Bartolomeo Massei

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Bartolomeo Massei
Ra MASSEI BARTOLOMEO 057.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Ra MASSEI BARTOLOMEO RITRATTO.jpg

'
Titolo cardinalizio
Età alla morte 82 anni
Nascita Montepulciano
2 gennaio 1663
Morte Ancona
20 novembre 1745
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono 23 dicembre 1702
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale 7 aprile 1703
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 3 febbraio 1721 da papa Clemente XI
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile 23 marzo 1721 dal Card. Henri-Pons de Thiard de Bissy
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
2 ottobre 1730 da Clemente XII (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Virgolette aperte.png
Muore un cardinale che non era né nobile, né dotto, ma rispettabile per il suo contegno, per la eroica modestia e per la sua indicibile creanza.
Virgolette chiuse.png
(Benedetto XIV[1])

Bartolomeo Massei (Montepulciano, 2 gennaio 1663; † Ancona, 20 novembre 1745) è stato un cardinale, arcivescovo e diplomatico italiano.

Note biografiche

Nacque il 2 gennaio 1663 a Montepulciano, terzogenito di Lorenzo Massei, appartenente a una famiglia patrizia di antiche origini lucchesi.

Studiò all'Università di Pisa, laureandosi in utroque iure il 29 maggio 1683. Grazie alle raccomandazioni del famoso giurista Pomponio De Vecchis, entrò giovanissimo al servizio dell'allora mons. Giovanni Francesco Albani. Seguì la carriera di mons. Albani nelle varie tappe che lo portarono al cardinalato nel 1690 e al soglio pontificio, nel 1700, con il nome di Clemente XI.

Ricevette il suddiaconato nel 1702 e il diaconato il 23 dicembre dello stesso anno. L'anno seguente, il 7 aprile, ricevette l'ordinazione presbiterale. Ebbe quindi incarichi minori dalla Curia romana durante il pontificato del suo protettore: nel 1712 fu legato pontificio a Milano per consegnare la berretta cardinalizia ad Agostino Cusani, vescovo di Pavia. Nel 1715 fu inviato a consegnare la berretta a Henri-Pons de Thiard de Bissy e a trattare della ricezione della bolla Unigenitus in Francia, trattativa poi interrotta per la morte del re Luigi XIV.

Il 22 luglio 1717 fu nominato referendario del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica. Nel dicembre 1719 si recò a Parigi per consegnare la berretta rossa al neo cardinale Cornelio Bentivoglio, allora nunzio in Francia. Molto apprezzato dalla corte francese, rimase in Francia per curare gli affari dello Stato Pontificio. A Parigi ricevette, il 3 febbraio 1721, la nomina ad arcivescovo titolare di Atene. Dopo un breve periodo, nel quale svolse le funzioni di nunzio apostolico straordinario in Francia, fu nominato nunzio il 27 agosto 1722. Svolse questo delicato incarico fino al settembre 1730, impegnandosi nella riconciliazione con il clero francese e con l'arcivescovo di Parigi, cardinale Louis-Antoine de Noailles.

Nel concistoro del 2 ottobre 1730 papa Clemente XII lo creò cardinale. L'8 gennaio 1731 ricevette la berretta rossa con il titolo di Sant'Agostino. Fu legato in Romagna dall'11 dicembre di quell'anno. Fu anche sovrintendente delle acque in Romagna.

Il 21 maggio 1731 fu nominato arcivescovo a titolo personale di Ancona e Numana, sede vacante dopo il trasferimento di Prospero Lambertini a Bologna. Partecipò al conclave del 1740, durante il quale il cardinale Neri Maria Corsini avanzò, insieme con altre, anche la candidatura del Massei.

La sua permanenza ad Ancona fu caratterizzata da intensa attività, sia edilizia che pastorale. Nel 1738 celebrò un sinodo in cui confermò le costituzioni sinodali del 1708, emanate dal suo predecessore Marcello d'Aste. L'anno successivo chiamò a predicare in città Leonardo da Porto Maurizio. Nel corso del 1742 svolse un'azione diplomatica a tutela della città di Ancona, attaccata da navi inglesi che contrastavano l'intervento spagnolo nei traffici inglesi.

Morì ad Ancona il 20 novembre 1745 e fu sepolto nella cattedrale.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Arcivescovo di Atene Successore: ArcbishopCoA PioM.svg
Silvius de Cavalieri dal 3 febbraio 1721 - 8 gennaio 1731 Nicola Saverio Albini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Silvius de Cavalieri {{{data}}} Nicola Saverio Albini
Predecessore: Nunzio apostolico per la Francia Successore: Emblem Holy See.svg
Cornelio Bentivoglio 27 agosto 1722 - 2 ottobre 1730 Raniero d'Elci I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Cornelio Bentivoglio {{{data}}} Raniero d'Elci
Predecessore: Legato apostolico di Romagna Successore: Emblem Holy See.svg
Carlo Maria Marini 11 dicembre 1730 - 28 febbraio 1735 Giulio Alberoni I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Carlo Maria Marini {{{data}}} Giulio Alberoni
Predecessore: Cardinale presbitero di Sant'Agostino Successore: CardinalCoA PioM.svg
Silvius de Cavalieri 8 gennaio 1731 - 20 novembre 1745 Nicola Saverio Albini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Silvius de Cavalieri {{{data}}} Nicola Saverio Albini
Predecessore: Vescovo di Ancona e Umana
(titolo personale di arcivescovo)
Successore: BishopCoA PioM.svg
Prospero Lorenzo Lambertini 21 maggio 1731 - 20 novembre 1745 Nicola Manciforte I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Prospero Lorenzo Lambertini {{{data}}} Nicola Manciforte
Note
  1. Lettere di Benedetto XIV..., p. 154
Bibliografia
  • Maria Teresa Fattori Dizionario Biografico degli Italiani, Vol. 71, (2008), online

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.