Francesco Battaglini

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Jump to navigation Jump to search
Francesco Battaglini
Stemma Francesco Battaglini .jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Francesco Battaglini.png

{{{didascalia}}}
'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 69 anni
Nascita Località Mirabello, Comune di Sant'Agostino di Piano
13 marzo 1823
Morte Barbiano
8 luglio 1892
Sepoltura chiesa parrocchiale di Mirabello
Appartenenza Arcidiocesi di Bologna
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale 20 settembre 1845 da card. arc. Carlo Oppizzoni
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 28 febbraio 1879 da Leone XIII
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 9 marzo 1879 dal card. arc. Raffaele Monaco La Valletta
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo 3 luglio 1882 da Leone XIII
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
27 luglio 1885 da Leone XIII (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da
Venerabile il [[]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Francesco Battaglini (Località Mirabello, Comune di Sant'Agostino di Piano, 13 marzo 1823; † Barbiano, 8 luglio 1892) è stato un rettore, arcivescovo e cardinale italiano.

Biografia

Nacque il 13 marzo 1823 a Mirabello, Comune di Sant'Agostino di Piano, nell'Arcidiocesi di Bologna in una famiglia modesta; suo padre esercitava la professione di sarto. Aveva un altro fratello e ricevette il Sacramento della Confermazione il 7 ottobre 1827.

La formazione e il ministero sacerdotale

Dopo i primi studi sotto la guida del suo parroco, entrò nel seminario di Cento per approfondire le materie umanistiche e filosofiche e in seguito nel Seminario di Bologna per la formazione teologica. Ordinato presbitero il 20 settembre 1845 dall'arcivescovo di Bologna Carlo Oppizzoni, compì ulteriori studi presso l'Università di Bologna dove conseguì il dottorato in teologia il 27 gennaio 1848.

Impegnato nel conseguimento del dottorato in giurisprudenza, non poté laurearsi perché trasferito al seminario di Cento come insegnante di filosofia. Nel 1850 fu nominato professore di filosofia al Seminario di Bologna; occupò la carica per trent'anni fino al 1878; insegnò anche teologia dogmatica. Nel 1857 fu nominato direttore delle scuole diocesane e nell'aprile 1858, direttore della neonata rivista cattolica "Osservatore Bolognese", per contrastare le idee liberali. Nel 1859 divenne professore di filosofia all'Università di Bologna e suo rettore; non poté svolgere gli incarichi a causa delle controverse politiche a seguito dell'Unità d'Italia; continuò ad insegnare in seminario. Nominato Cameriere segreto di Sua Santità divenne anche canonico onorario del capitolo metropolitano di Bologna nel 1873 e arcidiacono nel 1878. Dal 1874 fu presidente della sezione filosofica dell'Accademia medico-filosofica di San Tommaso.

Il ministero episcopale

Eletto vescovo di Rimini, il 28 febbraio 1879 da Leone XIII, fu consacrato il 9 marzo seguente nella chiesa di Sant'Apollinare a Roma dal Cardinale Vicario di Roma Raffaele Monaco La Valletta, assistito da Giulio Lenti[1], arcivescovo titolare di Side, Vicegerente di Roma e da Carlo Laurenzi, vescovo titolare di Amatunte di Palestina, già vescovo ausiliare di Perugia e neo assessore della Sacra Congregazione della Romana e Universale Inquisizione. Prese possesso della sede il 31 maggio successivo. Promosso alla sede metropolitana di Bologna il 3 luglio 1882 ricevette il pallio lo stesso giorno. Rimase amministratore apostolico della sede di Rimini fino all'ottobre dello stesso anno. Fece il suo ingresso solenne nell'arcidiocesi il 14 settembre 1882 dopo aver ottenuto l'exequatur dal governo italiano. Il palazzo arcivescovile di Bologna era rimasto chiuso da ventidue anni.

Il cardinalato

Fu creato cardinale presbitero da Leone XIII nel concistoro del 27 luglio 1885 ricevendo il cappello rosso e il titolo di San Bernardo alle Terme Diocleziane il successivo 30 luglio.

La morte

Morì l'8 luglio 1892 all'età di 69 anni immobilizzato da un anno, nella Villa Guastavillani di Barbiano, Bologna. Fu esposto nella cattedrale metropolitana di Bologna, dove si svolsero i funerali il 15 luglio; inizialmente venne sepolto nella cappella dei conti Bentivoglio nella Certosa di Bologna e trasferito in seguito, nella cappella Bentivoglio nel cimitero di Mirabello il 30 ottobre 1894. Nel febbraio 2000 le sue spoglie sono state trasferite nuovamente nella chiesa parrocchiale di Mirabello in una nuova tomba, benedetta dal cardinale arcivescovo di Bologna Giacomo Biffi il 5 marzo dello stesso anno.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Rimini Successore: Bishopcoa.png
Luigi Raffaele Zampetti
ch
28 febbraio 1879 - 3 luglio 1882 Alessandro Chiaruzzi
ch
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Raffaele Zampetti
ch
{{{data}}} Alessandro Chiaruzzi
ch
Predecessore: Arcivescovo metropolita di Bologna Successore: Bishopcoa.png
Lucido Maria Parocchi 3 luglio 1882 - 8 luglio 1892 Serafino Vannutelli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Lucido Maria Parocchi {{{data}}} Serafino Vannutelli
Predecessore: Cardinale presbitero di San Bernardo alle Terme Diocleziane Successore: Kardinalcoa.png
Victor-Auguste-Isidore Dechamps, C.SS.R. 30 luglio 1885 - 8 luglio 1892 Giuseppe Melchiorre Sarto I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Victor-Auguste-Isidore Dechamps, C.SS.R. {{{data}}} Giuseppe Melchiorre Sarto
Note
  1. cfr. Patriarch Giulio Lenti su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 11-02-2022
Bibliografia
Voci correlate
Collegamenti esterni