Karl Golser

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Karl Golser
Stemmagolser.jpg
Vescovo
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"

Vescovo golser.jpg

Christus pax nostra
Titolo
Vescovo emerito di Bolzano-Bressanone
Età alla morte 73 anni
Nascita Cermes
16 maggio 1943
Morte Bressanone
25 dicembre 2016
Sepoltura
Appartenenza Diocesi di Bolzano-Bressanone
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Roma, 10 ottobre 1968
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 5 dicembre 2008 da Benedetto XVI
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Bressanone, 8 marzo 2009 dal card. Angelo Scola
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
[2439 Scheda] nel sito della CEI
Scheda nel sito della diocesi o congregazione

Karl Golser (Cermes, 16 maggio 1943; † Bressanone, 25 dicembre 2016) è stato un vescovo italiano.

Biografia

Karl Golser è stato ordinato sacerdote il 10 ottobre 1968 a Roma. Ha tenuto i suoi studi a Roma presso la Pontificia Università Gregoriana, a Bruxelles ed Innsbruck, nel periodo compreso tra il 1962 e il 1973.

Dopo 4 anni di impegno pastorale nella diocesi di Bolzano-Bressanone (cooperatore a Caldaro e San Nicolò di Merano), dal 1977 al 1982 è stato collaboratore nella Città del Vaticano della Congregazione per la Dottrina della Fede sotto i cardinali Franjo Šeper e Joseph Ratzinger.

È stato professore di Teologia morale allo Studio Teologico Accademico di Bressanone. È stato inoltre parroco di Sarnes. Dal 1991 al 2007 è stato più volte decano e prodecano allo Studio Teologico Accademico di Bressanone. Dal 1991 è canonico penitenziere del Capitolo della Cattedrale di Bressanone; è anche cappellano capo della delegazione altoatesina del Sovrano Ordine Militare Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme, di Rodi e di Malta.

Nel 1994 è stato direttore dell'Istituto per la giustizia, la pace e la salvaguardia del creato. Dal 2006 è presidente dell'Associazione Teologica Italiana per lo Studio della Morale (ATISM).

È autore di diverse pubblicazioni scientifiche in diverse lingue.

Il ministero episcopale

Il 5 dicembre 2008 è stato nominato vescovo di Bolzano-Bressanone, succedendo così a Wilhelm Emil Egger, scomparso il 16 agosto 2008.

Ha ricevuto la consacrazione episcopale l'8 marzo 2009 nella cattedrale di Bressanone dal cardinale Angelo Scola (patriarca di Venezia), coconsacranti monsignor Luigi Bressan (arcivescovo di Trento), e monsignor Manfred Scheuer (vescovo di Innsbruck).

Il 17 novembre 2010 il vescovo ha dichiarato di soffrire di una particolare e rara sindrome di Parkinson, che non gli permette di esprimersi al meglio, oltre a creargli qualche problema nei comuni movimenti. Nonostante questa sua infermità, lui stesso ha dichiarato di voler proseguire "con gioia e felicità" il suo operato, riducendo gli impegni ufficiali[1]. La malattia gli era già stata diagnosticata in precedenza all'ospedale di Merano, ma Golser ha voluto approfondire la sua malattia con una successiva visita all'ospedale di Innsbruck, che gli ha confermato la diagnosi[2].

Dal 27 luglio 2011 è vescovo emerito di Bolzano-Bressanone.

Golser si ritirò ad abitare nel suo appartamento privato nella città di Bressanone, dove muore durante la notte tra il 24 e il 25 dicembre 2016.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo emerito di Bolzano-Bressanone Successore: Stemma vescovo.png
Wilhelm Emil Egger 5 dicembre 2008 - 27 luglio 2011 Ivo Muser I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Wilhelm Emil Egger {{{data}}} Ivo Muser
Note
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.