Álvaro Leonel Ramazzini Imeri

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Álvaro Leonel Ramazzini Imeri
Stemma cardinale.png
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Álvaro Leonel Ramazzini Imeri.jpg

{{{didascalia}}}
¡Ay de mí sino evangelizo!
Titolo cardinalizio
Cardinale presbitero di San Giovanni Evangelista a Spinaceto
Incarichi attuali
Vescovo di Huehuetenango
Età attuale 73 anni
Nascita Città del Guatemala
16 luglio 1947
Morte
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Città del Guatemala, 27 giugno 1971 da card. arc. Mario Casariego y Acevedo
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 15 dicembre 1988 da papa Giovanni Paolo II
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Basilica di San Pietro (Roma), 6 gennaio 1989 dal Papa Giovanni Paolo II
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
5 ottobre 2019 da Francesco (vedi)
Cardinale elettore Fino al 16 luglio 2027
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Álvaro Leonel Ramazzini Imeri (Città del Guatemala, 16 luglio 1947) è un cardinale e vescovo guatemalteco.

Biografia

È nato il 16 luglio 1947 a Città del Guatemala, sede dell'omonima sede metropolitana e capitale del Guatemala, il maggiore dei quattro figli di Ernesto Ramazzini e Delia Imeri. Entrabe le famiglie erano emigrate in Guatemala dalla Lombardia.

Ha frequentato i primi tre anni della scuola primaria nel Colegio de Jesús de Candelaria, il quarto anno nella Escuela Pública Miguel Hidalgo y Costilla a Chimaltenango e il quinto e sesto anno nel Colegio El Rosario. Poi ha perfezionato la preparazione nel Seminario minore conciliare di Santiago, sempre nell'arcidiocesi di Guatemala. Ha studiato filosofia e teologia nell'Instituto Teológico Salesiano e ha concluso la formazione al sacerdozio in Messico, nel seminario diocesano di Mérida, nello Yucatán.

Ha ricevuto l'ordinazione presbiterale il 27 giugno 1971 nella cattedrale di Guatemala dall'arcivescovo Mario Casariego, che lo ha subito incaricato di occuparsi del seminario maggiore di Asunción.

Ha frequentato la Pontificia Università Gregoriana a Roma, tra il 1976 e il 1980, dove ha studiato Diritto canonico conseguendo il dottorato. Poi rientrò in Guatemala ed è stato prima formatore, poi professore di Teologia e quindi, dal 1983 al 1986, rettore del seminario de la Asunción. Ha anche insegnato Teologia e Diritto canonico nell'Istituto teologico salesiano, accompagnando questi servizi con la cura pastorale nelle parrocchie.

Il 15 dicembre 1988 papa Giovanni Paolo II lo ha nominato vescovo di San Marcos, succedendo a mons. Julio Amílcar Bethancourt Fioravanti, trasferito il 10 marzo precedente alla sede di Huehuetenango. Ha ricevuto la consacrazione episcopale il 6 gennaio 1989 nella Basilica di San Pietro, per imposizione delle mani di papa Wojtyła, assistito dai co-consacranti l'arcivescovo titolare di Amanzia Edward Idris Cassidy, sostituto per gli Affari Generali della Segreteria di Stato e l'arcivescovo emerito di Nueva Segovia José Tomás Sánchez, segretario della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli, entrambi futuri cardinali. Nella stessa cerimonia sono stati consacrati altri dodici vescovi, tra i quali i futuri cardinali Giovanni Lajolo e Francesco Marchisano.

Nel 2001 è stato eletto presidente del Segretariato episcopale dell'America Centrale e Panama, succedendo a mons. Raúl Corriveau, P.M.E., rimanendo in carica per quattro anni, fino al 2005.

Nel 2006 è stato eletto presidente della Conferenza Episcopale del Guatemala, subentrando al cardinale Rodolfo Quezada Toruño. Ha ricoperto l'incarico fino al gennaio 2008.

Nel 2011 ha ricevuto il Premio Pacem in Terris.

Dopo ben ventiquattro anni di governo pastorale, il 14 maggio 2012 papa Benedetto XVI ha trasferito mons. Ramazzini Imeri alla sede di Huehuetenango, a seguito delle dimissioni del settantanovenne mons. Rodolfo Francisco Bobadilla Mata, C.M..[1] Il 14 luglio successivo ha solennemente preso possesso della nuova diocesi.

Il 1º settembre 2019 papa Francesco ha annunciato la sua nomina a cardinale nel concistoro del 5 ottobre.[2] Ha ricevuto il titolo di San Giovanni Evangelista a Spinaceto.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di San Marcos Successore: BishopCoA PioM.svg
Julio Amílcar Bethancourt Fioravanti 15 dicembre 1988 - 14 maggio 2012 Carlos Enrique Trinidad Gómez I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Julio Amílcar Bethancourt Fioravanti {{{data}}} Carlos Enrique Trinidad Gómez
Predecessore: Presidente del Segretariato Episcopale di America Centrale e Panamá Successore: Mitra heráldica.svg
Raúl Corriveau, P.M.E. 2001 - 2005 José Francisco Ulloa Rojas I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Raúl Corriveau, P.M.E. {{{data}}} José Francisco Ulloa Rojas
Predecessore: Presidente della Conferenza Episcopale del Guatemala Successore: Mitra heráldica.svg
Rodolfo Quezada Toruño 2006 - gennaio 2008 Pablo Vizcaíno Prado I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Rodolfo Quezada Toruño {{{data}}} Pablo Vizcaíno Prado
Predecessore: Vescovo di Huehuetenango Successore: BishopCoA PioM.svg
Rodolfo Francisco Bobadilla Mata, C.M. dal 14 maggio 2012 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Rodolfo Francisco Bobadilla Mata, C.M. {{{data}}} in carica
Predecessore: Cardinale presbitero di San Giovanni Evangelista a Spinaceto Successore: CardinalCoA PioM.svg
Miguel Obando Bravo dal 5 ottobre 2019 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Miguel Obando Bravo {{{data}}} in carica
Note
  1. Rinunce e nomine. Rinuncia del Vescovo di Huehuetenango (Guatemala) e nomina del successore su press.vatican.va, Bollettino. Sala stampa della Santa Sede, 14 maggio 2012
  2. Annuncio di Concistoro il 5 ottobre per la creazione di nuovi Cardinali su press.vatican.va, Bollettino. Sala stampa della Santa Sede, 1º settembre 2019. URL consultato il 9 settembre 2019
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.