Betsabea

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Betsabea
Personaggio dell'Antico Testamento
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Betsabea bathing.jpg

G. B. Naldini, Il bagno di Betsabea, XVI secolo
San Pietroburgo, Museo dell'Hermitage
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte anni
Nascita X secolo a.C.
Morte ?
Sepoltura
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Appartenenza
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Arcivescovo dal {{{elevato}}}
Patriarca dal {{{patriarca}}}
Arcieparca dal {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerata da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrona di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Betsabea, in ebraico בת שבע che significa settima figlia o figlia del giuramento (X secolo a.C.; † ...), era dapprima la moglie di Uria l'Hittita e più tardi del Re Davide, al quale partorì due figli, il secondo dei quali divenne Re Salomone.

La Bibbia parla di lei soprattutto nel Secondo libro di Samuele e nel Primo libro dei Re.

Nell'Antico Testamento

Il Re Davide, passeggiando sulla terrazza del suo palazzo, vide Betsabea che stava facendo il bagno.

Anche se era a conoscenza che ella era moglie di Uria l'Hittita, uno degli ufficiali del suo esercito, allora impegnato in guerra, Davide si invaghì di lei, la invitò nella reggia ed ebbe una relazione con lei. Betsabea rimase incinta ed informò della cosa il re.

Davide richiamò il marito dalla guerra affinché egli dormisse con la propria moglie, ma Uria si rifiutò di dormire a casa propria. Il re comandò allora al suo generale di sferrare un attacco e di far mettere Uria in prima fila. Il comandante ubbidì e Uria morì durante quell'attacco.

Così Davide restò libero di prendere in moglie Betsabea. (2Sam 11).

A questo punto intervenne il profeta Natan, inviato da Dio, che rimproverò Davide per il peccato commesso nel provocare la morte di Uria per poterne sposare la moglie Betsabea. Davide si pentì del male fatto e chiese perdono a Dio. Dio perdonò Davide, anche se il figlio che nacque dalla relazione adulterina con Betsabea morì dopo pochi giorni (2Sam 12,1-24).

Dopo questo figlio, morto prematuramente, dal matrimonio tra Davide e Betsabea nacque un secondo figlio: Salomone (2Sam 12,24). Questo figlio divenne il figlio prediletto di Davide, suo successore sul trono.

Nel Nuovo Testamento

Nel Nuovo Testamento Betsabea non è mai nominata esplicitamente; tuttavia, l'evangelista Matteo, nella genealogia di Gesù, fa un breve accenno a lei, senza farne il nome (Mt 1,6).

Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.