Francesco Moraglia

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Francesco Moraglia
Moragliavenezia.jpg
Vescovo
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Moraglia ingresso La Spezia-2008-03-01.jpg

Mons. Francesco Moraglia il giorno del suo ingresso nella diocesi della Spezia. Dietro di lui l'attuale cardinale Mauro Piacenza, allora ancora arcivescovo
Cum Maria matre Iesu
Titolo
{{{titolo}}}
Patriarca di Venezia
Età attuale 65 anni
Nascita Genova
25 maggio 1953
Morte
Sepoltura
Appartenenza Arcidiocesi di Genova
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Genova, 29 giugno 1977 dal card. Giuseppe Siri
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 6 dicembre 2007 da Benedetto XVI
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Genova, 3 febbraio 2008 dal card. Angelo Bagnasco
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca 31 gennaio 2012
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
Scheda nel sito della CEI
Scheda nel sito della diocesi o congregazione

Francesco Moraglia (Genova, 25 maggio 1953) è un arcivescovo italiano, attuale patriarca di Venezia.

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

È stato ordinato presbitero il 29 giugno 1977 a Genova.

Subito dopo l'ordinazione, nel biennio 1977-78, ha svolto le funzioni di educatore e accompagnatore dei teologi (III-IV-V teologia), presso il Seminario Arcivescovile Maggiore di Genova; conseguita la Licenza in teologia, iniziava, nel 1979, ad insegnare teologia fondamentale presso la Facoltà Teologica dell'Italia Settentrionale, sezione del Seminario Arcivescovile di Genova.

Allo stesso tempo (1979) veniva nominato viceparroco in una parrocchia del centro cittadino, incarico che conservò fino al 1988; nel 1981 conseguiva il dottorato in teologia dogmatica; nel 1986 iniziava la docenza presso l'Istituto Superiore di Scienze Religiose Ligure, dapprima come insegnante di teologia dogmatica fondamentale, in seguito anche come docente di teologia sacramentaria; nel 1994 divenne preside del medesimo Istituto.

Nel 1989 è stato nominato docente presso la Facoltà Teologica dell'Italia Settentrionale, sezione del Seminario di Genova, di cristologia, antropologia teologica, sacramentaria (Eucaristia, Penitenza, Ordine); dal 1990 è stato assistente diocesano del MEIC, e diresse il Centro Studi Didascaleion di Genova[1].

Cessato il ministero di viceparroco, ha svolto, dal 1990, quello di cappellano della Clinica Villa Serena, e quello di aiuto pastorale in una grande parrocchia del centro cittadino; dal 1995 è stato presidente della Commissione Diocesana per i problemi pastorali dei movimenti religiosi alternativi e delle sette; nel 1996 è stato nominato direttore dell'Ufficio Diocesano per la Cultura e l'Università e cooptato nel Consiglio Presbiterale Diocesano come membro di nomina arcivescovile.

Nel 2001 è stato eletto nel Consiglio Presbiterale come membro designato da tutti i rappresentanti del Presbiterio e, dall'Arcivescovo, è stato nominato nel Collegio dei Consultori; nel 2002 ha iniziato a insegnare storia della teologia presso la Facoltà Teologica dell'Italia Settentrionale, sezione del Seminario di Genova. Nel 2003 è diventato Consultore della Congregazione per il Clero. Nel 2004 è stato nominato canonico effettivo del Capitolo della Chiesa Metropolitana (Cattedrale di San Lorenzo). Nel 2006, non più eleggibile nel Consiglio Presbiterale, dopo il secondo mandato consecutivo, è stato cooptato come membro di nomina arcivescovile.

Negli anni accademici 2005/06 e 2006/07 ha tenuto lezioni su "Ragione e Fede nel Cristianesimo", all'interno del Corso di perfezionamento in "Geografia e Religione, organizzato dal Dipartimento Interdisciplinare di Studi Storico-Geografici e Linguistico-Letterari della Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi di Genova, in collaborazione con l'Istituto Superiore di Scienze Religiose.

Vescovo della Spezia-Sarzana-Brugnato

Il 6 dicembre 2007 è stato nominato da papa Benedetto XVI vescovo della Diocesi della Spezia-Sarzana-Brugnato, succedendo a Bassano Staffieri, ritiratosi per raggiunti limiti di età.

Ha ricevuto la consacrazione episcopale il 3 febbraio 2008 nella Cattedrale di Genova dal cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova, coconsacranti monsignor Mauro Piacenza, allora segretario della Congregazione per il Clero, e monsignor Bassano Staffieri.

È entrato solennemente in diocesi il 1º marzo 2008.

Ha istituito e inaugurato sabato 4 ottobre 2008 la pratica dei pellegrinaggi mariani diocesani del primo sabato del mese[2], che nel corso degli anni hanno toccato numerosi santuari mariani della diocesi, da Soviore alle Grazie, dal Mirteto all'Airola.

Ha istituito e inagurato domenica 22 gennaio 2012 l'adorazione perpetua nella cappella del Crocifisso nella chiesa di Santa Maria alla Spezia. All'adorazione sono iscritti oltre 700 laici, che garantiscono la copertura 24 ore al giorno, 7 giorni su 7[3].

Da subito attento al tema della "sfida educativa", argomento a cui i vescovi italiani hanno dedicato gli orientamenti pastorali per il decennio 2010-2020, ha presieduto la due giorni diocesana sulla sfida educativa[4][5] (23/24 aprile 2010) e istituito la Festa della famiglia[6] (10 aprile 2011 e 22 aprile 2012).

Il 10 gennaio 2010 ha indetto la Sacra Visita Pastorale[7], che lo ha portato in numerose parrocchie della diocesi, in particolare nella val di Magra, prima dell'interruzione nel 2012 per la nomina a patriarca di Venezia.

A gennaio di ogni anno incontra la cittadinanza sui temi legati alla dottrina sociale della Chiesa. I temi finora svolti:

Attenzione al sociale

Ha preso più volte posizione in favore degli operai[12], interessandosi personalmente della situazione dei disoccupati dell'ex fabbrica di elettrodomestici San Giorgio[13].

Nell'ottobre 2010, quando alcuni centri della diocesi spezzina[14] sono stati colpiti dall'alluvione, ha annullato ogni impegno in agenda e percorso in lungo e in largo tutte le zone alluvionate. "Quello che più mi ha colpito - disse visitando i paesi sommersi dal mare di fango - sono le persone, la loro capacità di esprimere, nella tragedia, un supplemento di umanità. Sono edificato dalla loro dignità, dalla voglia di ricominciare. C'è gente che ha perso tutto, eppure non manca di incoraggiare altri, magari anche meno sfortunati"[15]. Quindi diede istruzioni al rettore del seminario diocesano di inviare i seminaristi a collaborare ai soccorsi, nella convinzione che "queste vicende sono una scuola di vita: aiutano a essere più uomini. Impareranno qualcosa di vero e reale"[15][16].

Nel dicembre 2010 si è reso presente alla manifestazione dei sindacati della Spezia, esprimendo vicinanza e condividendo "la preoccupazione dei lavoratori" in un momento in cui era a rischio "la coesione sociale".

Sulla scia dell'insegnamento del vescovo, tra la fine del 2010 e l'inizio del 2011, tutte le aggregazioni laicali della Spezia hanno firmato un appello[17] contro il riconoscimento delle coppie di fatto nel nuovo Statuto comunale della Spezia. Similmente, a inizio 2010, il laicato si è mobilitato per bloccare la mozione per l'istituzione del registro dei testamenti biologici nel Comune della Spezia.

Patriarca di Venezia

Il 31 gennaio 2012 è stato eletto Patriarca di Venezia[18].

Altri incarichi

È presidente del consiglio di amministrazione della Fondazione Comunicazione e Cultura della CEI e consultore della Congregazione per il Clero.

Pubblicazioni

Ha curato le seguenti pubblicazioni di carattere storico-teologico:

Ha curato, per conto dell'Arcidiocesi di Genova, la pubblicazione degli Atti del Convegno Il Cardinale Giuseppe Siri, testimonianza a cento anni dalla nascita, Genova 2007.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di La Spezia-Sarzana-Brugnato Successore: Stemma vescovo.png
Bassano Staffieri dal 6 dicembre 2007 al 31 gennaio 2012 Luigi Ernesto Palletti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Bassano Staffieri {{{data}}} Luigi Ernesto Palletti
Predecessore: Patriarca di Venezia Successore: Primatenoncardinal.png
Angelo Scola dal 31 gennaio 2012 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Angelo Scola {{{data}}} in carica
Note
  1. Tale istituto propone annualmente corsi monografici di filosofia, teologia e spiritualità, rivolti soprattutto ai laici.
  2. http://sfidaeducativalaspeziablog.wordpress.com/category/pellegrinaggi-mariani-diocesani/
  3. http://sfidaeducativalaspeziablog.wordpress.com/2012/02/01/quattro-anni-tutti-di-un-fiato-ecco-perche-spezia-ricordera-per-sempre-il-vescovo-moraglia/
  4. http://sfidaeducativalaspeziablog.wordpress.com/2010/04/24/leducazione-bene-delluomo/
  5. http://sfidaeducativalaspeziablog.wordpress.com/2010/04/24/le-conclusioni-e-solo-linizio/
  6. http://famigliaspeziadotorg.wordpress.com/
  7. http://sfidaeducativalaspeziablog.wordpress.com/2010/01/11/l%E2%80%99annunzio-cristiano-integrale/
  8. http://sfidaeducativalaspeziablog.wordpress.com/2011/01/15/la-famiglia-risorsa-piace-dal-convegno-diocesano-idee-e-speranza/
  9. http://sfidaeducativalaspeziablog.wordpress.com/2011/01/10/famiglia-da-emergenza-a-risorsa-sabato-15-ore-17-sala-dante/
  10. http://sfidaeducativalaspeziablog.wordpress.com/2012/01/15/1669/
  11. http://sfidaeducativalaspeziablog.wordpress.com/2012/01/07/dottrina-sociale-faro-da-riscoprire/
  12. http://vaticaninsider.lastampa.it/homepage/news/dettaglio-articolo/articolo/venezia-venice-venecia-papa-el-papa-pope-12047
  13. http://sfidaeducativalaspeziablog.wordpress.com/2012/01/28/pro-memoria-mons-moraglia-e-la-san-giorgio
  14. Monterosso, Brugnato e Borghetto Vara.
  15. 15,0 15,1 http://sfidaeducativalaspeziablog.wordpress.com/2011/10/29/%C2%ABfar-sentire-che-la-chiesa-e-vicina-alla-popolazione-che-soffre%C2%BB-lappello-del-vescovo-moraglia-per-lalluvione
  16. http://sfidaeducativalaspeziablog.wordpress.com/2011/11/05/a-scuola-di-vita-seminaristi-con-badile-e-carriola-a-monterosso-e-in-val-di-vara
  17. http://sfidaeducativalaspeziablog.wordpress.com/2011/01/30/famiglia-perche-diciamo-si/
  18. http://www.avvenire.it/Chiesa/Pagine/moraglia-patriarca-di-venezia.aspx
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.