Fulco Luigi Ruffo-Scilla

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Fulco Luigi Ruffo Scilla)
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Fulco Luigi Ruffo-Scilla
Cardinale
Stemma Fulco Luigi Ruffo-Scilla.jpg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
'

Immagine Fulco Luigi Ruffo-Scilla.jpg

{{{didascalia}}}
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 55 anni
Nascita Palermo
6 aprile 1840
Morte Roma
29 maggio 1895
Sepoltura Roma, Cimitero del Verano
Appartenenza Diocesi di Palermo
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale Roma, 20 settembre 1862
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo 28 dicembre 1877 da Pio IX
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Basilica di San Giovanni in Laterano (Roma), 6 gennaio 1878 dal card. arc. Flavio Chigi
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
14 dicembre 1891 da Leone XIII (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 3 anni, 5 mesi e 15 giorni
Cardinale elettore
Incarichi ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Fulco Luigi Ruffo-Scilla (Palermo, 6 aprile 1840; † Roma, 29 maggio 1895) è stato un cardinale, arcivescovo e nunzio apostolico italiano, Camerlengo del Collegio Cardinalizio.

Biografia

Nacque il 6 aprile 1840 a Palermo in una famiglia patrizia napoletana. Era terzo genito dei quattro figli di Fulco Antonio Ruffo di Calabria (1801-1848), nono principe di Scilla, che fu ministro di Napoli a Torino, e di Eleonora Galletti di San Cataldo (1810-1885). Gli altri fratelli furono Fulco Beniamino (1848-1901), che fu sindaco di Napoli e nonno della regina Paola del Belgio, Salvatore e Francesco. Era pronipote del cardinale Luigi Ruffo Scilla (1801). Appartenenti ad un altro ramo della famiglia furono Tommaso Ruffo (1706); Antonio Maria Ruffo (1743); Fabrizio Dionigi Ruffo (1791).

La formazione e il ministero sacerdotale

Al termine dei primi studi dai Barnabiti dal 1850 al 1856 nel Collegio di Pontecorvo, entrò nel Seminario Romano, dove conseguì la licenza in teologia il 3 settembre 1860. Ordinato presbitero il 20 settembre 1862, proseguì gli studi ottenendo il dottorato in Utroque iure, diritto canonico e civile, il 15 luglio 1864. Fu promosso Protonotario apostolico ad instar participantium il 26 marzo 1873 e divenne Uditore della Camera Apostolica il 19 aprile 1877.

Il ministero episcopale

Nominato da Pio IX arcivescovo metropolita di Chieti e Vasto il 28 dicembre 1877, ricevette in quello stesso giorno il pallio. Fu consacrato il 6 gennaio 1878 nella Basilica Patriarcale Lateranense a Roma dall'arciprete della stessa basilica Flavio Chigi, cardinale di Santa Maria del Popolo, assistito da Felix-Marie de Neckere[1], arcivescovo titolare di Melitene, economo della Fabbrica di San Pietro e da Filippo Manetti[2], arcivescovo titolare di Sardi, segretario della Sacra Congregazione della Visita Apostolica. Il 21 giugno 1881 fu nominato Assistente al Soglio Pontificio. Divenne Nunzio apostolico in Baviera il 23 maggio 1887 e fu trasferito alla Sede titolare di Petra. Rientrato in patria svolse la mansione di Maestro della Casa Pontificia e Prefetto del Palazzo Apostolico dal 20 marzo 1889.

Il cardinalato

Leone XIII lo creò cardinale presbitero nel concistoro del 14 dicembre 1891; ricevette il cappello rosso e il titolo di Cardinale presbitero di Santa Maria in Traspontina il 17 dicembre seguente. Fu Camerlengo del Collegio Cardinalizio dal 18 maggio 1894 al 18 marzo 1895.

La morte

Morì il 29 maggio 1895 a Roma all'età di 55 anni. Fu esposto nella nella chiesa di San Rocco e sepolto nella cappella del Capitolo Vaticano nel Cimitero del Verano a Roma.

Iscrizione

Iscrizione sulla tomba
MEMORIAE ET QVIETI

ALOSI RVFFO EX PRINCIPE SCILLA
ORTO PANORMITANI
NEAPOLITANA NOBILITATE
QVI ARCHIEPISCOPVS TEATIVM
DEINCEPS LEGATIONE BAVAR FUNCTUS
PRAEPOSITVS DOMVS PONTII
CARD. TITVLO MARIA TRANS PONT AEL
SACRO CONSIL RATIONIBVS ET OPERIBVS
TEMPLI VATIC CVRANDIS
PIETATE MVNIFICA ET PRVDENTIA PRAESTITIT

DEC.III.CAL.IVN AN.MDCCCXCVC AETATIS LV

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Arcivescovo metropolita di Chieti ed amministratore perpetuo di Vasto Successore: Stemma arcivescovo.png
Luigi Maria de Marinis
ch
28 dicembre 1877 - 23 maggio 1887 Rocco Cocchia, O.F.M. Cap.
ch
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Maria de Marinis
ch
{{{data}}} Rocco Cocchia, O.F.M. Cap.
ch
Predecessore: Arcivescovo titolare di Petra Successore: Stemma arcivescovo.png
Michael Augustine Corrigan
ch
23 maggio 1887 - 14 dicembre 1891 Girolamo Maria Gotti, O.C.D. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Michael Augustine Corrigan
ch
{{{data}}} Girolamo Maria Gotti, O.C.D.
Predecessore: Nunzio apostolico in Baviera Successore: Emblem Holy See.svg
Angelo Di Pietro 23 maggio 1887 - 20 marzo 1889 Antonio Agliardi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Angelo Di Pietro {{{data}}} Antonio Agliardi
Predecessore: Prefetto del Palazzo Apostolico Successore: Emblem Holy See.svg
Luigi Macchi 20 marzo 1889 - 14 dicembre 1891 Francesco Salesio Della Volpe I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Macchi {{{data}}} Francesco Salesio Della Volpe
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Maria in Traspontina Successore: Kardinalcoa.png
Gaetano Alimonda 17 dicembre 1891 - 29 maggio 1895 Camillo Mazzella, S.J. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Gaetano Alimonda {{{data}}} Camillo Mazzella, S.J.
Predecessore: Camerlengo del Collegio Cardinalizio Successore: Camerlengo.svg
Mariano Rampolla del Tindaro 18 maggio 1894 - 18 marzo 1895 Angelo Di Pietro I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Mariano Rampolla del Tindaro {{{data}}} Angelo Di Pietro
Note
  1. cfr. Archbishop Felix-Marie de Neckere su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 26-11-2021
  2. cfr. Archbishop Filippo Manetti su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 26-11-2021
Bibliografia
  • (FR) Jean LeBlanc, Dictionnaire biographique des cardinaux du XIX siècle - contribution à l'histoire du Sacré Collège sous les pontificats de Pie VII, Léon XII, Pie VIII, Grégoire XVI, Pie IX et Léon XIII, 1800-1903, Wilson & Lafleur, Montréal, 2007. (Collection Gratianus. Série instruments de recherche), pp. 817-818
  • "Luigi Ruffo-Scilla" in Cardinali defunti - La Gerarchia Cattolica e la Famiglia Pontificia per l'anno 1903, Tipografia poliglotta vaticana, Città del Vaticano, 1903, p. 196
  • Remigium Ritzler, Sefrin Pirminum, Hierarchia Catholica Medii et Recentioris Aevi, vol. VIII (1846-1903), Typis et Sumptibus Domus Editorialis "Il Messaggero di Sant'Antonio" presso Basilica Sant'Antonio, Padova, 1979, pp. 35, 51, 449, 545
Voci correlate
Collegamenti esterni