Arcidiocesi di Palermo

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Arcidiocesi di Palermo
Archidioecesis Panormitana
Chiesa latina

Palermo-Cathedral-bjs-1.jpg
Arcivescovo Metropolita Corrado Lorefice
Sede Palermo

sede vacante
Palermo

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea
Regione ecclesiastica Regione ecclesiastica Sicilia
Stemma arcidiocesi di Palermo.jpg
Stemma
Arcidiocesi di Palermo.png
Mappa della diocesi
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Nazione bandiera Italia
diocesi suffraganee
Diocesi di Cefalù, Diocesi di Mazara del Vallo, Arcidiocesi di Monreale, Diocesi di Trapani
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari Giovanni Salonia, O.F.M. Cap.

Cariche emerite:

Cardinale Salvatore De Giorgi
Paolo Romeo
Parrocchie 178
Sacerdoti

503 di cui 231 secolari e 272 regolari
1.780 battezzati per sacerdote

353 religiosi 939 religiose 36 diaconi
905.700 abitanti in 1.366 km²
895.700 battezzati (98,8% del totale)
Eretta I secolo
Rito Romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Corso Vittorio Emanuele 461, 90134 Palermo, Italia
tel. +390916077111 fax. 091.611.36.42 @

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2011 riferiti al 2010 Scheda
Chiesa cattolica in Italia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

L'Arcidiocesi di Palermo (in latino: Archidioecesis Panormitana) è una Sede metropolitana della Chiesa cattolica appartenente alla Regione ecclesiastica Sicilia. Nel 2010 contava 895.700 battezzati su 905.700 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Corrado Lorefice.

Territorio

L'Arcidiocesi comprende 28 comuni della provincia di Palermo: Altavilla Milicia, Bagheria, Baucina, Belmonte Mezzagno, Bolognetta, Caccamo, Campofelice di Fitalia, Casteldaccia, Castronovo di Sicilia, Cefalà Diana, Cerda, Ciminna, Ficarazzi, Godrano, Lercara Friddi, Marineo, Misilmeri, Palermo, Roccapalumba, Santa Flavia, Sciara, Termini Imerese, Trabia, Ustica, Ventimiglia di Sicilia, Vicari, Villabate, Villafrati.

Sede arcivescovile è la città di Palermo, dove si trova la Cattedrale dell'Assunzione di Maria Vergine.

Il territorio è suddiviso in 178 parrocchie.

Storia

La Diocesi è stata eretta nel I secolo. Secondo la tradizione il primo vescovo fu inviato da San Pietro.

Durante l'invasione araba, non vi furono Vescovi di Palermo, dal IX alla metà dell'XI secolo, dopo la cacciata degli arabi la Diocesi di Palermo fu elevata al rango di Arcidiocesi Metropolitana.

Nel 1049 il Papa elesse Arcivescovo Umberto di Silvacandida, cui i Normanni non concessero di sbarcare in Sicilia. La successione episcopale riprenderà solo nel 1065 con l'Arcivescovo Nicodemo.

Nel 1176 l'Arcidiocesi cedette il territorio di Corleone all'Arcidiocesi di Monreale.

Il 7 luglio 1775 papa Pio VI su richiesta del re Ferdinando III di Sicilia, con la Bolla Aeque principaliter, unì all'Arcidiocesi di Palermo quella di Monreale.

L'unione ebbe termine il 2 marzo 1802 quando papa Pio VII con la Bolla Imbecillitas humanae mentis ripristinò Monreale come Sede Metropolitana indipendente.

Nel 1825 l'Arcidiocesi si estese a Cerda e nel 1846 a Castronovo di Sicilia, in passato sotto la giurisdizione rispettivamente della Diocesi di Cefalù e dell’Arcidiocesi di Agrigento.

Il 26 ottobre 1937 tutte le parrocchie di Rito Bizantino e la parrocchia di Rito Romano di Mezzojuso sono state cedute a vantaggio dell'erezione dell'Eparchia di Piana degli Albanesi.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

L'Arcidiocesi al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 905.700 persone contava 895.700 battezzati, corrispondenti al 98,8% del totale.


Note
  1. Rimosso da Innocenzo III contro il volere di Federico II di Svevia. Cfr. Enrico Pispisa, Berardo di Castagna (di Castacca), Enciclopedia Federiciana, Istituto dell'Enciclopedia Italiana Treccani
  2. 2,0 2,1 Enrico Pispisa, Berardo di Castagna (di Castacca), Enciclopedia Federiciana, Istituto dell'Enciclopedia Italiana Treccani
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.