Giuseppe Guarino

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Giuseppe Guarino
Cardinale
Stemma cardinale Guarino.jpg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
battezzato
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
{{{motto}}}

Cardinale Giuseppe Guarino.jpg

Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 70 anni
Nascita Montedoro
6 marzo 1827
Morte Messina
21 settembre 1897
Sepoltura
Conversione
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 22 settembre 1849 dal vescovo Antonino Maria Stromillo
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo 23 febbraio 1872 da papa Pio IX
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 17 marzo 1872 dall'arcivescovo Michelangelo Celesia
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creato
Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.
(vedi)
Creato
Cardinale
16 gennaio 1893 da Leone XIII (vedi)
Deposto dal cardinalato
Cardinale per
Cardinale per 4 anni, 8 mesi e 5 giorni
Cardinale elettore
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione a
pseudocardinale
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Consacrazione {{{Consacrazione}}}
Insediamento {{{Insediamento}}}
Fine pontificato {{{Fine pontificato}}}
Pseudocardinali creati {{{Pseudocardinali creati}}}
Sede {{{Sede}}}
Opposto a
Sostenuto da
Scomunicato da
Confermato cardinale {{{Confermato cardinale}}}
Nomina a pseudocardinale annullata da {{{Annullato da}}}
Riammesso da
Precedente {{{Precedente}}}
Successivo {{{Successivo}}}
Incarichi ricoperti
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Giuseppe Guarino (Montedoro, 6 marzo 1827; † Messina, 21 settembre 1897) è stato un cardinale e arcivescovo italiano.

Cenni biografici

Nato a Montedoro, diocesi di Caltanissetta, Sicilia, era il secondo dei cinque figli di Michele Guarino, notaio, e Angela Papia. Gli altri fratelli erano Paolino, Achille, Pietro e Vicenza. Fu battezzato lo stesso giorno della sua nascita da padre Pietro Guarino, suo zio paterno, parroco di Montedoro.

Formazione e ministero sacerdotale

Ha studiato presso il Seminario Diocesano di Agrigento. Ha ricevuto il diaconato da Antonio Stromillo(ch), C.R., vescovo di Caltanissetta.

Ordinato Presbitero il 22 settembre 1849, a Caltanissetta, dal vescovo Stromillo, con speciale dispensa da papa Pio IX per non aver ancora raggiunto l'età canonica. Nominato segretario del Tribunale di Monarchia e Apostolica Legazia di Palermo, ne prese possesso come canonico il 4 aprile 1857. Tra il 1861 e il 1871 fu decano della Facoltà di Diritto Canonico dell'Università di Palermo.

Episcopato

A seguito dell'unità d'Italia, parecchie sedi vescovili restarono per diverso tempo sprovviste di un vescovo. Il problema fondamentale era dovuto alla pretesa partecipazione del Governo italiano alle nomine dei vescovi, che erano riservate per diritto canonico al Sommo Pontefice. Solo alla fine del 1871 si è potuto procedere ad alcune nomine.

Eletto arcivescovo di Siracusa il 23 febbraio 1872, Mons. Guarino, ritenendosi inadeguato al nuovo incarico, cercò invano di sottrarsi alla nomina, scrivendo direttamente a Papa Pio IX, ma non vi riuscì.

Fu consacrato il 17 marzo 1872 a Palermo, da Michelangelo Celesia, arcivescovo di Palermo, coadiuvato da Ruggero Blundo(ch), O.S.B., vescovo di Cefalù, e da Giovanni Cirino(ch), vescovo titolare di Derbe, ausiliare di Palermo. Ha preso possesso canonico dell'arcidiocesi il successivo 21 marzo; arrivò a Siracusa in treno il 17 aprile.

Trasferito alla sede metropolitana di Messina il 5 luglio 1875; ne fu il 104º arcivescovo. Gli è stato concesso il pallio il 5 luglio 1875; prese possesso canonico della sede il 27 luglio ed entrò nell'arcidiocesi il 3 agosto. Solo quattro anni dopo, con regio decreto del 27 luglio 1879, ottenne dal governo italiano l'exequatur e poté prendere possesso della mensa arcivescovile.

Amministratore, ad nutum Apostolicae Sedis, della Prelatura di Santa Lucia de Mela il 10 aprile 1883. Il successivo 31 agosto 1883, con breve apostolico Ex debito apostolicae servitutis, fu nominato Archimandrita del Santissimo Salvatore, diocesi contigua a quella di Messina, da papa Leone XIII. Fondatore delle Apostole della Sacra Famiglia, congregazione religiosa della Famiglia Salesiana, 29 giugno 1889.

Cardinalato

Creato cardinale presbitero nel concistoro del 16 gennaio 1893, ricevette la berretta rossa e il titolo di San Tommaso in Parione, il 19 gennaio 1893. Il 26 febbraio 1893 il neo porporato ritornò a Messina via mare col traghetto, accolto con grandi festeggiamenti organizzati dal suo vicario generale mons. Basile. Il 17 marzo 1897, in occasione del XXV anniversario della sua ordinazione episcopale, furono organizzati solenni festeggiamenti a Messina in onore di monsignor Guarino, nonostante la sua malferma salute, minata dal doppio ictus cerebrale che aveva subìto nel 1895 e nonostante le resistenze del porporato.

Subì un ictus il 1º febbraio 1895, che lo lasciò semi-paralizzato e incapace di parlare. Aiutato dal suo vicario generale, monsignor Giuseppe Basile, il cardinale rimase in carica.

Morte

Morto il 22 settembre 1897, a causa di complicazioni da polmonite, pacificamente, dopo aver pregato l'Ufficio Divino e aver ricevuto l'estrema unzione dai canonici Trischitta e Letterio d'Arrigo Ramondini, a Messina.

Esposto nella cattedrale metropolitana di Messina, dove fu celebrata la sua solenne messa funebre da Guglielmo Stagno di Alcontres(ch), vescovo titolare di Arabisso e ausiliare di Messina. L'omelia fu pronunciata dal canonico Annibale Maria Di Francia, futuro santo. Fu sepolto nel Cimitero Monumentale di quella città.

Nel 1907, il suo corpo fu riesumato e trovato incorrotto. Fu traslato nella cattedrale metropolitana di Messina, dove fu eretto uno splendido monumento in sua memoria. Nel 1983 il suo corpo fu traslato nella casa generalizia delle Apostole della Sacra Famiglia.

Beatificazione

Il nihil obstat per l'apertura della causa di beatificazione è stato dato il 20 gennaio 1986. Il decreto sulla validità dell'inchiesta diocesana è datato 13 giugno 1998. La causa fu avviata dalle Apostole della Sacra Famiglia.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Arcivescovo metropolita di Siracusa Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Angelo Robino 23 febbraio 18735 luglio 1875 Benedetto Lavecchia Guarnieri, O.F.M.Obs. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Angelo Robino {{{data}}} Benedetto Lavecchia Guarnieri, O.F.M.Obs.
Predecessore: Arcivescovo metropolita di Messina Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Luigi Natoli 5 luglio 187522 settembre 1897 Letterio D'Arrigo Ramondini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Natoli {{{data}}} Letterio D'Arrigo Ramondini
Predecessore: Amministratore apostolico di Santa Lucia del Mela Successore: BishopCoA PioM.svg
Gaetano Blandini
(prelato)
10 aprile 18833 giugno 1890 Stefano Gerbino di Cannitello, O.S.B.
(prelato eletto)
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Gaetano Blandini
(prelato)
{{{data}}} Stefano Gerbino di Cannitello, O.S.B.
(prelato eletto)
Predecessore: Archimandrita del Santissimo Salvatore Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Emmanuele De Gregorio 31 agosto 188322 settembre 1897 Letterio D'Arrigo Ramondini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Emmanuele De Gregorio {{{data}}} Letterio D'Arrigo Ramondini
Predecessore: Cardinale presbitero di San Tommaso in Parione Successore: CardinalCoA PioM.svg
Gaetano Aloisi Masella 19 gennaio 189322 settembre 1897 Johannes Baptist Katschthaler I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Gaetano Aloisi Masella {{{data}}} Johannes Baptist Katschthaler
Voci correlate