Ernesto Fontana

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Ernesto Fontana
Vescovo
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

[[File:|250px]]

{{{didascalia}}}
'
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte 80 anni
Nascita Milano
8 ottobre 1830
Morte Crema
4 novembre 1910
Sepoltura
Appartenenza Arcidiocesi di Milano
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Duomo di Milano, 1º aprile 1850 da arc. Carlo Bartolomeo Romilli
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 18 maggio 1894 da Leone XIII
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 24 maggio 1894 dal card. arc. Lucido Maria Parocchi
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org

Ernesto Fontana (Milano, 8 ottobre 1830; † Crema, 4 novembre 1910) è stato un rettore e vescovo italiano.

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

Nacque l'8 ottobre 1830 a Milano.

Dopo gli studi nei seminari milanesi, fu ordinato presbitero dall'arcivescovo Carlo Bartolomeo Romilli nel Duomo di Milano il 1º aprile 1850. Svolse l'attività ministeriale nell'arcidiocesi, come professore del Seminario Maggiore di Milano, e docente di teologia morale e filosofia fino al 1878.

Nell'autunno di quell'anno fu inviato a Roma quale rettore del Pontificio Seminario Lombardo che riprese l'attività in un fabbricato adiacente la Basilica dei Santi Ambrogio e Carlo al Corso, sede dell'omonima Arciconfraternita lombarda. Tra i giovani che vi presero dimora, e che si distinsero nella carriera ecclesiastica, vi furono in quell'anno: i bresciani Angelo Giradi, Giovanni Marcoli, Natale Bruni (in seguito arcivescovo di Modena) e Giacomo Radini Tedeschi (futuro Vescovo di Bergamo e biografo di Papa Giovanni XXIII) entrambi della diocesi di Piacenza; i pavesi Giuseppe Ballerini (poi Vescovo di Pavia) e Giuseppe Boni con altri diaconi e suddiaconi del nord Italia. Da Reggio Emilia vennero inviati Giovanni Mercati, futuro cardinale, ed il fratello Angelo Mercati che diverrà Prefetto dell'Archivio Segreto Vaticano, ma nessuno da Milano.

L'anno seguente con il consenso dell' Arcivescovo di Milano Nazzari di Calabiana, il rettore del Seminario Maggiore di Milano mons. Carlo Cassina inviò i tre migliori alunni a Roma, affinché si perfezionassero negli studi: il diacono Achille Ratti, i chierici Alessandro Lualdi e Alessandro Pellegrini. Il 9 ottobre 1882 don Fontana, pensò al trasferimento della propria sede a Villa Sacchetti fuori porta del Popolo; l'anno successivo acquistò per le vacanze estive ed autunnali del seminario, l'antico convento di Montefiolo ad Aspra Sabina. Il 6 luglio 1885 diede inizio ai lavori per la costruzione della nuova casa ai Prati di Castello, ma ritardi e imprevisti non gli consentirono l'inaugurazione della sede che riuscì poi al suo successore don Alessandro Lualdi: primo rettore ex alunno. Don Fontana potè però benedire la cappella e redigere il primo regolamento il 2 marzo 1887.

Il ministero episcopale

Dovette lasciare il seminario per la nomina episcopale alla guida della Diocesi di Crema del 18 maggio 1894. Fu consacrato dal cardinale protettore dell'istituzione milanese Parocchi, Cardinale vescovo di Albano, il 24 maggio 1894, festa del Corpus Domini, nella cappellina del Seminario Lombardo. Durante il suo episcopato fu impegnato nella visita pastorale alle parrocchie che compì nel biennio 1896 - 1897 e nella convocazione del sinodo diocesano che si svolse dal 4 al 6 maggio 1897.

La morte

Morì il 4 novembre 1910 a Crema. Le sue spoglie riposano nella cattedrale di Crema dove furono traslate il 3 ottobre 1923.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Rettore del Pontificio seminario lombardo Successore: Pontificio Seminario Lombardo.jpg
Antonio Muller 1878 - 1894 Alessandro Lualdi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Antonio Muller {{{data}}} Alessandro Lualdi
Predecessore: Vescovo di Crema Successore: Stemma vescovo.png
Francesco Sabbia
ch
18 maggio 1894 - 4 novembre 1910 Bernardo Pizzorno
ch
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco Sabbia
ch
{{{data}}} Bernardo Pizzorno
ch
Note
Bibliografia
  • Ottavio Cavalleri, Giuseppe Scabini, Rodolfo Rinaldini, Il PSL nel centenario di fondazione su pslroma.it (PDF), La Fiaccola per le arti grafiche, (1965). URL consultato il 08-05-2019

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.