Kazimierz Nycz

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Kazimierz Nycz
Stemma Kazimierz-Nycz.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"

Nyczfoto.jpg

Cardinal Kazimierz Nycz
Ex hominibus pro hominibus
Titolo cardinalizio
Cardinale presbitero dei Santi Silvestro e Martino ai Monti
Arcivescovo di Varsavia
Età attuale 68 anni
Nascita 1º febbraio 1950
Morte
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale Kaniów, 20 maggio 1973 da Julian Groblicki
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile 4 giugno 1988 dal cardinale Franciszek Macharski
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo 3 marzo 2007
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
20 novembre 2010 da Benedetto XVI (vedi)
Cardinale elettore Fino al 1º febbraio 2030
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
Biografia su vatican.va
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Kazimierz Nycz (1º febbraio 1950) è un cardinale polacco.

Biografia

Nacque il 1° febbraio 1950 a Stara Wieś, presso la città di Oświęcim, allora nell'arcidiocesi di Cracovia[1].

Frequentò la scuola primaria nel suo paese natale e il liceo "Maria Skłodowska-Curie" a Czechowice-Dziedzice. Dopo l'esame di maturità nel 1967 entrò nel seminario di Cracovia. Ordinato diacono l'8 maggio 1972 dall'allora arcivescovo di Cracovia Karol Wojtyła, ricevette l'ordinazione sacerdotale a Kaniów, il 20 maggio 1973, dal vescovo ausiliare Julian Groblicki.

Nel 1976 conseguì la licenza in teologia alla Pontificia Accademia Teologica di Cracovia e dal 1977 iniziò gli studi all'Università cattolica di Lublino dove nel 1981 conseguì il dottorato con una tesi sul rinnovamento catechetico nell'arcidiocesi di Cracovia dopo il concilio Vaticano II. Nel frattempo prestò servizio per due anni, come vicario nella parrocchia di santa Elisabetta a Jaworzno-Szczakowa e poi nella parrocchia di santa Margherita a Raciborowice.

Dopo gli studi a Lublino, lavorò per due anni come direttore dell'ufficio per la catechesi nella curia arcidiocesana di Cracovia. In particolare, dal 1981 collaborò nel servizio pastorale della parrocchia della Divina Misericordia a Skawina.

Iniziò a insegnare catechesi alla Pontificia Accademia Teologica di Cracovia. Intanto nel 1987 divenne vice rettore del seminario maggiore di Cracovia.

Il 14 maggio 1988 venne nominato Vescovo titolare di Villa Regis e ausiliare di Cracovia. Il 4 giugno ricevette l'ordinazione episcopale dal cardinale Franciszek Macharski, che lo nominò anche vicario generale dell'arcidiocesi. Come motto episcopale scelse Ex hominibus pro hominibus.

Fino al 2002, fu organizzatore di tutti i viaggi apostolici di Giovanni Paolo II a Cracovia.

Nell'ambito della Conferenza episcopale polacca, il 26 novembre 1999 gli venne affidato l'incarico di presidente della commissione per l'educazione cattolica. Sotto la sua direzione, la commissione pubblicò tre importanti documenti, approvati dalla Conferenza dei vescovi il 20 giugno 2001:

  • il direttorio catechistico della Chiesa in Polonia
  • la base fondamentale del programma della catechesi per la Chiesa cattolica in Polonia
  • il programma dell'insegnamento della religione.

Il 9 giugno 2004 fu nominato vescovo di Koszalin-Kołobrzeg. Dal 4 dicembre dello stesso anno, divenne membro della commissione permanente della Conferenza episcopale polacca. Sempre nell'ambito della Conferenza episcopale ricevette anche l'incarico di presidente della commissione del controllo e membro della commissione pastorale e del consiglio per i mass media.

Nominato il 3 marzo 2007 arcivescovo di Varsavia, il successivo 1° aprile fece il suo ingresso nella cattedrale di san Giovanni Battista.

Visse con per questa nomina un passaggio particolarmente delicato per la Chiesa polacca, dopo le dimissioni rassegnate il 6 gennaio 2007 dall'arcivescovo Stanisław Wielgus per il suo collaborazionismo con il passato regime comunista. A Varsavia portò tutta la sua esperienza nella catechesi.

Puntò subito a stringere relazioni dirette con i sacerdoti, specialmente parroci, cominciando le visite nelle parrocchie per rendere più coordinato ed efficace il lavoro pastorale. Aperto al dialogo anche con i mass media e forte sostenitore dell'ingresso della Polonia nell'Unione europea, ha sempre posto particolare attenzione alla collaborazione con il laicato e ai bisogni dei disoccupati e dei poveri.

Dal 9 giugno 2007 è anche ordinario per i fedeli di rito orientale in Polonia sprovvisti del proprio ministro di culto.

Da Benedetto XVI è stato creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 20 novembre 2010, del Titolo presbiterale dei Santi Silvestro e Martino ai Monti (titolo cardinalizio).

È membro della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti e della Congregazione per il Clero.

Genealogia episcopale e successione apostolica

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Villa Regis Successore: Stemma vescovo.png
Henryk Muszyński 14 maggio 1988 - 9 giugno 2004 Karlheinz Diez I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Henryk Muszyński {{{data}}} Karlheinz Diez
Predecessore: Vescovo di Koszalin-Kołobrzeg Successore: Stemma vescovo.png
Marian Golebiewski 9 giugno 2004 - 3 marzo 2007 Edward Dajczak I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Marian Golebiewski {{{data}}} Edward Dajczak
Predecessore: Arcivescovo di Varsavia Successore: Stemma arcivescovo.png
Stanislaw Wojciech Wielgus dal 3 marzo 2007 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Stanislaw Wojciech Wielgus {{{data}}} in carica
Predecessore: Gran Priore per la Polonia dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme Successore: Croix de l Ordre du Saint-Sepulcre.svg
Stanislaw Wojciech Wielgus dal 3 marzo 2007 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Stanislaw Wojciech Wielgus {{{data}}} in carica
Predecessore: Cardinale presbitero dei Santi Silvestro e Martino ai Monti Successore: Stemma cardinale.png
Armand Gaétan Razafindratandra dal 20 novembre 2010 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Armand Gaétan Razafindratandra {{{data}}} in carica
Note
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.