato da
Confermato cardinale {{{Confermato cardinale}}}
Nomina a pseudocardinale annullata da {{{Annullato da}}}
Riammesso da
Precedente {{{Precedente}}}
Successivo {{{Successivo}}}
Incarichi ricoperti
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Conclave del 2013
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
11 anni, 3 mesi e 12 giorni
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Francesco Vendramin (Venezia, 10 ottobre 1555; † Venezia, 7 ottobre 1619) è stato un cardinale e patriarca italiano.

Cenni biografici

Francesco Vendramin (citato anche come Vendramini o Vendramino) nacque il 10 ottobre 1555 a Venezia, secondogenito dei tre figli di Marco Vendramin e Maria Contarini.

Fu ambasciatore della Serenissima presso Carlo Emmanuele duca di Savoia dal 1585 al 1589, poi in Spagna dal 1591 al 1595, in seguito in Austria presso l'imperatore Rodolfo II nel 1597, e dal 1598 sino al 1600 presso il re di Francia Enrico IV. Dal 1600 al 1604 fu ambasciatore della Serenissima presso la Santa Sede.

Alla morte del patriarca Matteo Zane (ch) il Senato veneziano lo elesse, nonostante il suo stato laicale, nuovo patriarca con 132 voti favorevoli contro 73 contrari, il 26 luglio 1605. Per i contrasti tra Santa Sede e Venezia l'elezione fu approvata dal Papa solo tre anni dopo, il 12 maggio 1608. Il successivo 26 maggio fu lo stesso Paolo V a consacrarlo vescovo, assistito da Fabio Biondi, patriarca titolare di Gerusalemme, e da Metello Bichi, vescovo di Sovana.

Fu creato cardinale nel concistoro del 2 dicembre 1615, ricevette la berretta rossa il 12 novembre 1616 e il titolo di cardinale presbitero di San Giovanni a Porta Latina il 28 novembre di quell'anno.

Morì a Venezia il 7 ottobre 1618 e venne sepolto nella cappella di Santa Maria del Carmine, che egli stesso aveva fatto costruire nella basilica di San Marco.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Patriarca di Venezia Successore: PatriarchNonCardinal PioM.svg
Matteo Zane 30 luglio 1605 - 7 ottobre 1619 Giovanni Tiepolo I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Matteo Zane {{{data}}} Giovanni Tiepolo
Predecessore: Primate di Dalmazia Successore: PrimateNonCardinal PioM.svg
Matteo Zane 12 maggio 1608 - 7 ottobre 1619 Giovanni Tiepolo I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Matteo Zane {{{data}}} Giovanni Tiepolo
Predecessore: Cardinale presbitero di San Giovanni a Porta Latina Successore: CardinalCoA PioM.svg
Bernard Maciejowski 1615 - 1619 Guido Bentivoglio I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Bernard Maciejowski {{{data}}} Guido Bentivoglio
Bibliografia
  • Giuseppe Cappelletti, Storia della chiesa di Venezia dalla sua fondazione sino ai nostri giorni ..., Venezia, 1847, Vol. 1, p. 495 e seg. online
  • Lorenzo Cardella Memorie storiche de' cardinali della Santa Romana Chiesa. Roma : Stamperia Pagliarini, 1793, vol. 6, p. 174 online