Pericle Felici

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Pericle Felici
Cardinale
Coat of arms of Pericle Felici.svg.png
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
battezzato
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
Fructificat Domino

Pericle Felici.jpg

{{{didascalia}}}
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte S anni
Nascita Segni
1º agosto 1911
Morte Foggia
22 marzo 1982
Sepoltura Cimitero di Segni (Fg)
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 28 ottobre 1933 dal Vescovo Alfonso Maria de Sanctis
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo 3 settembre 1960 da Giovanni XXIII
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 28 ottobre 1960 dal Papa Giovanni XXIII
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
26 giugno 1967 da Paolo VI (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 14 anni, 8 mesi e 26 giorni
Cardinale elettore
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione a
pseudocardinale
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Consacrazione {{{Consacrazione}}}
Insediamento {{{Insediamento}}}
Fine pontificato {{{Fine pontificato}}}
Pseudocardinali creati {{{Pseudocardinali creati}}}
Sede {{{Sede}}}
Opposto a
Sostenuto da
Scomunicato da
Riammesso da da {{{Riammesso da}}}
Precedente {{{Precedente}}}
Successivo {{{Successivo}}}
Incarichi ricoperti
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato

Successione apostolica

Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]
Virgolette aperte.png
...sento per lui un debito speciale di gratitudine viva e sincera. Come tanti, anzi come tutti i vescovi partecipanti alle singole sessioni del Concilio Vaticano II, dall'11 ottobre 1962 all'8 dicembre 1965, io ho tuttora nitida dinanzi al mio sguardo la figura del solerte Segretario Monsignor Felici, il quale, incaricato già nelle precedenti fasi ante-preparatoria e preparatoria del complicato e meticoloso lavoro di coordinazione e di selezione nella "mole delle carte" relative alla vastissima problematica conciliare, seppe costantemente dimostrare assidua applicazione, capacità di ascolto, rispetto per le altrui opinioni, chiarezza di visione dei problemi e, all'occorrenza, longanime pazienza, oltre che filiale obbedienza e fedeltà assoluta ai Sommi Pontefici... Il Cardinale Felici deve essere considerato e ricordato anche per quel che fu e quel che fece negli anni precedenti, come sacerdote tanto ricco di qualità naturali e umane, quanto arricchito, grazie ad un serio impegno formativo, di quelle doti che sono proprie del vero "homo Dei" (1Tim 6,11 ).
Virgolette chiuse.png

Pericle Felici (Segni, 1º agosto 1911; † Foggia, 22 marzo 1982) è stato un cardinale e arcivescovo italiano.

Biografia

Nacque a Segni il 1° agosto 1911 primogenito di Luigi Felici, geometra, e Anna Roscioli, casalinga. Aveva due fratelli, Metello e Jonas.

Formazione e ministero sacerdotale

Svolse gli Studi Ginnasiali nel seminario di Segni e poi presso il Liceo Pontificio del Seminario Romano Minore e infine gli Studi Filosofici e Teologici nel Pontificio Seminario Romano Maggiore.

Il 28 ottobre 1933 fu ordinato presbitero nella cattedrale di Segni, da Alfonso Maria de Sanctis(ch), vescovo di Segni, con dispensa papale per non aver ancora raggiunto l'età canonica. Dal 1934 al 1938 proseguì gli studi alla Pontificia Università Lateranense. Divenne Rettore del Pontificio Ateneo Romano di Sant'Apollinare per gli Studi Giuridici dal 1938 al 1948 e in seguito direttore spirituale del Seminario Maggiore. Il 20 settembre 1947 Mons. Felici fu nominato Prelato Domestico di Sua Santità con l'incarico di Prelato Uditore del Tribunale della Sacra Romana Rota. Nel 1956 divenne Consultore della Sacra Congregazione per la Disciplina dei Sacramenti e il 2 maggio 1959 consultore della Congregazione del Concilio.

Episcopato

Il 3 settembre 1960 fu nominato arcivescovo titolare di Samosata e segretario della curia romana. Ricevette l'ordinazione episcopale il 28 ottobre dello stesso anno per l'imposizione delle mani di papa Giovanni XXIII. Dal 1962 al 1965 fu "segretario generale" del Concilio Vaticano II. Svolse parte attiva e fu di riferimento durante i lavori conciliari; al termine della prima sessione del Concilio Vaticano II fu nominato segretario della nuova Commissione di coordinamento creata da Giovanni XXIII per ridurre gli schemi secondo le indicazioni dei padri [1]. È considerato l'artefice della revisione del Codice di Diritto Canonico. Il 21 febbraio 1967 divenne pro-presidente della Pontificia commissione per la revisione del Codice di Diritto Canonico.

Cardinalato

Il 26 giugno 1967 fu creato cardinale diacono con il titolo di Sant'Apollinare alle Terme Neroniane-Alessandrine e ricevette la berretta cardinalizia il seguente 29 giugno. Nello stesso anno fu alla guida della Pontificia Commissione per l'interpretazione dei decreti del Concilio Vaticano II. Fu Presidente delegato del Sinodo dei vescovi, svoltosi in Vaticano dal 26 settembre al 29 ottobre 1967 e componente del segretariato generale del IV Sinodo Ordinario svoltosi dal 30 settembre al 29 ottobre 1977. Il 13 settembre 1977 fu nominato prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica.

Partecipò ai conclavi del 1978, quando furono eletti Papa a breve distanza Albino Luciani e Giovanni Paolo II. In veste di cardinale protodiacono, fece l'annuncio al mondo dell'Habemus Papam e impose loro il pallio durante la rispettiva cerimonia d'insediamento. Fu elevato a cardinale presbitero pro hac vice il 30 giugno 1979.

Morte

Morì a Foggia il 22 marzo 1982 durante la solenne processione della festa patronale della città. Le esequie furono celebrate da Giovanni Paolo II nella Basilica di San Pietro il 25 marzo [2]. Fu sepolto nella tomba di famiglia, a Segni.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Arcivescovo titolare di Samosata Successore: Archbishop CoA PioM.svg
Jozef Hubert Willem Lemmens 3 settembre 1960 - 26 giugno 1967 sede vacante I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Jozef Hubert Willem Lemmens {{{data}}} sede vacante
Predecessore: Presidente della Pontificia Commissione per l'Interpretazione dei Decreti del Concilio Vaticano II Successore: Emblem Holy See.svg
Amleto Giovanni Cicognani 21 febbraio 1967 - 22 marzo 1982 - I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Amleto Giovanni Cicognani {{{data}}} -
Predecessore: Cardinale diacono di Sant'Apollinare alle Terme Neroniane-Alessandrine Successore: CardinalCoA PioM.svg
Joaquín Anselmo María Albareda y Ramoneda, S.D.B. 26 giugno 1967 - 22 marzo 1982
Titolo presbiterale pro hac vice dal 30 giugno 1979
Aurelio Sabattani I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Joaquín Anselmo María Albareda y Ramoneda, S.D.B. {{{data}}} Aurelio Sabattani
Predecessore: Presidente della Pontificia Commissione per la Revisione del Codice di Diritto Canonico Successore: Emblem Holy See.svg
Pietro Ciriaci 26 giugno 1967 - 22 marzo 1982
(Pro-presidente dal 21 febbraio al 26 giugno 1967)
Rosalio José Castillo Lara, S.D.B. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Pietro Ciriaci {{{data}}} Rosalio José Castillo Lara, S.D.B.
Predecessore: Cardinale protodiacono Successore: Berretta cardinalizia.png
Charles Journet 5 marzo 1973 - 30 giugno 1979 Sergio Pignedoli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Charles Journet {{{data}}} Sergio Pignedoli
Predecessore: Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica Successore: Emblem Holy See.svg
Dino Staffa 13 settembre 1977 - 22 marzo 1982 Aurelio Sabattani I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Dino Staffa {{{data}}} Aurelio Sabattani
Note
  1. Enciclopedia Treccani 1996, op. cit., A1996
  2. Omelia di Giovanni Paolo II alle esequie del Cardinale Felici 1982, op. cit., A1982
Collegamenti esterni
Voci correlate