Federico Callori di Vignale

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Federico Callori di Vignale
Stemma Callori di Vignale.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

[[File:|250px]]

{{{didascalia}}}
In tenebris tamen absque tenebris
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 80 anni
Nascita Vignale Monferrato
15 dicembre 1890
Morte Città del Vaticano
10 agosto 1971
Sepoltura cappella di famiglia nel cimitero di  Vignale Monferrato (Al)
Appartenenza diocesi di Casale Monferrato
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Roma, 16 dicembre 1917
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 15 febbraio 1965 da Paolo VI
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Basilica di San Pietro in Vaticano, 21 febbraio 1965 dal card. arc. Eugène Tisserant
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
22 febbraio 1965 da Paolo VI (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Federico Callori di Vignale (Vignale Monferrato, 15 dicembre 1890; † Città del Vaticano, 10 agosto 1971) è stato un arcivescovo e cardinale italiano, cameriere segreto partecipante di Benedetto XV, Pio XI, Pio XII.

La formazione e il ministero sacerdotale

Nacque a Vignale Monferrato, diocesi di Casale Monferrato il 15 dicembre 1890, da una nobile famiglia. Fu il settimo di dieci figli del conte Ranieri Massimiliano Callori di Vignale e della contessa Emanuela Beccaria Incisa. Dopo i primi studi al seminario diocesano [1], si trasferì a Roma dove frequentò i corsi di teologia alla Pontificia Università Gregoriana e in seguito si specializzò presso la Pontificia Accademia dei Nobili Ecclesiastici. Fu ordinato presbitero a Roma il 16 dicembre 1917.

Accanto a cinque papi

Entrò a far parte della famiglia pontificia, come Cameriere segreto partecipante di Papa Benedetto XV, il 6 luglio 1919 [2]. Confermato nell'incarico durante il pontificato di Pio XI il 7 febbraio 1922 [3], divenne Prelato domestico di Sua Santità il 28 maggio 1935 [4], Canonico della basilica patriarcale vaticana il 3 giugno 1935 e Protonotaio apostolico tre giorni dopo. Pio XII lo confermò cameriere segreto partecipante il 3 marzo 1939 [5] e Pro-Maestro di Camera della Corte Pontificia il 20 dicembre 1950 [6]. Giovanni XXIII lo volle suo Maggiordomo dal 29 ottobre 1958 [7].

La nomina episcopale e cardinalato

Eletto arcivescovo titolare di Maiuca il 15 febbraio 1965 da Paolo VI, fu consacrato il 21 febbraio seguente nella basilica di San Pietro da Eugène Tisserant, cardinale vescovo di Ostia e Porto e Santa Rufina, decano del Sacro Collegio cardinalizio, assistito da Diego Venini, arcivescovo titolare di Adana, elemosiniere di Sua Santità e Pericle Felici, arcivescovo titolare di Samosata, segretario generale del Concilio Vaticano II. Il suo motto episcopale era In tenebris tamen absque tenebris. Fu creato cardinale diacono nel concistoro del 22 febbraio 1965 da Paolo VI; ricevette la berretta rossa e il titolo di San Giovanni Bosco in via Tuscolana il 25 febbraio dello stesso anno. Il 1º gennaio 1971 perse il diritto di partecipare al conclave avendo superato gli ottant'anni.

La morte

Morì in Vaticano il 10 agosto 1971 all'età di 80 anni dopo una lunga malattia. Fu sepolto nella cappella di famiglia del cimitero di Vignale Monferrato.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Pro-Maestro di Camera della Corte Pontificia Successore: Emblem Holy See.svg
Alberto Arborio Mella di Sant'Elia
(Maestro di Camera)
20 dicembre 1950 - 29 ottobre 1958 Mario Nasalli Rocca di Corneliano
(Maestro di Camera)
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Alberto Arborio Mella di Sant'Elia
(Maestro di Camera)
{{{data}}} Mario Nasalli Rocca di Corneliano
(Maestro di Camera)
Predecessore: Maggiordomo di Sua Santità Successore: Emblem Holy See.svg
- 29 ottobre 1958 - 22 febbraio 1965 - I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} -
Predecessore: Vescovo titolare di Maiuca
(titolo personale di arcivescovo)
Successore: BishopCoA PioM.svg
- 15 febbraio - 22 febbraio 1965 Costanzo Micci I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Costanzo Micci
Predecessore: Cardinale diacono di San Giovanni Bosco in via Tuscolana Successore: CardinalCoA PioM.svg
- 22 febbraio 1965 - 10 agosto 1971 Štěpán Trochta I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Štěpán Trochta
Predecessore: Cardinale protodiacono Successore: CardinalCoA PioM.svg
Michael Browne 31 marzo - 10 agosto 1971 Charles Journet I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Michael Browne {{{data}}} Charles Journet
Note
  1. senza fonte
  2. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale 1919, op. cit., p. 333
  3. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale 1922, op. cit., p. 171
  4. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale 1935, op. cit., p. 325
  5. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale 1939, op. cit., p. 138
  6. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale 1911, op. cit., p. 583
  7. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale 1958, op. cit., p. 907


Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.