Ivan Dias

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Ivan Dias
DIAS.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Diasfoto.jpg

{{{didascalia}}}
Servus
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 81 anni
Nascita Bombay
14 aprile 1936
Morte Roma
19 giugno 2017
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 8 dicembre 1958 dal cardinale Valerian Gracias
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 8 maggio 1982 da Giovanni Paolo II
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 19 giugno 1982 dal card. Agostino Casaroli
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
21 febbraio 2001 da Giovanni Paolo II (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine Vescovi
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Biografia su vatican.va
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Ivan Dias (Bombay, 14 aprile 1936; † Roma, 19 giugno 2017) è stato un arcivescovo e cardinale indiano.

Biografia

Ordinato presbitero a Bombay l'8 dicembre 1958, studiò dal 1961 al 1964 presso la Pontificia Accademia Ecclesiastica a Roma e si laureò in Diritto Canonico nel 1964 presso la Pontificia Università Lateranense.

Nel 1964 lavorò presso la Segreteria di Stato per preparare la visita di Papa Paolo VI a Bombay in occasione del Congresso Eucaristico Internazionale.

Tra il 1965 e il 1973 fu Segretario presso le Nunziature Apostoliche in Danimarca, Svezia, Norvegia, Islanda, Finlandia, Indonesia, Madagascar, Isola della Riunione, Isole Comore, Mauritius.

Tra il 1973 e il 1982 fu Capo Sezione presso la Segreteria di Stato per l'Unione Sovietica, gli Stati Baltici, Bielorussia, Ucraina, Polonia, Bulgaria, Cina, Vietnam, Laos, Cambogia, Sudafrica, Namibia, Lesotho, Swaziland, Zimbabwe, Etiopia, Rwanda, Burundi, Uganda, Zambia, Kenya, Tanzania.

L'8 maggio 1982 fu nominato Arcivescovo titolare di Rusubisir e Pro-Nunzio Apostolico in Ghana, Togo e Benin. Il 19 giugno dello stesso anno ricevette l'ordinazione episcopale nella Basilica di San Pietro.

Tra il 1987 e il 1991 fu Pro-Nunzio Apostolico nella Corea del Sud. Dal 1991 al 1997 fu Nunzio Apostolico in Albania. In qualità di Nunzio Apostolico accolse Giovanni Paolo II durante la storica visita in Albania il 25 aprile 1993. In quell'occasione nella Cattedrale di Scutari il Papa ordinava quattro Vescovi, ricostituendo così la gerarchia ecclesiastica duramente colpita dal regime comunista. Nella Cattedrale, il Nunzio Dias accoglieva il Papa con queste parole: «Haec dies quam fecit Dominus: exsultemus et laetemur in ea! Questo è il giorno fatto dal Signore: esultiamo e gioiamo in esso!. Santo Padre, l'Albania La accoglie con profonda riconoscenza per la premurosa amicizia che Ella ha sempre dimostrato verso di lei e per esserle stato sempre vicino con la preghiera durante la lunga notte delle sue tribolazioni e vicissitudini».

L'8 novembre 1996 fu nominato Arcivescovo di Bombay e il 13 marzo 1997 prese possesso della diocesi.

Fu creato e pubblicato Cardinale da Giovanni Paolo II nel Concistoro del 21 febbraio 2001, con il Titolo dello Spirito Santo alla Ferratella.

Nell'ottobre 2001 fu Presidente Delegato alla X Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei Vescovi.

Il 20 maggio 2006 fu nominato da Papa Benedetto XVI Prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli, da cui dimissionò il 10 maggio 2011.

È membro delle Congregazioni per la Dottrina della Fede, per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, per l'Educazione Cattolica, per le Chiese Orientali; dei Pontifici Consigli della Cultura, per i Laici, per la Promozione dell'Unità dei Cristiani, per il Dialogo Interreligioso, delle Comunicazioni Sociali, per i Testi Legislativi; delle Pontificie Commissioni per l'America Latina e per i Beni culturali della Chiesa e del Consiglio Speciale per l'Asia della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi.

Da tempo malato nel pomeriggio del 19 giugno 2017 è morto a Roma, verrà sepolto nella Cappella romana di Propaganda Fide al cimitero del Verano[1]

Genealogia episcopale e successione apostolica

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo titolare di Rusubisir
(titolo personale di arcivescovo)
Successore: BishopCoA PioM.svg
Theodore Edgar McCarrick 8 maggio 1982 - 8 novembre 1996 Daniel Caro Borda I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Theodore Edgar McCarrick {{{data}}} Daniel Caro Borda
Predecessore: Nunzio apostolico in Ghana, Benin e Togo Successore: Emblem Holy See.svg
Giuseppe Ferraioli 8 maggio 1982 - 20 giugno 1987 Giuseppe Bertello I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giuseppe Ferraioli {{{data}}} Giuseppe Bertello
Predecessore: Nunzio apostolico in Corea Successore: Emblem Holy See.svg
Luciano Angeloni
(pro-nunzio apostolico)
20 giugno 1987 - 16 gennaio 1991 John Bulaitis
(pro-nunzio apostolico)
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luciano Angeloni
(pro-nunzio apostolico)
{{{data}}} John Bulaitis
(pro-nunzio apostolico)
Predecessore: Nunzio apostolico in Albania Successore: Emblem Holy See.svg
Leone Giovanni Battista Nigris 16 gennaio 1991 - 8 novembre 1996 John Bulaitis I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Leone Giovanni Battista Nigris {{{data}}} John Bulaitis
Predecessore: Amministratore apostolico dell'Albania meridionale Successore: BishopCoA PioM.svg
Vinçenc Prennushi, O.F.M. 16 gennaio 1991 - 8 novembre 1996 Hil Kabashi, O.F.M. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Vinçenc Prennushi, O.F.M. {{{data}}} Hil Kabashi, O.F.M.
Predecessore: Arcivescovo metropolita di Bombay Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Simon Ignatius Pimenta 8 novembre 1996 - 20 maggio 2006 Oswald Gracias I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Simon Ignatius Pimenta {{{data}}} Oswald Gracias
Predecessore: Cardinale presbitero dello Spirito Santo alla Ferratella Successore: CardinalCoA PioM.svg
Vincentas Sladkevičius, M.I.C. 21 febbraio 2001 - 19 giugno 2017 Ignatius Suharyo Hardjoatmodjo I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Vincentas Sladkevičius, M.I.C. {{{data}}} Ignatius Suharyo Hardjoatmodjo
Predecessore: Prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli Successore: Emblem Holy See.svg
Crescenzio Sepe 20 maggio 2006 - 10 maggio 2011 Fernando Filoni I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Crescenzio Sepe {{{data}}} Fernando Filoni
Predecessore: Presidente della Commissione Interdicasterale per i Religiosi Consacrati Successore: Emblem Holy See.svg
Crescenzio Sepe 20 maggio 2006 - 10 maggio 2011 Fernando Filoni I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Crescenzio Sepe {{{data}}} Fernando Filoni
Predecessore: Gran cancelliere della Pontificia Università Urbaniana Successore: Emblem Holy See.svg
Crescenzio Sepe 20 maggio 2006 - 10 maggio 2011 Fernando Filoni I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Crescenzio Sepe {{{data}}} Fernando Filoni
Note
  1. Agenzia fides online
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.