Stefan Wyszyński

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Stefan Wyszyński
Wyszynskistemma.JPG
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Wyszynski440.jpg

Stefan Wyszyński
Soli Deo
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 79 anni
Nascita Zuzela
3 agosto 1901
Morte Varsavia
28 maggio 1981
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 3 agosto 1924 da Wloclawek
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 25 marzo 1946 da Pio XII
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 12 marzo 1946 da Jasna Góra
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo 12 novembre 1948 da Pio XII
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
12 gennaio 1953 da Pio XII (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine Vescovi
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Stefan Wyszyński (Zuzela, 3 agosto 1901; † Varsavia, 28 maggio 1981) è stato un cardinale e arcivescovo polacco. Primate di Polonia, ha svolto un ruolo determinante non solo nei rapporti tra la Chiesa cattolica e il regime comunista del suo paese, ma nello stesso sviluppo della storia del suo paese durante la Guerra Fredda.

Biografia

Fu eletto nel 1948 arcivescovo di Gniezno e Varsavia ma, come altri prelati degli Stati dell'Est europeo, si trovò, negli anni dello stalinismo, impedito di esercitare la propria missione: il regime di Bolesław Bierut, che aveva incarcerato (ma non processato) Władysław Gomułka, lo confinò in un convento.

La persecuzione non fece però perdere la serenità della visione politica al cardinale che, nell'ottobre del 1956, quando la Polonia si ribellò alla dittatura sovietica e si avviò sulla via nazionale al socialismo riaffidando la guida del partito a Gomułka (Rivolta di Poznań), diede prova di notevole sensibilità politica.

Wyszyński infatti fu pronto a concordare con Gomułka un modus vivendi tra Stato e Chiesa, evitando atteggiamenti che avrebbero potuto accrescere la tensione nel Paese e favorire un intervento armato sovietico[1].

La moderazione del cardinale venne giudicata eccessiva dagli ambienti più conservatori della Curia romana. Quando il primate polacco, nel 1957, poté viaggiare a Roma per rendere visita a papa Pio XII, dovette fare alcuni giorni di anticamera.

Nel secondo Conclave il suo nome venne più volte ventilato come papabile. Ma, secondo alcuni cronisti ed esperti dell'epoca, fu proprio lui a indicare, come nome valido alla successione di Giovanni Paolo I, quello dell'arcivescovo di Cracovia, Karol Wojtyla.

Grande amico di papa Giovanni Paolo II, il suo funerale fu un evento nazionale a cui non poté assistere il Papa perché ancora ricoverato al Policlinico Gemelli dopo l'attentato del 13 maggio, avvenuto appena 15 giorni prima della morte del cardinale.

Successione apostolica

Onorificenze

Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Bianca - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Bianca
— 3 maggio 1994

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Lublino Successore: Stemma vescovo.png
Marian Leon Fulman 25 marzo 1946 - 12 novembre 1948 Piotr Kalwa I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Marian Leon Fulman {{{data}}} Piotr Kalwa
Predecessore: Arcivescovo di Gniezno Successore: Stemma arcivescovo.png
August Hlond 12 novembre 1948 - 28 maggio 1981 Józef Glemp I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
August Hlond {{{data}}} Józef Glemp
Predecessore: Arcivescovo di Varsavia (ad personam) Successore: Stemma arcivescovo.png
August Hlond 12 novembre 1948 - 28 maggio 1981 Józef Glemp I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
August Hlond {{{data}}} Józef Glemp
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Maria in Trastevere Successore: Stemma cardinale.png
Pedro Segura y Sáenz 18 maggio 1957 - 28 maggio 1981 Józef Glemp I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Pedro Segura y Sáenz {{{data}}} Józef Glemp
Note
  1. La cosa si sarebbe registrata invece puntualmente, poche settimane più tardi, a seguito della Rivolta d'Ungheria.
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.