Carlo Sacconi

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Carlo Sacconi
Sacconi stemma.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Carlo Sacconi.jpg

{{{didascalia}}}
'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 80 anni
Nascita Montalto delle Marche
8 maggio 1808
Morte Roma
25 febbraio 1889
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale in data sconosciuta
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 27 maggio 1851 da Pio IX
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 8 giugno 1851 dal card. Giacomo Filippo Fransoni
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
27 settembre 1861 da Pio IX (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Carlo Sacconi (Montalto delle Marche, 8 maggio 1808; † Roma, 25 febbraio 1889) è stato un cardinale, arcivescovo e nunzio apostolico italiano.

Cenni biografici

Carlo nacque il 9 maggio 1808 a Montalto delle Marche, secondogenito di Giacinto Vincenzo Sacconi e della moglie Carolina Rosati Sacconi. Al battesimo ricevette i nomi di Carlo Gregorio Polidoro Nicola Giambattista Giacinto Giuseppe Maria Domenico Vito Gabriele.

Educazione

Seguendo la sua vocazione religiosa studiò al seminario di Fermo e all'Università La Sapienza di Roma, dove conseguì il dottorato in utroque iure.

Cursus honorum

Non si hanno dati sulla sua ordinazione sacerdotale. Fu professore nel 1829 nel seminario della sua diocesi, canonico del suo capitolo cattedrale; pro-vicario generale. Lavorò per un triennio presso la congregazione del Concilio, divenendo nel 1832 cameriere d'onore in abito panoazzo. Fu dal 1839 uditore presso la nunziatura per il Piemonte dove ne divenne incaricato d'affari ad interim dal gennaio 1844. Fu quindi, con la stessa funzione a Firenze dove rimase fino al 1847, quando 13 novembre fu nominato internunzio per la Baviera, incarico svolto sino al 1851 quando fu elevato arcivescovo titolare di Nicea e divenne nunzio apostolico presso quella corte. Fu consacrato l'8 giugno nella chiesa dei Santi Vincenzo e Anastasio a Trevi dal cardinale Giacomo Filippo Fransoni, co-consacratori mons. Giuseppe Valerga, patriarca latino di Gerusalemme e mons. Rudesindo Salvado Rotea, O.S.B., vescovo di Victoria. Dal 1853 al 1860 fu nunzio apostolico presso la nunziatura di prima classe di Parigi.

Cardinalato

Papa Pio IX lo creò cardinale nel concistoro del 27 settembre 1861 e tre giorni dopo ricevette il cappello rosso con il titolo presbiterale di santa Maria del Popolo. Dal 1863 fu commissario per l'erezione del Pontificio Collegio Pio Latino-Americano, fondato nel 1858. In quell'anno divenne pure prefetto economico di Propaganda Fide e della Camera apostolica. Nel 1867 divenne prefetto del supremo Tribunale della Segnatura Apostolica. Fu cardinale protettore del collegio Latinoamericano a sant'Andrea in Quirinale dal 22 aprile 1868. Prese parte al Concilio Vaticano I. Nel 1870 mutò titolo assumendo la sede suburbicaria di Palestrina. Nel 1877 divenne pro-datario di Santa Romana Chiesa, carica nella quale fu riconfermato dal nuovo pontefice Leone XIII il 5 marzo 1878; mantenne questo incarico fino alla morte.

Partecipò al conclave del 1878 che elesse papa Leone XIII. Nel 1878 assunse la sede suburbicaria di Porto e Santa Rufina, mutata nel 1884 in quella di Ostia e Velletri, quando divenne decano del Collegio Cardinalizio. In quell'anno assunse pure la prefettura della congregazione del cerimoniale.

Morì di polmonite il 25 febbraio 1889 alle ore 16.15, nel palazzo della Dataria Apostolica. Due giorni dopo la salma fu esposta nella basilica dei Santi Dodici Apostoli. I funerali si svolsero in quella stessa basilica il 4 marzo alle ore 10. La messa fu celebrata da mons. Félix-Marie de Nekere, arcivescovo titolare di Melitene. L'assoluzione finale fu impartita dal cardinale Raffaele Monaco La Valletta, vescovo di Albano. Alle esequie presero parte altri ventidue cardinali. La salma fu temporaneamente tumulata al cimitero di Campo Verano, più tardi fu trasferita a Montalto e sepolta nella tomba di famiglia.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale.

Successione degli incarichi

Predecessore: Internunzio apostolico per la Baviera Successore: Emblem Holy See.svg
Carlo Luigi Morichini 13 novembre 1847-6 giugno 1851 sé stesso come nunzio apostolico I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Carlo Luigi Morichini {{{data}}} sé stesso come nunzio apostolico
Predecessore: Arcivescovo titolare di Nicea Successore: ArcbishopCoA PioM.svg
Raffaele Fornari 27 maggio 1851-27 settembre 1861 Giuseppe Berardi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Raffaele Fornari {{{data}}} Giuseppe Berardi
Predecessore: Nunzio apostolico per la Baviera Successore: Emblem Holy See.svg
sé stesso come internunzio apostolico 6 giugno 1851-4 ottobre 1853 Antonio Saverio De Luca I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
sé stesso come internunzio apostolico {{{data}}} Antonio Saverio De Luca
Predecessore: Nunzio apostolico per la Francia Successore: Emblem Holy See.svg
Antonio Garibaldi 4 ottobre 1853-30 settembre 1861 Flavio Chigi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Antonio Garibaldi {{{data}}} Flavio Chigi
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Maria del Popolo Successore: CardinalCoA PioM.svg
Jacques-Marie-Antoine-Célestin Dupont 30 settembre 1861-8 ottobre 1870 Flavio Chigi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Jacques-Marie-Antoine-Célestin Dupont {{{data}}} Flavio Chigi
Predecessore: Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica Successore: Emblem Holy See.svg
Camillo Di Pietro 20 dicembre 1867-2 giugno 1877 Teodolfo Mertel I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Camillo Di Pietro {{{data}}} Teodolfo Mertel
Predecessore: Cardinale vescovo di Palestrina Successore: CardinalCoA PioM.svg
Luigi Amat di San Filippo e Sorso 8 ottobre 1870-15 luglio 1878 Antonio Saverio De Luca I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Amat di San Filippo e Sorso {{{data}}} Antonio Saverio De Luca
Predecessore: Pro-Datario di Santa Romana Chiesa Successore: Emblem Holy See.svg
Luigi Vannicelli Casoni 2 giugno 1877-25 febbraio 1889 Angelo Bianchi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Vannicelli Casoni {{{data}}} Angelo Bianchi
Predecessore: Cardinale vescovo di Porto e Santa Rufina Successore: CardinalCoA PioM.svg
Camillo Di Pietro 15 luglio 1878-24 marzo 1884 Jean-Baptiste-François Pitra, O.S.B. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Camillo Di Pietro {{{data}}} Jean-Baptiste-François Pitra, O.S.B.
Predecessore: Cardinale vescovo di Ostia e Velletri Successore: CardinalCoA PioM.svg
Camillo Di Pietro 24 marzo 1884-25 febbraio 1889 Raffaele Monaco La Valletta I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Camillo Di Pietro {{{data}}} Raffaele Monaco La Valletta
Predecessore: Prefetto della Congregazione del Cerimoniale Successore: Emblem Holy See.svg
Luigi Amat di San Filippo e Sorso 24 marzo 1884-25 febbraio 1889 Raffaele Monaco La Valletta I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Amat di San Filippo e Sorso {{{data}}} Raffaele Monaco La Valletta
Predecessore: Decano del Collegio Cardinalizio Successore: CardinalCoA PioM.svg
Camillo Di Pietro 24 marzo 1884-25 febbraio 1889 Raffaele Monaco La Valletta I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Camillo Di Pietro {{{data}}} Raffaele Monaco La Valletta

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.